Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
dabbene

Un pezzo di storia in mano a un ragazzo......

Recommended Posts

dizzeta

Carissimo @@dabbene, mi dispiace che ti risenta, io lho letto la discussione e mi ripromettevo di cercare di scrivere qualcosa di interessante ma il tema non è facile, mi sono accorto che sarei andato un po' troppo ne personale e poteva disturbare o far interpretare mele i miei sentimenti profondi ...poi il tempo è tiranno e non ho avuto la necessaria serenità per rivedere il testo ...insomma ho cancellato tutto.

Sono giorni complicati, scadenze, figli che partono, organizzare ...non sono certamente bravo a scrivere e ci devo pensare un po' per non essere banale...

Scusami, appena ho la necessaria serenità parteciperò più che volentieri.

Un saluto DZ

Share this post


Link to post
Share on other sites

Arka

Non sarei così pessimista caro @@dabbene. Il forum è lo specchio della vita. Pensa a una conferenza numismatica e immagina un pubblico di venti persone. Alla fine il conferenziere normalmente chiede se ci sono domande. Quanti degli spettatori le faranno..? Uno forse due. Ma questo non vuol dire che gli altri 18 non abbiano apprezzato la conferenza.

E non mi preoccuperei per l'immagine che diamo all'esterno. Non credo proprio che sia poi così cattiva... :D

Arka

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fratelupo

Sì però penso che nessuno debba scusarsi. Molti hanno giornate piene di da fare e non sempre si ha il tempo (lasciamo stare la voglia) di seguire tutto. Per cui nessuno deve scusarsi e parimenti nessuno offendersi. Come ha detto bene Arka, c'è chi legge e apprezza e l'immagine del forum credo sia più che buona. Inutile metterla sul tragico.

Edited by Fratelupo

Share this post


Link to post
Share on other sites

aleale

La mia “storia numismatica” è iniziata da bambino quando letteralmente rimasi folgorato dalla vista delle monete che mia nonna aveva gelosamente messo da parte negli anni.

Tanti anni in cui quella fiammella non si è mai spenta. Sopita? Forse, ma come il fuoco ancor vivo fra i tizzoni ardenti, era solo in attesa, pronta a tornare più forte di prima.

Non so spiegare cosa significhi fare la raccolta delle monete, posso però dire che la ricerca delle monete e lo studio che ad essa necessariamente s’accompagna è una metafora della vita, dell’esistenza. La ricerca di qualche cosa di profondo, atavico, la riscoperta delle proprie origini.

C’è poi una cosa che non smette mai di meravigliarmi. In un mondo sconvolto dalle guerre, dominato dalla frenesia della vita moderna, un mondo che non lascia spazio alla riflessione e non ha rispetto della storia e del passato, c’è gente che si ferma ad ammirare una moneta, persone che sono unite da una passione comune, che impiegano il loro tempo a donare cultura. E questa conoscenza, questa passione che ci accomuna è l’amore per la storia; storia che tramite le monete diventa di tutti, comune a tutti e per tutti...

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Sì però penso che nessuno debba scusarsi. Molti hanno giornate piene di da fare e non sempre si ha il tempo (lasciamo stare la voglia) di seguire tutto. Per cui nessuno deve scusarsi e parimenti nessuno offendersi. Come ha detto bene Arka, c'è chi legge e apprezza e l'immagine del forum credo sia più che buona. Inutile metterla sul tragico.

Caro Fratelupo, forse c'è un equivoco, non è che sono offeso, semplicemente questa è una discussione che non deve essere un monologo infinito,anche se il monologo non mi spaventa, questa è una discussione per voi utenti, che bisogna intanto leggere tutta e poi eventualmente rispondere a se vi è piaciuto o meno il primo post, secondariamente se siete d'accordo su quanto detto su cosettine di poco conto, tipo il ruolo del collezionismo, la divulgazione, i giovani, la condivisione....., su questi punti sarebbe invece importante anche una semplice risposta come ha fatto il da te citato @@Arka che ha detto sono d'accordo con te, ma ovviamente è lecito rispondere in qualunque modo, contrario, diverso, ci mancherebbe, ma se ci sono poche risposte come possiamo capire se questi sono valori condivisi o meno ?

