Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
fabio22

Gregorio XVI - Dante Alighieri

Risposte migliori

fabio22

Cari Amici,

la medaglia postata, censita da G. Boccia al N° 62, è celebrativa del quarto anniversario dell'elezione

al Pontificato di Gregorio XVI, ha una singolare particolarità:

è ottenuta per unione di due lamine.

Sarei lieto di sapere se qualcuno di Voi ha trovato altre medaglie costruite con lo stesso sistema e se

si tratta di una riproduzione o di una prova.

Grazie

post-14845-0-88127500-1402676501_thumb.j

post-14845-0-24995600-1402676533_thumb.j

post-14845-0-38241500-1402676664_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

attila650

il taglio sembra posteriore,

magari nasconde una sorpresa...

Ale

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabio22

@@attila650

Il Peso non lascia buone speranze per il contenuto....Proverò comunque ad indagare, grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

renzo1940

Medaglia molto interessante, certamente riferibile alla medaglistica papale, opus Putinati.

Poche sono le medaglie papali di questo eccellente artista del 1800. Forse la medaglia postata da Fabio volle rappresentare una dimostrazione delle qualità dell'artista per proporsi per incarichi. E' medaglia celebrativa di Papa Gregorio XVI: la data 2 febbraio 1835 corrisponde all'inizio del quarto anno di pontificato; nel rovescio è scolpito lo stemma di Papa Cappellari. La scritta del rovescio "la quale e il quale a voler dire il vero" riproduce - se ben ricordo - un verso della Divina Commedia (Inferno - incontro del poeta con Virgilio), verso celebrativo della gloria di Roma e del Suo Impero (la quale e il quale), destinata a sede del Papato.

La medaglia, nata probabilmente non da commissione ma da una volontà personale dell'artista, ebbe tiratura certamente limitata.

L'esemplare proposto da Fabio è una riproduzione galvanica, tecnica che si andò affermando in quegli anni. Probabilmente diverse copie di medaglie e placchette del Putinati, molto richieste, furono commercializzate con esemplari in galvanoplastica.

Aggiungo che nella stessa medaglistica papale ci sono anche alcune medaglie (poche) che nascono originariamente come produzione galvanica, utilizzata massimamente per moduli molto grandi.

Cito il medaglione di Zaccagnini per la collocazione delle statue di San Pietro e San Paolo nella scalinata della basilica vaticana (diametro oltre 100 mm) ed una bellissima lavanda di grande modulo di Arnaud, datata 1853, che riutilizza il ritratto del Pontefice direttamente realizzato durante il soggiorno napoletano: due medaglie di estrema rarità, che non si vedono quasi mai e che nelle pochissime apparizioni in aste hanno raggiunto prezzi molto alti.

Quanto alle copie galvaniche, sempre nella medaglisica papale, ha avuto una particolare attenzione il massimo modulo di Gaeta.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×