Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
dabbene

Un pezzo di storia in mano a un ragazzo......

Risposte migliori

Cristian97

La riflessione del ragazzo è bellissima e anche io colleziono (oltre per la bellezza delle monete e il piacere di averle) perchè so che dietro ad ogni moneta c'è una storia; sapere che alcune sono state fatte per ricordare un evento importante che hanno più di 1000 anni di storia e che hanno attraversato le mani di migliaia di persone.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Spesso la scintilla parte da una emozione, da un brivido che ti pervade, poi o si spegne presto la fiammella o continua.....continua per sempre quello che mi piace chiamare il male inguaribile del collezionista numismatico, ovviamente intendendo male in senso buono, ma certamente l'aspetto culturale è solo uno di quelli virtuosi che riguardano il collezionismo numismatico......c'è altro ovviamente, abbiamo tempi e modi per riflettere ulteriormente su tutto questo....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Il post vuole puntare a mettere in risalto quanto possa influire positivamente un collezionismo numismatico consapevole sulla crescita culturale dei suoi estimatori, questo è il punto centrale del post, ma certamente ci sono altri fattori e aspetti diciamo " virtuosi " vediamone altri.....visto che ci siamo e magari ve ne verranno in mente anche a voi, essendo questi più di uno.....

Un altro è sicuramente quello della tutela, della conservazione, in modo attento e scrupoloso dei beni, lo strumento della tutela che oggi come in passato il collezionista ha sempre svolto con passione e amore.

E non è poco anche questo, il merito di aver conservato nel tempo le collezioni intatte, complete, catalogate, a volte anche importanti, è " un compito " che è stato ben assolto sempre dal collezionista.

Certamente c'è poi da ricordare, che anche nel collezionismo c'è la ruota della vita, che gira, gira....e purtroppo tutto questo non è detto che si tramandi.....spesso importanti collezioni a un certo punto vengono messe in vendita, la collezione si smembra ma formerà nuova linfa per nuovi appassionati, formerà tante, nuove collezioni, le migliorerà, le renderà più complete.

E il circolo virtuoso continuerà con altri .....

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Sono perfettamente d'accordo con Dabbene. All'inizio è il possesso che dà soddisfazione. Ma, man mano che il tempo passa e si acquisisce nuove nozioni, subentra la fame di sapere. Certo per qualcuno più di altri, ma non ho mai conosciuto un collezionista che non abbia imparato qualcosa.

Parafrasando il motto di Dabbene insieme al mio: La numismatica è cultura in movimento e il collezionismo di monete è cultura per tutti, ma proprio tutti, nessuno escluso.

Arka

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Ringrazio Arka per il suo bel e prezioso intervento, io credo che il partecipare e l'essere vicini in queste discussioni sia molto importante, alla fine il nostro essere qui a scrivere o leggere su un forum di numismatica e storia è per quello che stiamo dicendo ora, è tutto qui....., qui c'è un po' la premessa di tutto quanto facciamo.....

Arka parlava dell'evoluzione che ha avuto il collezionismo, certamente una volta era per pochi facoltosi, a volte anche principi, si amava ostentare, ora il collezionismo di oggi è ben altro, ha una trasversalità per ceti, età, geografie massime, c'è un interesse , e di questo sono un accanito fautore, della moneta povera, che è poi quella che veniva più usata, quindi quella del popolo, e queste monete spesso danno grandi soddisfazioni di studio e ricerca, anche di più di quelle prestigiose.

Quindi oggi il collezionismo potenzialmente e realmente è per tutti, puoi trovare con pochi euro monete interessanti e che ti daranno grandi soddisfazioni.

Ma molto c'è ancora da dire....e certamente aspetti positivi e virtuosi ci sono ancora.....

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Il Prof. Arslan scrisse tempo fa una frase che ricordo sempre con piacere " Il collezionismo numismatico senza la numismatica non ci sarebbe, ma è altrettanto vero che la numismatica senza il collezionismo numismatico sarebbe ora ben altro ".

E qui in questa frase altrettanto semplice, anche qui c'è tutto, riflettete e riflettiamo insieme.....