Più che parlare di scusarsi, offendersi, tragico....vorrei sentire il tuo parere e anche di altri su queste domande, il mio l'ho già detto, ora tocca a voi eventualmente, ma non c'è bisogno di scusarsi questo è giusto, fate quello che ritenete giusto e possibile.....

Credo però poi avendo iniziato e condotto la discussione di avere il permesso di dare un parere personale,e ripeto personale, su questa discussione,poi ognuno dirà ovviamente il suo.

Il forum certamente va benissimo grazie anche a chi ha dedicato tempo, passione e idee per farlo diventare grande, attori e divulgatori che magari oggi non scrivono più ma che non dobbiamo mai dimenticare e grazie a persone che parlano di lamoneta, del forum, ovviamente bene, in sedi importanti dove una volta sarebbe stato impensabile fare questo.

Certamente le iniziative importanti del forum recenti e meno recenti le ho vissute bene e ti assicuro che senza collaborazione e condivisione non avrebbero avuto il successo che poi hanno avuto, sul forum e in altre sedi, anzi probabilmente, anzi sicuramente non sarebbero neanche partite, ecco perchè condividere è l'essenza e il principio base del forum, se c'è una iniziativa per esempio sui giovani, basta dire ripeto bene, bravi, basta anche questo, e per fare questo sono sicuro che il tempo e la voglia la trovi e una parola per un ragazzo è tutto, te lo assicuro,

saluti,

Mario

Edited by dabbene
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

eracle62

Si a volte effettivamente basta poco, personalmente davanti a certe manifestazioni d'amore verso questa passione e verso il forum non riesco a rimanere impassibile.

Anche perchè non mi sembra che vi siano ultimamente sul forum discussioni che potrebbero unire tutti..

Questo è il momento giusto per essere coinvolti piacevolmente, lasciandosi andare alle vere e semplici emozioni che chiunque di noi proverebbe dopo una lettura del genere..

E non serve pensare, l'istinto parla per noi, conducendoci per mano e donandoci semplici riflessioni...

BASTA POCO...

Eros

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

frex87

se le persone non partecipano molto in parte è dovuto al fatto che intervenire in questi temi senza dire stupidaggini non è affatto facile.

inoltre nella mia piccola esperienza di neofita solitario non ho nemmeno mai davvero considerato il tema della condivisione o della partecipazione attiva alle discussioni, almeno fino ad ora. la cruda realtà è che per lo più ci si iscrive ai forum per ottenere informazioni senza voler parlare con nessuno. non è una bella cosa ovviamente ma credo che il 90% delle cose si comporti pensando allo stesso modo. però come io sto partecipando per la prima volta perché è stata avviata una bella discussione, sono convinto che altri parteciperanno se si sentiranno stimolati da future discussioni!

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Luca Tecnorete

Faccio una breve riflessione. Ho iniziato a collezionare e ad appassionarmi alle monete da piccolo con l'uscita degli euro, avevo 7 anni.

L'anno scorso, per caso e per curiosità, ho deciso di entrare a visitare la sezione di monete napoletane, poichè vivo in questo contesto. Ho iniziato pian piano ad informarmi, la storia mi è sempre piaciuta e le letture sono passate velocemente. Ad un certo punto mi sono reso conto di una cosa: prima neanche ricordavo bene chi erano i Re e per che cosa erano famosi, adesso ricordo perfettamente anche gli anni di successione, quelli delle ribellioni, e tante altre particolarità dei tempi che furono. Ebbi veramente piacere quando poi presentai al professore di arte del Liceo un approfondimento su questo argomento e vedevo che c'erano cose a lui quasi sconosciute, per una volta forse i ruoli si erano invertiti.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

dizzeta

Mentre mi dichiaro sicuramente d’accordo in linea di principio con i temi portati avanti da @@dabbene, anche entusiasta a tutte le sue iniziative e grato quando le propone e sostiene con tutte le sue forze, mi deprimo quando invece vedo che nella realtà quotidiana il mondo che mi circonda è tutto preso da altro spirito.

Egoismo, professionismo, “furbettismo” esasperati mi fanno poi ricredere nelle speranze a cui dabbene invece mi incita in ogni occasione.

Nutro ancora fortissime speranze sui “giovani” …ne ho fatti ben 3 … ma i miei ormai stanno cessando di essere “giovani” e non hanno ancora “certezze” nel futuro anche se i titoli di studio non mancano, la voglia di fare è ai massimi livelli ma i tentativi si scontrano sempre contro “muri” che paiono insormontabili.

