Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
DARECTASAPERE

S.V. 1740 - GIULIO

Risposte migliori

DARECTASAPERE

Nella recente 49° asta Nomisma sono state proposte diverse monete papali ex asta Bank Leu N° 36 del Maggio 1985 appartenenti alla collezione Cappelli, probabilmente tra le più importanti raccolte del passato.

Il prestigioso pedigree citato nelle note che descrivono il lotto, come per il Giulio zecca Parma di Adriano VI o il Doppio Carlino di Giulio III zecca Roma, é stato omesso (dimenticato? sfuggito?) per il lotto N° 1743 ex asta Bank Leu N° 36 del Maggio 1985 lotto N° 920.

Personalmente ho censito solamente altri 4 esemplari:

1) K&M 1980 lotto N° 734

2) Collezione Muntoni esitato nell’Asta Montenapoleone 1984 al lotto n° 967 in conservazione q.MB fù classificato RRRR.

3) Asta Varesi “ALMA ROMA” del 2000 con foro otturato.

4) Listino Ranieri on-line bucato e in bassissima conservazione (RRR).

Avendo tutti i listini, non é mai apparso da NAC, Negrini, INAsta, Artemide, Varesi, ed è la prima apparizione Nomisma.....

Non conosco nessun papalista che abbia il Giulio del 1740 in collezione.

Sono gradite segnalazioni di altri esemplari e considerazioni in merito, grazie.

DARECTASAPERE

post-13774-0-36088600-1401465918_thumb.j

post-13774-0-27318900-1401465948_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

complimenti , dunque questo sarebbe il più bello.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RobertoRomano

Moneta di estrema rarità,veramente una mosca bianca.Quella del 1740 fu una Sede Vacante lunghissima.Il Camerlengo,Card. Albani,si sbizzarrì con una grande varietà di monete,tra cui l'ultima piastra papale.Il giulio è veramente raro,anche perchè emesso in esigue quantità,al pari dell'unico giulio del nuovo Papa Benedetto XVI,che ne coniò,nel suo lungo pontificato,solo in occasione del Possesso del Laterano.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DARECTASAPERE

Moneta di estrema rarità,veramente una mosca bianca.Quella del 1740 fu una Sede Vacante lunghissima.Il Camerlengo,Card. Albani,si sbizzarrì con una grande varietà di monete,tra cui l'ultima piastra papale.Il giulio è veramente raro,anche perchè emesso in esigue quantità,al pari dell'unico giulio del nuovo Papa Benedetto XVI,che ne coniò,nel suo lungo pontificato,solo in occasione del Possesso del Laterano.

Concordo con te.

in effetti mi sono sempre chiesto perchè durante un emissione così ricca di tipologie e varianti siano stati di "braccino corto" con il Giulio e la Piastra.

Giusto per ricordare quanto sia stata produttiva la Sede Vacante del 1740, personalmente ho rintracciato:

- Doppio Zecchino (1)

- Zecchino (6 varianti)

- Mezzo Zecchino (4 varianti)

- Scudo romano (1)

- Piastra (1)

- Giulio (1)

- Grosso (14 varianti)

- Baiocco in Ghirlanda (2 varianti)

- Baiocco in Cartella (3 varianti)

- Mezzo Baiocco in Ghirlanda (3 varianti)

- Mezzo Baiocco in Cartella (5 varianti)

DARECTASAPERE

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sixtus78

eee caro Darectasapere, di quel braccino corto avuto durante la Vacanza papale di quel lontano 1740 me ne pento molto anch'io.... vorrei la piastra ma non la trovo.... esagereranno moltissimo 18 anni piu' tardi, cambiando nominale con lo scudo del Colonna, che si trova ovunque, pero' bello e' difficile averlo pure questo no ? saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Non conosco nessun papalista che abbia il Giulio del 1740 in collezione.

Moneta estremamente rara e bella, adesso un papalista che c'è l'ha in collezione lo conosciamo ! :-)

in effetti mi sono sempre chiesto perchè durante un emissione così ricca di tipologie e varianti siano stati di "braccino corto" con il Giulio e la Piastra.

La presenza o meno di un nominale, la sua abbondanza o meno, dipendono esclusivamente da questioni "tecnico-economiche", il nominale (vedi piastra o giulio), poteva non avere un suo utilizzo reale nella vita quotidiana, oppure semplicemente non era conveniente coniarlo.

In particolare la piastra era giunta alla fine della sua "parabola", come ricorda sixtus78 verrà sostituita dallo scudo, ed il giulio allo stesso modo si era trovato in un periodo in cui con tutta probabilità non aveva un utilizzo tale da giustificarne copiose coniazioni, tant'è che venne in pratica "sospeso" per tutto il pontificato di Benedetto XIV (dopo il giulio del Possesso ricordato da RobertoRomano, che aveva un suo significato simbolico-propagandistico più che economico), salvo riprendere spazio con Clemente XIII, ed alternare periodi di coniazione o sospensione con i papi dei decenni seguenti.

Queste considerazioni valgono anche al giorno d'oggi, vedasi la questione delle antieconomiche monetine da 1 e 2 centesimi di euro...

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RobertoRomano

Sarebbe interessante sapere da dove provenga il giulio 1740 raffigurato sul Berman,che appare in ottima conservazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DARECTASAPERE

Sarebbe interessante sapere da dove provenga il giulio 1740 raffigurato sul Berman,che appare in ottima conservazione

L'esemplare del Berman è quello della collezione Cappelli, quindi questo...

Moltissime monete del Berman sono state prese dalla Collezione Cappelli, o meglio dalla Bank Leu 36, molto probabilmente perchè era l'asta più recente alla pubblicazione del suo libro con ampia disponibilità di monete papali.

Non ho il testo perchè sono fuori casa, comunque tra le Sedi Vacanti importanti di simile provenienza ricordo il giulio 1523 con segno nel campo tra i due santi.

DARECTASAPERE

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RobertoRomano

Eh eh...mi sembrava,infatti!Ancora complimenti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DARECTASAPERE

Aggiungo un paio di curiosità interessanti per il mio studio sulla tracciabilità e aprofitto per ringraziare chi mi ha fornito le informazioni:

mi sono stati segnalati 2 passaggi nelle aste del Marzo 2006 di INASTA e nell' Ottobre 2006 di NOMISMA; in effetti la descrizione del catalogo recita in entrambe i casi Sede Vacante 1740 - Giulio; peccato che in entrambe i casi è fotografato il Giulio della Sede vacante 1774 ! (probabilmente é anche lo stesso esemplare....).

Recentemente ho preso visione dell'asta Varesi 16 di monete Papali (catalogo che mi manca...) dove è stato proposto al lotto N° 535 il Giulio della Sede Vacante 1740: è lo stesso esemplare che ho postato in questa discussione.

DARECTASAPERE

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×