Giustamente i NIP hanno recentemente fatto un libro sul " Il collezionismo numismatico italiano ", sulle figure dei collezionisti che sono poi diventati insigni studiosi, hanno fatto testi fondamentali per la numismatica su cui tuttora studiamo, alcuni hanno anche donato le collezioni.

Altrettanto sul suo sito ha fatto la SNI, c'è una rubrica sulle grandi figure del collezionismo del passato ; hanno fatto bene a fare questo, è giusto ricordare sempre, è giusto ricordare il passato virtuoso di queste persone, è giusto spiegarlo ai giovani che spesso non sanno o giustamente sanno poco.

Molti di queste grandi collezioni che sono state donate fanno poi parte del nostro immenso e prezioso patrimonio numismatico, un mare magnum di testimonianze.

Nel libro sui NIP trattai la figura di Camillo Brambilla, è una figura che secondo me racchiude tutto questo, grande collezionista, bibliofilo, studioso, lascia libri dal contenuto importante e di riferimento anche oggi, dona la sua intera e importantissima collezione numismatica.

Nel suo libro sulla monetazione pavese il Brambilla spiega che si era prefisso un progetto, una missione, il Brambilla ci riuscì a realizzarla, lasciò un segno che anche ora è splendida realtà per tutti e al servizio di tutti.

Quindi collezionismo numismatico è anche ricordare quanto fu fatto in passato da queste grande figure per tutti noi, un grande lascito di cui dobbiamo tenere conto sempre, tutti....

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Come fossero in passato alcuni grandi collezionisti e cosa ci hanno lasciato lo abbiamo visto sopra, ma com'è il collezionista di oggi ?

Credo che il collezionista diventi sempre più da raccoglitore di monete a studioso delle stesse, ricerca, cerca di capire la moneta, la sua storia, spesso il collezionista diventa poi studioso anch'esso, fa ricerche, contributi, a volte importanti, spesso si affianca ai ricercatori scientifici, agli addetti ai lavori, propone fonti di studio interessanti e gratuite.

Nascono spesso importanti scambi di informazioni e collaborazioni tra il collezionista/ studioso e diciamo in senso lato parte Istituzionale,

le collezioni spesso sono a disposizione per poter essere studiate, anche tramite il forum stesso ci sono spesso importanti novità, sia nelle classificazioni, nelle varianti e poi c'è la divulgazione.....ma non vorrei che fosse un monologo, il collezionista/ studioso è una figura ben rappresentata sul forum e che c'è a Trento, Palermo, Napoli, Milano......vediamo se volete aggiungere e integrare sull'argomento.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Il Collezionista/studioso non è solo ben rappresentato sul forum come sappiamo, ma lo è in modo quasi totalitario, possiamo dirlo tranquillamente in ambiti importanti come la SNI, i Circoli Numismatici vari sparsi nella nostra Italia.....quindi tutto questo ci riguarda da vicino direttamente, a volte sembrano appassionarci più discussioni sulle patine, sulle conservazioni...., ma se non c'è la premessa di cui sopra, non c'è neanche la moneta su cui discutere e neppure ovviamente la patina ..... :blum:.

Divulgazione...., altra parola che riguarda il nostro collezionista, il collezionista è anche divulgatore ? Diciamo pure che ci sono importanti esempi di questa figura nel mondo del collezionismo, il divulgatore fa vedere le sue monete nei Circoli, nelle Società, le mette sul forum per creare discussioni, finiscono sui cataloghi di lamoneta, discussioni sempre qui sul forum diventano dei promo della divulgazione numismatica, penso a quella sui grossi, a quella sui denari di Lucca, Genova.....centinaia di monete postate dai collezionisti....

E il forum diventa un po' il teatro di questi grandi divulgatori/collezionisti, figure veramente straordinarie, tra l'altro recentemente ho visto con piacere una splendida intera collezione postata da un utente gran divulgatore, un ulteriore virtuoso esempio.....