Speranza a tutti i costi?

Da qualche anno si è un po’ affievolita, mi sono adagiato a quello che mi dà ancora un po’ di soddisfazione perché dipende da me e dai miei …ma quando entrano in gioco “gli altri” non la vedo più rosea come prima.

Basta mi fermo qui, so di dare dispiacere a dabbene e sono sicuro di non aver colto invece i suoi propositi migliori ma ci sono tempi in cui si è forti ed altri in cui, anche se si capisce bene che si sta sbagliando, si è un po’ indifesi di fronte agli eventi.

Spero peraltro che dabbene abbia ragione pertanto lo incito a proseguire perché a leggerlo è sempre "primavera".

PS: Direte cosa c'entra in tutto questo il "collezionismo"? ...Non lo so ma questo è quello che mi è venuto in mente leggendo la discussione...

Edited by dizzeta
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Caro Daniele grazie di essere intervenuto, cosa hai fatto, come la pensi, la tua sensibilità la conosco bene, anzi la conosciamo, devo solo dirti che la tua visione pessimistica questa volta non è poi così lontana da quella che tratteggio anche io in particolare nei post 16, 22, 25, certamente non è " la tragedia " evocata , ma difficoltà ci sono anche nel nostro mondo, non siamo una oasi felice, e credo che il problema maggiore oggi più che mai per il mondo collezionistico, per la numismatica, sia il cercare di avere unità d'intenti, di condividere e il forum è condivisione.

Discussioni come questa che rappresentano dei valori in cui molto credono dovrebbero unire, mi piacerebbe leggere anche dei semplici sono d'accordo su questi valori, altrettanto i giovani, altrettanto la divulgazione e su questi esprimo anche io perplessità e forti dubbi ora da quel che ho visto ultimamente, però la speranza mi rimane....se non l'avessi più e mi mancasse quel poco di entusiasmo che ho ancora non scriverei più qui.....

Ognuno deve scegliere il suo destino....., lasciando fuori ogni ambito esterno, questo è un mondo che deve decidere quale sarà il suo futuro...., io non dico nulla, tocca a voi, ai giovani.....l'unica nota che mi porta sempre speranza e sulla quale dobbiamo sempre crederci è il post 1, da qui si deve partire necessariamente, da quel pezzo di storia in mano a un ragazzo...., da quel brivido, da quella emozione...., quella rimarrà per molti.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

eliodoro
Supporter

Ciao @@dabbene, seguo e leggo i Tuoi interessantissimi post,

ed ammiro la Tua continua e "caparbia" azione di avvicinare i giovani alla numismatica.

Sul tema, premesso che da bambino collezionavo, non so chi se li ricorda, i tappi dei succhi di frutta con le bandiere degli Stati, un giorno mio padre torna a casa e che cosa mi porge?

L'ambrosino della Perugina...era convinto che era autentico come del resto lo sono stato io, per anni. Ho passato giorni a capire quell'Ambrosius chi era...

Da lì nasce il "brivido" e l'amore per la numismatica.

Un caro vecchio amico di famiglia, collezionista, mi cominciò, poi vedendoomi interessato, a rifornire di pennies inglesi di fine 800 e metà 900, tutti consumati che conservo gelosamente......

man mano che aumentavano le mie conoscenze, con molta delusione, capii che l'amico di famiglia era un semplice " raccoglitore di monete" e non uno studioso.

Nella solitudine del collezionismo di provincia degli anni 80 e 90, sono passato al Regno D'Italia e, ringrazio dei consigli che De Falco mi dava quando accoglieva nel suo negozio sul Rettifilo a Napoli questo ragazzetto che, con i regali dei nonni di Natale, comprava monete....

Sui talloncini che accompagnavano le monete acquistate, che custodisco gelosamente, su mia richiesta, Il Sig. De Falco ci aggiungeva a penna la valutazione della moneta...

Poi, con gli anni sono passato alla monetazione classica, ed, ultimamente, a quella angioina ed aragonese.

Mi accorgo, però, che, sempre di più, mi piace lo studio della moneta più che il suo possesso.

Il passaggio da semplice collezionista ad amante e studioso della numismatica, per me, si ha, quando si passa dalla domanda, tipica, anche dei molti foristi:

- Quanto vale la mia moneta?

alle domande successive...

