Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
petronius arbiter

La ferrovia Ancona-Roma

Risposte migliori

petronius arbiter

La Ancona-Roma rappresenta una delle ferrovie trasversali più importanti d'Italia, interessando tre regioni, il Lazio, l'Umbia e le Marche.

L'itinerario per il superamento dell'Appennino si presenta piuttosto accidentato e le difficoltà di carattere orografico e morfologico hanno creato non pochi problemi a progettisti e costruttori; la costruzione della ferrovia fu il frutto di intensi studi ed accese discussioni, inizialmente incentrati sull'individuazione del migliore itinerario da percorrere e poi mediati da motivazioni politiche ed ideologiche.

Di una ferrovia che collegasse l'Adriatico al Tirreno si incominciò a parlare nel 1845, ma l'allora Papa, Gregorio XVI, era contrario al progetto; bisognerà aspettare l'anno seguente, con l'ascesa al soglio pontificio di Pio IX, perchè la cosa inizi a prendere forma.

Il nuovo Papa, mosso da spirito riformistico, si interessò anche della questione ferroviaria e cinque mesi dopo la sua elezione emanò una "Notificazione" per la regolamentazione della concessione di strade ferrate nel suo territorio: e tra queste inserì la Roma-Ancona-Bologna.

Ci vollero però dieci anni perchè fosse approvato il progetto definitivo e solo nel 1856 fu assegnata la concessione per la costruzione della linea; i lavori veri e propri iniziarono qualche anno più tardi e, nel frattempo, gran parte del territorio interessato (Umbria e Marche) era passato dallo Stato Pontificio al Regno d'Italia, fattore che fu spesso causa di controversie.

I lavori furono infine ultimati il 29 aprile 1866, per una lunghezza complessiva di km. 295,127.

Tutto questo preambolo per presentare una medaglia commemorativa dell'evento, fatta coniare dal circolo fil-num "Federico II" di Jesi, che raffigura il passato e il presente della ferrovia: al dritto due locomotive a vapore con la vecchia stazione di Jesi sullo sfondo.

petronius B)

post-206-1153067891_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

La medaglia, coniata in bronzo (100 esemplari numerati di cui quello raffigurato è il n. 93) argento (40 esemplari) e placcato oro (5 esemplari) è stata realizzata dalla F.lli Pazzaglia di Pisa, su bozzetto di due soci del circolo, Luconi-Cappannari, i cui nomi sono riportati al rovescio, che raffigura il presente della ferrovia con un moderno Eurostar.

ciao.

petronius B)

post-206-1153068522_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Bella medaglia : è acquistabile da qualche parte? Il numero degli esemplari emessi mi sembra limitatissimo, ma se fosse possibile..... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter
Bella medaglia : è acquistabile da qualche parte? Il numero degli esemplari emessi mi sembra limitatissimo, ma se fosse possibile..... :)

138308[/snapback]

Ti ho inviato una mail ;)

ciao.

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×