Quindi tra gli aspetti positivi e virtuosi del collezionismo numismatico, possiamo aggiungere tranquillamente un'altra parolina.....divulgazione.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

Il ruolo fondamentale della Numismatica nella storia è cosa nota, ma quello del collezionismo ad oggi ha superato chiunque..

Un pozzo senza fine, colmo di storie, di sacrifici, di amicizie, di complicità, ma soprattutto di verità ancora oscure per gli studiosi e gli appassionati che ci hanno preceduto.

Basti vedere quanti contributi ogni giorno vengono offerti su questa piattaforma, e quante fatiche hanno fatto luce ancor di più su questa scienza.

Il mio cammino è datato, la scuola, l'insegnamento, l'arte, ma quello che ho acquisito con la Numismatica è ineguagliabile..

Evviva il collezionismo...

Eros

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tm_NPZ

Ci vuole un po' di frequentazione dell'ambiente per scindere concettualmente Numismatica e Collezionismo numismatico :) Molti pensano esista solo il secondo; ma non sanno che c'è chi studia e ha studiato tutta la vita quello che c'è dietro ai tanto amati tondelli.

Tornando al discorso principale, qui ricorre la bella riflessione se le monete potessero parlare... quasi le sottoporrei ad interrogatorio o quantomeno ad esame testimoniale :D o ad una bella chiacchierata tra amici... ma non parlano! Allora si può solo immaginare... e anche questo è bello, anche questo è parte del collezionismo. Le monete ci premiano con la loro presenza.

Aggiungo una cosa, che spero non sia off-topic, che comprende magari solo chi ricerca monete contemporanee dalla circolazione (anch'esse storiche a tutti gli effetti): immaginate quando si trova una moneta (in Euro o di altro Stato extraeuropeo) dalla circolazione abbastanza difficile da reperire; anche lì si prova una grande emozione :) ci si chiede come mai sia potuta arrivare fino a noi, come abbia fatto ad uscire dal suo Stato di origine ecc. :)

Come sempre grazie a Mario che ci dà questi interessantissimi spunti per riflettere :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

frex87

ciao a tutti, mi chiamo federico, ho 27 anni e ho cominciato a collezionare monete romane imperiali da circa un anno.

mi è piaciuta molto la discussione iniziata da dabbene visto che per me tutto è iniziato grazie a sensazioni simili a quelle del ragazzo di verona. da sempre sono appassionato di storia, in particolare antica e ho i brividi nel toccare con mano un oggetto che non solo è un' opera d'arte dal punto di vista tecnico ma soprattutto è appartenuto a persone così lontane nel tempo che viene quasi naturale considerare alla stregua di personaggi mitologici!! le prime riflessioni che ho avuto al momento dell'acquisto e del successivo possesso della mia prima moneta è stato rivolto proprio alle persone comuni che hanno usato quell' antoniniano di Gordiano III, per soddisfare esigenze del tutto analoghe alle nostre. magari ci hanno comprato un pollo, altro che mitologia!!!! è una consapevolezza che mi ha molto arricchito e stimolato nel voler approfondire le mie conoscenze, che fino a poco tempo fa, con tutto il rispetto per i miei prof di storia, erano "da liceo"!

a ciò si aggiunge poi un piacere sia di tipo artistico che relativo al poter toccare oggetti connessi a grandi eventi, lontanissimi nel tempo, ma a essere sincero quest' ultimo piacere l'ho provato poco visto che di solito le mie tasche non mi permettono di avvicinarmi a questo tipo di monete. :D :D :D

per quanto riguarda l'aspetto divulgativo beh... per la mia poca esperienza praticamente nessuno comprende quanto la numismatica possa essere interessante, quindi c'è poco da divulgare se non ci sono orecchie che ascoltano!

diciamo che la divulgazione è facile in forum o blog o società dove ci sono persone già interessate alla materia, ma per quanto riguarda le masse.. la cosa è ardua! il lato positivo è che con poca domanda il prezzo resta basso e posso ampliare la mia collezione :lol:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Molto belli gli ultimi tre interventi, in particolare l'ultimo, quello ancora di un giovane, che ripete la stessa parola " brivido ", però vorrei accennare ancora a qualcosa, un esempio tra i tanti, quello della Contessina Margherita Nugent che è diventato grazie alla sua Collezione donata di monete di Casa Savoia un libro edito dai NIP molto bello.