Chi sono i personaggi rappresentati sul diritto? Cosa rappresenta il rovescio?

In che periodo è stato coniata? Chi governava al momento della sua emissione?

Esistono varianti della moneta o è unica? E' ufficiale o imitativa?

Quando ci si comincia a porre queste domande... bisogna studiare.. ed allora arriviamo al collezionismo numismatico.

Una delle fortune dei giovani d'oggi, per me, è costituito, proprio da questo forum, con persone preparatissime che ti aiutano ad "aprire gli occhi", e, con i loro consigli, a far crescere la passione.

Scusa @@dabbene per i numerosi O.T...

Saluti Eliodoro

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parpajola

La scintilla scoccava ogni qual volta da piccolo mio padre mi portava al Cordusio, girando per tutti quei banchetti e vedendo tutte quelle monete ero inebriato. Mio padre non era un collezionista puro, aveva ( perchè le ha date a me ) delle monete del regno e qualche mondiale che gli amici portavano dai viaggi.

Bastava fare il giro la domenica mattina anche senza comprare niente.

Da parte mia non ci fu un' interessamento costate, era sufficiente guardare le monete di mio padre.

Andando avanti nel tempo latitava sempre questi interesse, in ogni paese straniero che visitavo tornavo a casa con le tasche piene. Questo prendi e molla fino a quando arrivò il scintillone quando andando una domenica mattina al Cordusio appresi delle monete di Milano ( così dicevo allora ) e comprai la prima parpagliola.

Tenendo tra le mani queste monete mi dicevo " cavolo trecento anni fa le spendevano i milanesi per comprarci che cosa?", tuuto questo mi affascinava.

Frequentando più assiduamente i banchetti del Cordusio conobbi Alessandro che diventò mio grande amico e compagno di viaggio in questa passione.

Alternando la vita milanese con lunghi periodi all' estero, mi è scoccata la scintilla anche in Guatemala, ho sempre portato avanti la passione e al duo si è unico anche Enrico.

Comunque la scintilla non si spegne mai, mia moglie prega ogni sera che questo avvenga, e quando vedo una monetina con qualche cosa di strano parte il brivido.

Poi da l' anno scorso gli amici si sono allargati conoscendo Giancarlo e Maurizio ( che conoscevo anche prima ) Mario, Eros, Matteo, Ale, il Giamba e tanti altri che con piacere ritrovo le parlare di monete.

La cosa bella e che partendo da solo adesso mi ritrovo in un bel gruppo di amici.

Scusate per qualche OT e se ho dimenticato degli amici.

Edited by Parpajola
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

numa numa

Io, come tanti da piccolo ero attratto dai francobolli e questi hanno rappresentato una grande passione negli anni delle medie e anche del liceo. Erano piu' immediati, colorati, anche molto accessibili economicamente. Ma soprattutto le monete che vedevo intorno a me erano monete moderne, ne raccoglievo, distrattamente, con meno passione che per i francobolli. Erano piu' pesanti, gli album per monete di piu' difficile gestione, il francobollo era leggero e allegro. Poi tutto è cambiato quando qualcuno, conoscendo la mia vena collezionistica (ero ancora giovanissimo) mi ha portato da un commerciante di grande tradizione di monete. Una signora russa, figlia (o nipote?) del grande Baranowski che mi ha messo in mano due monetine medioevali, un denaro di Enrico IV per MIlano e un denarino di Siena.

Quel denarino scodellato, che ho tuttora, mi ha fatto battere il cuore. Un mondo si è spalancato di fronte a me e una passione fortissima di "cose" medioevali si è impossessata di miei desideri.

La strada poi è stata lunga, i francobolli hanno resistito ancora molto ma inevitabilmente hanno ceduto il passo alle monetine.

,Monete non me ne sono potuto permettere per tanti anni ancora , prima sono venuti i libri - costavano meno e mi rendevo conto che erano assolutamente indispensabili (mi ricordo ancora i viaggi di rientro da londra, dove c'erano le migliori librerie d'europa e merce che da noi la potevi solo sognare, con valigie pesantissime - che felicità..).

