Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
altrove2000

VENEZIA Aiuto Identificazione zecchiere

Risposte migliori

altrove2000

Ciao a tutti, dopo aver letto l'interessante post " Zecchieri di Venezia", sono andato a cercare qualche sigla presente sui miei bagattini in collezione; su uno di questi, ho trovato la sigla *I* tra due rosette, ma non trovo

corrispondenza con quelle elencate nel link ,per poter identificare lo zecchiere in questione.

Cortesemente gradirei avere un vostro aiuto, grazie.

post-23304-0-11443400-1403455968_thumb.j post-23304-0-59286700-1403455978_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Buona Domenica

Questo bagattino fu emesso in base alla legge 22 gennaio 1604 ed è l'unico che, nell'esergo, riporta la " I ".

Non è la sigla di un massaro, ma probabilmente indica il numerale uno!

saluti

luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altrove2000

Grazie Luciano, anche oggi ho imparato qualcosa di nuovo.. se avessi continuati a cercare il massaro con la I difficilmente l'avrei trovato :D :D almeno in tempi brevi :P

Visto che siamo in tema, ho un altra curiosità; ho altri bagattini con varie sigle, ma su uno di questi per esempio , sono presenti le lettere M.M ; esaminando le varie possibilità, ho visto

che potrebbe trattarsi di un bagattino emesso sotto due Dogati (Antonio Grimani e Domenico Contarini) mentre i massari risultano essere "potenzialmente" tre (Michele Marin,Marco Morosini,Marin Molin).

la mia domanda che potrebbe essere scontata è: come si puo' risalire all'esatta emissione , Doge/Massaro ? inoltre si potrebbe azzardare un ipotetica classifica relativa alla rarità sulle emissioni dei vari Massari? anche

considerando il breve periodo in cui hanno operato alcuni ? Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Qualche ulteriore indicazione la puoi trovare risalendo all'epoca nella quale il massaro ha svolto il suo incarico; ad esempio MM inteso come Michele Marin, sappiamo che ha lavorato nel periodo 1565-1567. Difficile che abbia potuto "firmare" monete che non sono state battute in quell'epoca; certamente ha lavorato sotto il dogato di Gerolamo Priuli o Pietro Loredan.

A complicare le cose c'è la possibilità di massari omonimi o presunti tali. Il Montenegro cita un precedente Michele Marin e lo inserisce tra il 1522 e il 1523 (date di fine ed inizio del massaro precedente e successivo. Omonimo? Può essere....chi lo sa, dubito che sia lo stesso a distanza di oltre trent'anni!

La rarità di monete siglate da un massaro piuttosto che un'altro, è esercizio che si può perseguire con un notevolissimo numero di esemplari da censire.

Considerato che il massaro teneva la carica all'incirca per 2 anni, quello che conta è il numero di pezzi emessi nel suo periodo. Cosa tutt'altro facile da farsi.....

saluti

luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×