Cosa lascia scritto la Contessina nel testamento in cui dona la sua importante collezione numismatica e anche i libri di numismatica, lascia scritto queste semplici parole :

" Lascio a scopo di istruzione pubblica e a titolo di legato, al Gabinetto Numismatico del Museo Archeologico di Firenze via della Colonna, la mia collezione di monete di Casa Savoia ed i miei libri di numismatica. "

Quindi dona e aggiunge la frase che è determinante nel contesto " a scopo di istruzione pubblica "

Ma per esempio per rimanere a Milano le Civiche Raccolte Numismatiche di Milano da cosa sono composte se non da collezioni così, anche più prestigiose, importanti, collezioni che rappresentavano e rappresentano progetti organici delle stesse ?

Per rimanere sempre in tema, visto che scarseggiano gli interventi, facciamo parlare un protagonista della Numismatica, il presidente dei NIP, Paolo Crippa e cito sull'argomento quanto scrive nello stesso libro :

" La grande speranza è che si ristabilisca il rispetto e la tutela per il Collezionismo ed il Commercio Professionale numismatico italiano, i cui grandi meriti e le nobili e antiche origini sono oggi troppo spesso dimenticate. Senza di essi i nostri Musei sarebbero oggi meno ricchi di importantissime Raccolte numismatiche, la Scienza Numismatica sarebbe molto più scarna di pubblicazioni di studi effettuati e molte belle monete non continuerebbero a svolgere la loro grande funzione culturale, ma sarebbero mute e dimenticate, o peggio, sarebbero migrate all'estero in altre collezioni."

Sono parole che condensano alcuni concetti e valori che ho riportato prima e che è giusto che siano divulgate a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Littore

"[...]e mi sovvien l'eterno,
e le morte stagioni, e la presente
e viva, e il suon di lei. Così tra questa
immensità s'annega il pensier mio:
e il naufragar m'è dolce in questo mare."

Vorrei prendere a prestito questi versi, scomodando nientemeno che Leopardi, che a differenza di me ci sapeva fare con le parole, per descrivere, in altri termini quel senso di "vertigine" che coglie chi è in grado di comprendere il linguaggio muto delle monete.

Gran parte del fascino di esse è sicuramente, a mio avviso, la capacità di solleticare la nostra immaginazione e la fantasia: ciascuna moneta evoca vicende ed emozioni al collezionista che, ha così la possibilità di toccare con mano quella storia - o almeno una parte di essa.

Non si colleziona semplicemente monete ma sensazioni ed è proprio per questo aspetto, in comune a tutte le collezioni, che siamo spinti a voler condividerle con gli altri e da qui nasce la divulgazione numismatica: purtroppo non tutti recepiscono questo ma seminando e continuando a seminare qualcosa prima o poi germoglierà, di questo ne sono convinto.

Un altro aspetto del collezionismo è quello dell'ordine: nella maggior parte dei casi, infatti, cerchiamo di produrre una raccolta omogenea, consentendo a monete che condividono qualche aspetto in comune di poter convivere insieme. In questo, probabilmente, c'è il desiderio di lasciare un'impronta, un ricordo di sè: ogni collezione è diversa dalle altre e rispecchia profondamente il carattere di chi l'ha progettata, ideata e creata.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Molto, molto bello questo intervento di Littore, tra l'altro parla di un punto non irrilevante, cosa c'è dietro a una collezione, come si muove il collezionista nel farla ?

Ogni collezione è un unicum, su questo non ci sono dubbi, ognuno ha le sue caratteristiche, idee, ha le sue preferenze storiche, geografiche, artistiche, una collezione denota alla fine la personalità del suo esecutore.

Quello che io di solito chiamo " progetto", dietro a una collezione c'è sempre la ricerca, lo studio, un percorso da seguire, un progetto insomma.