Oggi le cose stanno diversamente, di acqua ne è passata sotto i ponti, tante cose sono cambiate, la passione - per fortuna - è rimasta la stessa e se potessi esprimere un desiderio vorrei che continuasse esattamente cosi :rolleyes: c'è anche maggiore consapevolezza e si scopre anche che è molto bello condividere la tua passione con altri.

Questo Forum ha permesso a molti collzionisti di avvicinarsi tra loro, di imparare cose nuove gli uni dagli altri, ogni tanto è vero si discute, ogni tanto facciamo arrabbiare qualcuno (soprattutto se parliamo di falsi :D ) , ma tutto questo fa lo stesso parte del gioco e credo nessuno voglia un forum asettico , perfettino, senza anima.. meglio un forum dove ci si manda a quel paese (vero NUm ?..) ma che sia autentico e questo mi sembra proprio che lo sia .

Avanti cosi. Bravo Maro per la bella idea di iniziare la discussione e .. mi raccomando abbi sempre fiducia in te stesso ;)

  • Like 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

tommydedo

salve a tutti... mi sento in dovere, quasi civico , di partecipare.Vorrei innanzitutto rigraziare sentitamente Dabbene, non me ne vogliano altri, ma essendo il curatore della sezione a me piu' cara, mi ha stimolato enormemente e mi ha dato veramente quel qualcosa in piu' !!! Non e' facile intavolare discussioni e chiaccherate mai banali, riflessioni accurate ed approfondite .... il tutto con un italiano fluente e corretto .

Detto questo,mi sono avvicinato alla numismatica quasi per caso, mio padre aveva qualcosa del regno...e' un appassionato e profondo conoscitore di storia antica e moderna... ma ho sempre snobbato...preferivo le schede telefoniche !!!

Poi ...ho avuto un lasso di tempo di NULLA TOTALE !!! ....alla veneranda eta' di 35 anni ...sono diventato padre...ed ho iniziato a pensare a lasciare qualcosa di tangibile e rivalutabile nel tempo !!!... e direte ci risiamo ...il solito speculatore...e invece mi appassionai alla filatelia con grande piacere di mio padre che amava anche quelli...il regno era la mia passione !!

Share this post


Link to post
Share on other sites

tommydedo

.....Ma improvisamente...cominciai a guardare sempre piu' con attenzione le monete di mio padre e mi chiedevo come mai... anche un " vile" esagono o un " ape" ... gli accendessero quella luce negli occhi..... ho cominciato a leggere..libri...seguivo forum discussioni...articoli....e mi appassionai lentamente alla numismatica.

Ho venduto francobolli e schede telefoniche....in tempo direi...ed ho cominciato il mio viaggio in questo campo straordinario socio-storico-cultural-collezionistico.Ho iniziato con l'oro del regno.. poi l' argento del regno...poi le preunitarie ...

Beh... era un crescendo rossiniano !!! ...ora sono sui Medici ... in particolare Livorno.Ho riscoperto la mia citta', e di riflesso la toscana, mi sono innamorato e innamorato ancora della mia terra.... ho letto tanto ed ho voglia di leggere ancora.Non penso piu' all' aspetto economico di questa passione, se ho investito bene il mio denaro o se il capitale si rivalutera' nel tempo. Penso piu' che altro a trasmettere amore e passione ai miei figli, amore per la cultura e per la propria terra, ecco penso che la passione numismatica serva anche a questo... fuori dai soliti canali.

Per finire.... ci tengo a dire..Grazie Babbo !!!

Quanto e' sempre importante la famiglia.Grazie lui, grande appassionato di storia , che un tempo...giovinastro scapestrato snobbavo....adesso sono un appassionato con una grande sete di sapere e conoscere.

E grazie anche a Voi...sembrera' banale... ma ho trovato un luogo colmo di persone preparate e voglioso di condividere nozioni ed emozioni.... anzi... molto piu' propense a donare che ha ricevere... un CRISTIANESIMO NUMISMATICO... ah ah ah !!!

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

tommydedo

...un ultima cosa.... mi sforzero' di partecipare piu' spesso....perche' mi riconosco purtroppo... in quelli che leggono leggono ma non partecipano !!!

Grazie sentitamente a tutti

Erik

Share this post


Link to post
Share on other sites

iengofilippo

Salve a tutti anch'io come tanti sono un solitario. Restio a mettere a nudo i propri sentimenti. In genere leggo le varie discussioni di chi ne sà più di me per imparare qualcosa di più sulle monete del regno. Ma l'umanità che ho ravvisato nei 41 post che ho appena letto tutto di un fiato mi costringe ad uscire allo scoperto. Provo a decrivere la mia visione della numismatica. Torno indietro a circa 40 anni fa e rivedo un bambino di circa 10 anni che con gli occhi lucidi osservava uno zio portinaio che trafficava con vecchie monete e che qualche volta su mia insistenza mi faceva tenere in mano alcune monete della sua collezione. Poi un giorno mi consegna un sacchetto di stoffa con un gruzzoletto di monete. Nulla di valore ma per me è bastato per far scoccare la scintilla. Da quel momento il bambino andava a rovistare nel cassetti dei nonni alla ricerca di altri tesori. E questa ricerca non si è più arrestata. Per farla breve son passati 40 anni le monete sono più di 3000 e la stragrande maggioranza ha un valore quasi nullo. Ma il segreto credo consista in questo: quando mi soffermo a riordinarle a pulirle etc. mi sembra di riavvolgere il nastro dei miei ultimi 40 anni ogni moneta è legata ad un momento della mia vita, le monetine del mondo, del nazismo, le colonie inglesi, gli euro, i savoia.insomma la mia vita. E scusatemi se questo è banale.

Edited by iengofilippo
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cesare Augusto

Caro Mario, buon giorno a te ed al forum, ebbene si, la scintillaccia verso le nostre radici si sente eccome, a tutte le età, è sufficiente a volte la fotografia di un antenato, un santino della cresima o della comunione (una volta si usava) per farla scoccare, te lo immagini il potersi rigirare tra le mani una moneta di: cento, duecento…mille, duemila e passa anni fa?

Sono altri i problemi, la nostra colossale, abissale ignoranza in primis, più cerchi di elevarti con lo studio più “Altre immense cime innanzi, intorno sovrastammi ancora” per dirla con il poeta, di poi l’oceano dei tempi.

Forzatamente stabilito nel 3000°.Ch. l’inizio della nostra civiltà ci troviamo dispersi nel mare magnum di 5000 anni, togliamone pure 2000; ma più o meno dal 1000 a.Ch. troviamo le prime pseudo monete; son riproduzioni di vanghe, conchiglie, coltelli, delfini od altro, forme inusuali per chi associa la forma circolare alla moneta e per giungere sino ai nostri giorni c’è da perdersi.

Ci si rifugia allora sull’isoletta, sull’atollo: il mondo dei Greci, le satrapie Persiane, i Parti, l’estremo Oriente Cinese, i Bizantini, il Medio Evo e via, via sino ai Savoia, agli stati moderni, all’Euro e parcellizzando ancora si arriva alle emissioni di una città ed ulteriormente affinando ad un solo nominale: il Denaro, il quattrino ecc… e di questi tutto sappiamo ed anche di più, il “resto del mondo” è fuori della porta; ma come si fa ad escludere il “resto del mondo” ? Buona norma è: Dal generale al particolare, dal particolare al generale.

Dar vita ad una collezione vuol dire fermare un attimo del tempo in un determinato sito dell’orbe terraqueo, dove l’uomo si è sparso, per evidenziarne i caratteri salienti attraverso lo studio della moneta; sono a volte sufficienti pochi esemplari per resuscitare un pezzo di storia e coglierne il messaggio saliente: la buona arte museale insegna a trasmettere questo tipo di messaggio.

Tante piccole raccolte danno origine ad un insieme più ampio, generale; ma tutto questo è dispersivo, secondo alcuni, aggiungo: faticoso ed economicamente gravoso, tuttavia indispensabile per inquadrare nel giusto contesto quelle poche monete attraverso le quali riproponiamo il tema rappresentativo di un preciso attimo di storia: Glimpses of history.

Economicamente gravoso, dicevo ed anche questo è aspetto da non sottovalutare, al giorno d’oggi poi con i più di 3 milioni di senza lavoro ed un disavanzo pubblico del 130% e per portarlo a questo livello dal 150% che era abbiamo ridimensionato drasticamente la piccola e media impresa, ultimo baluardo della produttività, dopo aver distrutto la “grande azienda” e scaricato sul bene casa valanghe di tassazioni…tutto questo è costato, Dio solo sa, quanti suicidi, di tutte le estrazioni sociali “Nous avon profiteè du Jour de la Pentecoste pour acroscer les oef de Pasque de la S. Bartolemmie dan l’arbre de Noel du quatorze juillet; celà ha fait mouvais effect”

Politica a parte e mi scuso per questi riferimenti; ma in fondo sono solo osservazioni di una consolidata, non felice attualità, a tutti nota…politica a parte dicevo, il costo di questo bene, che non serve per nutrire il corpo; ma forse lo spirito, ha raggiunto livelli, in molti casi, superiori ai margini operativi dei più, soprattutto dei più giovani.