Ecco un altro aspetto importante del collezionare e del collezionismo, una realtà unica, studiata e coerente e anche questo non è poco, diventa la testimonianza del collezionista stesso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

E allora riassumiamo gli aspetti visti finora positivi e virtuosi del collezionismo numismatico, la crescita culturale, la tutela e conservazione del bene, il grande esempio dei nostri grandi collezionisti e studiosi del passato e i loro lasciti arrivati a noi, di monete e studi, la ricerca e lo studio del collezionista/studioso di oggi che si mette a disposizione, la divulgazione del collezionista virtuoso, il progetto organico e ragionato delle collezioni che si stanno formando anche oggi in modo sempre più consapevole.

Probabilmente ci saranno altri aspetti e magari alcuni non saranno d'accordo su alcuni elencati, ma in mancanza di un contradditorio, questi sono quelli che mi sembrano evidenti.

Ovviamente il mondo del collezionismo non ha solo aspetti positivi, non è una oasi felice, ha i suoi problemi che magari vedremo nei prossimi interventi, c'è sempre qualche rovescio della medaglia in tutto e non mi voglio per nulla riferire in questo ambito agli aspetti legali e normativi, ma a ben altro, del tipo come si rapportano tra di loro i vari collezionisti/studiosi e come si rapportano nel mondo forum e ancor di più fuori del forum, in altri ambiti ?

P.S. Prima di continuare voglio dedicare questa discussione a un utente del forum a @@blush20, grande divulgatore e collezionista, sappi già da ora che ho molto apprezzato quanto hai fatto sul forum e il tuo post 31 dove parli poi alla fine di quello che stiamo dicendo, ti prometto di venirti a trovare in quella sezione e cercherò di risponderti anche lì.

Ultima considerazione, siamo un forum di numismatica e storia, non di pescatori :blum: dove i collezionisti sono la maggioranza, parliamo dei nostri valori, del nostro ruolo, dei motivi per i quali siamo qui a parlare su un forum di monete e solo 4 o 5 che rispondono ? Ovviamente uno può anche non condividere, ma anche un semplice io ci sono, la penso così....ci starebbe non per me, che non ho alcun interesse specifico, se non questa passione, ma per tutti noi.....

PENSIERINO DELLA NOTTE : " se Maometto non va alla montagna, la montagna andrà da Maometto.....", aspettiamo le vostre riflessioni su un argomento che è la base della nostra presenza su un forum e della nostra passione comune......

Modificato da dabbene
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Come risposta ad argomenti seri, importanti in una discussione che potrebbe essere o diventare un piccolo promo o manifesto sul ruolo del collezionismo, sulla divulgazione .....al momento ho ricevuto solo uno spam :blum:, l'ennesimo, siamo messi male in tutti i sensi.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Proseguo comunque col pensiero e con riflessioni di altri che condivido, dall'ultima tavola rotonda a Milano col Mibac, sempre Paolo Crippa :

" E' importante che le Istituzioni tornino a vedere il collezionismo e quindi il commercio numismatico non come una potenziale minaccia, ma come importante patrimonio culturale del nostro paese e riconoscano anche in esso uno strumento di tutela, anche oggi, esattamente come lo è stato in passato "

Anche qui c'è poi tutto, se soppesate bene parola, per parola, c'è ancora il patrimonio culturale, c'è lo strumento di tutela, c'è la tutela fatta anche in passato, c'è anche un chiaro invito a vedere oggi il collezionismo da parte delle Istituzioni con occhi diversi.....

Io faccio parlare, in assenza di interventi, gli altri quelli fuori del forum per forza..... :blum:, poi parleremo anche di noi, questa discussione un po' anticipa quello che risulta evidente a tutti.....

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudioc47
Supporter

Peccato che quel 'brivido' l'ho provato solo tre anni fa'!! E il tempo non e' a mio favore!!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Peccato che quel 'brivido' l'ho provato solo tre anni fa'!! E il tempo non e' a mio favore!!