La grancassa poi che continua rullare sull’oro, sull’argento, sul fior di conio, fondo specchio, patine, perizie e via cantando altro non fa che ostacolare l’acquisto facendo lievitare i costi oltre ogni limite.

Capisco chi della Numismatica fa “mestiere”; ma non sarebbe male se si enfatizzassero di più le qualità inferiori, o presunte tali, favorendo il fattore storico e favorendo così l’avvicinarsi del collezionista a questa meravigliosa scienza.

Comprendo anche l’ingordigia pubblica che emette in continuazione pseudo monete a costi esorbitanti, che non troveranno mai in futuro una giustificazione storica né un ritorno economico tangibile; ma che in compenso sono moneta reale coniata, tolta dalla circolazione a tutto vantaggio delle casse dello stato…un po’ meno capisco chi continua a prestarsi a questo gioco di speculazione.

Ancora Mario; ma si potrebbe continuare per molto, la legislazione che interessa questo settore, a volte non chiara, nebulosa, tutta da interpretare, area in cui non è facile districarsi per il collezionista; inutile riprendere il tema su cui sono stati versati e si continuerà a farlo, fiumi d’inchiostro: il rapporto Istutuzione/Collezionista mi pare sia indispensabile, per il bene di tutti, che venga migliorato, ridefinito, chiarito.

Giusto colpire i malintenzionati, i lestofanti è una difesa anche e soprattutto per il collezionista onesto (permettimi una parentesi, proprio l’altro giorno m’è capitata tra le mani una vecchia rivista dove si illustrava lo scempio perpetrato di recente al: Museo Egizio del Cairo, a quello di Bagdad…della ex Jugoslavia e se di questo non piangi Mario, di che pianger suoli) ma non è d’altro canto giusto profanare il “Sancta Santorum” di chi ha onestamente tolto all’oblio del tempo scintille di cultura e di storia e non mi stancherò mai di porre l’accento su quanto meritevole sia l’azione operata dalle raccolte private che si affianca degnamente a quella operata da chi è istituzionalmente preposto allo studio di questo settore.

Per concludere Mario, non lamentarti se con un piccolo post hai alimentato un vespaio cui è difficile avvicinarsi, come Di zeta anch’io prima si scrivere queste cose ho gettato nel cestino un bel po’ di carta e poco c’è mancato che anche questo foglio non facesse la stessa fine.

Come vedi ho dovuto scrivere molto per evidenziare solo pochi aspetti che il tuo intervento ha sollecitato, sono d’accordo con te: Che la scintilla accenda una vivida fiamma che riscaldi l’anima e l’intelletto, che la sua luce attragga altri attorno al fuoco ed a quel calore , tutti assieme, si ponga il nostro impegno per migliorare, in sicurezza, un interesse culturale tanto vasto, soprattutto perché gli accenni cui prima ho fatto riferimento portano fatalmente alla chiusura, al “lupo solitario” quale, in fondo, in fondo, con i suoi interessi particolari è portato il collezionista.

Un saluto Mario e buona vacanza da nonno Cesare che ora va a farsi un sonnellino “Penichella” se preferisci, alla romana, prima di andare a fare il tifo per il borbonico Nibali.

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

R.E.IN.SENA

Cari amici, voglio rispondere qui', anziche' aprire un nuovo post perche' mi sembra che, ancora una volta, mario si meriti tanto perche' sta' dando davvero tanto.

Oggi ho avuto una gran bella sensazione, se qualcuno ha letto il mio contributo a ''Nascita di una passione'', capira' se dico che ho sentito caldo alle guance.

Ieri sono stato a trovare le mie cuginette, 14 e 10. Ci siamo messi a parlare ed e' venuto fuori che ad una piace molto la cultura orientale, all'altra il medioevo.