Grazie di essere intervenuto intanto, ovviamente il brivido può colpire tutti.....e se capita in età matura la scelta è ancora più consapevole, spesso è una esigenza che esce da dentro di noi , il collezionismo può essere una splendida occasione tra l'altro di abbinare le monete con la riscoperta della propria identità, di ristudiare la storia, il nostro patrimonio artistico,in una parola un arricchimento culturale personale e scatta.....quando scatta.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudioc47
Supporter

È una vita che sono contagiato dal collezionismo, francobolli, porcellane, argenti, stampe. Tutte occasioni di studio mi hanno dato grandi soddisfazione, ma le monete mi hanno riavvicinato alla grande passione che avevo da studente 'la storia' e 'come dici tu in 'eta' matura' e' un'altra storia.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Gli aspetti positivi e virtuosi del collezionare monete li abbiamo visti, e magari ce ne saranno anche altri, però dobbiamo anche dirlo per correttezza che il collezionismo numismatico non è quella che si definisce una oasi perfetta, felice, il collezionista ha i suoi problemi, e ripeto in questa sede non voglio parlare volutamente di aspetti normativi e legali, ma solo di come si rapporta il collezionista di oggi.

Due aspetti mi vengono subito in mente, uno è arcinoto, la figura del collezionista solitario, il collezionista è riservato, ama poco farsi vedere e parlare, tiene normalmente un po' le distanze dal mondo.

Atteggiamento che è anche comprensibile, riservatezza, timore, non mettersi in vista.

Ma non tutti sono così, in particolare con l'avvento del forum, molti collezionisti, studiosi, hanno deciso di partecipare, condividere, monete, informazioni, divulgano in poche parole, è il collezionismo aperto, che parla, che cerca contatti anche con l'esterno, con altri ambiti, sul forum ci sono o meglio in qualche caso dobbiamo anche dire c'erano, grandi divulgatori che tanto hanno fatto per la numismatica e per il forum stesso.

Ma detto questo, un altro aspetto che secondo me caratterizza il collezionismo numismatico è quello di andare in ordine sparso, ha una grande difficoltà ad unirsi, aggregarsi, condividere, parlarsi, anche su temi non difficili e problematici, il forum è un po' lo specchio di tutto questo, e il forum dovrebbe invece essere proprio l'incontrario cioè condivisione, eppure qui ci sono i comunicatori, quelli più aperti, che si espongono anche, eppure anche questa discussione è qui a dimostrarlo, si fatica a dare un semplice assenso su gradi temi, su cui si poggia anche la nostra presenza qui sul forum, sul nostro essere collezionisti.

Fatichiamo a rispondere su temi tipo la divulgazione, i giovani, il ruolo culturale e civico del collezionismo numismatico.

Lo fu, diciamolo pure anche per l'iniziativa per i giovani, faticammo a trovare, quasi cercandoli uno ad uno gli utenti per aderire a un progetto a favore dei giovani, non ci fu l'adesione totale che ci doveva essere vista la enorme visibilità dell'iniziativa, ci fu il minimo sindacale diciamo pur bussando a tutte le porte e io lo so bene questo....

Qui si ripete lo stesso, con i giovani sarebbe bastato un bravi, bene, di molti, anche autorevoli del forum non ci fu e a molti di noi fece dispiacere, non per noi, ma per i giovani che capirono bene tutto questo.

A cosa sia dovuto questa mancanza di condivisione anche qui sul forum posso solo tentare di dare qualche spiegazione, non il tempo che manca, perché un bene lo dici in un secondo, personalismi, campanilismi, il ritenere questi argomenti di secondo piano, quando sono poi la trave della numismatica, non lo so e comunque mi dispiace personalmente, come dispiace a molti che leggono e che capiscono, rimasero male anche i ragazzi, i giovani sono di tutti.....sono i nostri giovani....il nostro futuro forse....

Certamente appassiona di più una discussione sulla patina, o sullo SPL-, e ne prendo atto, anzi diciamo pure ne prendiamo atto, pur dando tutta la dignità e importanza dovuta anche a discussioni così, ma tutto questo presuppone un particolare che la moneta, il famoso pezzo di storia sia in mano a un ragazzo e diciamo pure anche a un adulto......

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Conoscevo un bambino che a sei anni, mentre era con il padre impegnato in un lavoro in campagna, trovò un 5 centesimi impero di V. E. III. Altro che brivido! Gli si aprì un mondo! Lui che fino ad allora conosceva solo qualche spicciolo dell'amata (e rimpianta lira). Quello era un "soldo" dei suoi nonni, faceva parte quindi della "sua" storia.

Da allora quel bambino non ha smesso mai di approfondire il binomio inseparabile monete-storia scoprendo ogni giorno novità sulla storia del suo territorio e sulle monete che vi hanno circolato.

Il tempo è passato e quel bambino è diventato adulto (anche se qualcuno si ostina a definirlo ancora "un ragazzo"). Ha smesso da tempo di collezionare monete ma non ha mai smesso di cercare libri e quant'altro gli permettesse di saperne di più cercando, nel suo piccolo, di divulgare quanto appreso. In questa maniera è riuscito a rinnovare quel brivido provato da bambino.

Permettetemi poi di dissentire su una affermazione che ho letto più volte, cioè che le monete non parlano... Non concordo. Le monete parlano eccome. Testimoni del nostro passato ne raccontano di cose :).

Grazie Mario per l'ennesima interessantissima discussione.

  • Mi piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Grazie Davide, in primis di esserci, e come vedi ormai non è poco...., d'accordissimo sulle monete che parlano, ne scrissi più volte anch'io e poi grande testimonianza, grande....lasciatemelo dire, ma basta ovviamente molto meno " anche un sono d'accordo ....", o " secondo me invece....", minimo impegno....tempo zero, condividiamo.....

P.S. Per una maggiore visibilità della discussione e permetterne comunque anche la sola lettura ho messo ieri il link della stessa anche in due sezioni, quella moneta moderne e quella del Regno delle Due Sicilie, le eventuali risposte però è meglio darle eventualmente sempre qui però.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Io onestamente mi fermo qui....quello che dovevo dire l'ho detto in modo anche chiaro, probabilmente non interessano questi temi, forse non c'è condivisione su tutto ciò, ne prendo atto, anzi direi ne prendiamo atto.

Ringrazio comunque i pochi intervenuti, pochi ma molto belli devo anche dire, chi ha letto e chi ha premiato col consenso questa discussione.

Mi fermo qui....perché non vorrei passare dalla parte di quello che infastidisce, tutto sommato non ho alcun interesse specifico in tutto questo, se non una passione generosa per la numismatica, per il collezionismo, per la divulgazione e penso che i giovani siano il nostro futuro, quindi di più non dirò, né mi sembra il caso onestamente....

Aggiungo ancora che è un peccato vedere così poca partecipazione da parte del forum su temi così alti, sui valori, è un peccato, intanto per la nostra comunità, che ha una potenzialità anche solo numerica neanche confrontabile con quanto visto finora, tra l'altro in Piazzetta e linkato anche in due sezioni specifiche.

E' un peccato inoltre perché come sapete il forum è composto da tantissimi visitatori, qualche utente anonimo, e questi visitatori esterni leggono, leggono....., il forum è praticamente letto da tutti ormai, e questo quadro visto all'esterno comunicherà una visione di debolezza, di mancanza di unione, negativo secondo me......io la ritengo una sconfitta, ma una sconfitta di tutti noi.....

Aggiungo che paradossalmente in questi ultimi tempi per alcune iniziative tipo quella dei giovani o altre, o per discussioni con contenuti importanti sono arrivati a me ed altri più apprezzamenti positivi dal mondo esterno al forum che legge e segue con attenzione che dal forum stesso, il che può far piacere da un lato, dall'altro apre un interrogativo sul perché il forum sia bloccato e freddo in alcuni casi.....interrogativo al quale certamente non devo rispondere io.....

Ripeto mi fermerò qui.....leggerò eventualmente altri interventi se ci saranno, torno ora alla sezione monete moderne a parlare di belle patine che apprezzo ovviamente anche io.....ma che certamente sono ben altro, decisamente altro, rispetto a quello di cui abbiamo parlato qui.....mi adeguerò ovviamente......non si può fare altro.....

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×