Alla grande, 14 anni, ho chiesto cosa la affascinasse dell'oriente. Mi ha risposto, '' la cultura, la mentalita' aperta, il rispetto che hanno''.....ecc

Alla piccola 11 anni, ho chiesto, cosa ti piace del medioevo? e lei tutta sorridente mi risponde che vorrebbe vedere qualcosa che usavano nel medioevo, voleva conoscere la storia del medioevo, i fatti accaduti a siena e nelle sue campagne e, poi, mi ha confidato che '' ... mi piacerebbe moltissimo vedere delle monete medioevali, se esistono...''

Ammetto che quando ho sentito queste parole ho sentito caldo alle guance, mi sono letteralmente ''strutto'' nella speranza di un nuovo ''seme'' da piantare.

La fortuna e' che oggi c'era anche il mercatino mensile e quindi, senza pensarci su', le ho portate con me.

Il risultato e' stato bello, sono state a sfogliare fra i cataloghi per del tempo, rivedevo me quando babbo mi ha accompagnato ai mercatini la prima volta.

Una delle due, Anna, la piccolina, prende una moneta (una copia di un asse romano, si vede che studio eh :D ) e con un sorrisone me la porge. Io le dico di istinto ''... questa e' vecchia, non antica...''

A quel punto entrambe mi han guardato un po' storto, con la faccia a punto interrogativo. Con un sorriso le ho spiegato la differenza.

Entrambe si sono buttate, quindi, in una caccia selvaggia. Hanno rovistato tuttii banchetti, in ogni angolo ed in ogni spazio.

Glie spositori, al 90% tutti miei conoscenti ed amici, ci han regalato anche delle monetine e la giornata e' stata molto positiva, abbiamo ''cacciato monete antiche'' e abbiamo portato a casa 12 monete.

Sulla strada per venire via, un vendotire amico, Leonardo, mi fa' notare un banchetto che hanno creato tutti gli espositori assieme. Guardate qua', metto le foto.

Mi sono reso conto che il racconto di mario e' piu' vicino di quanto si pensi ed e' stata una immensa gioia gettare un seme propio alle mie cugine.

Il resto della mattinata l'abbiamo passata a girare per siena, le raccontavo dove coniavano le monete, come facevano, come mai il simbolo di siena era cosi' ecc ecc

Sinceramente e' stata una giornata positiva ed inaspettata. Ringrazio mario perche' mi ha insegnato e dato tanto tanto, sopratutto mi ha fatto capire che ci sono cose che, anche in campo numismatico, non si pagano, ma valgono enormemente.

Scivero' probabilmente qulcosa di piu' ampio per raccontare nel dettaglio come e' andata questa giornata, voglio seguire la falsariga di mario. Per ora inserisco le foto delle cugine, Susie 14 anni e Anna11.

Ah, volete sapere di cosa trattava il banco organizzato dagli espositori?

Curiosi eh?

Ok, metto due foto anche di quello

:D

Il prossimo mese tornero' al mercato (se faranno l'edizione di agosto) e portero' ilo mio contributo per il banco speciale :D

post-26778-0-54130600-1405872135_thumb.j

post-26778-0-16555100-1405872148_thumb.j

post-26778-0-76442400-1405872157_thumb.j

Edited by R.E.IN.SENA
  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Bellissimi gli ultimi interventi, in particolare l'ultimo quello di Enrico che come vincitore, anche se poi vincitore come parola non mi piace, dell'ultimo Concorso" Nascita di una passione " ha colto in pieno gli spunti che volevo e vorrei ancora valorizzare.

Il primo è relativo al post iniziale, un utente di 35 anni a Verona, mi disse mannaggia ma quanto mi sarebbe piaciuto raccontare come è nata la mia passione, però avevo superato l'età e purtroppo non potevo farlo....ora avete l'occasione tutti di dirlo come è stato il brivido, abbiamo letto il brivido di Numa, di giovani, di nonno Cesare e vorrei leggerne altri....tutto sommato credo che poi questo è quello che conta.

L'altro aspetto che non tutti hanno colto ma voglio riprendere, è un invito, quasi un appello, poi ognuno vede e ritiene se è giusto raccoglierlo e prenderlo in considerazione, sta a voi...

Un appello sul rendere più compatto, unito, creare una maggiore condivisione da parte del forum almeno su certi valori ( e non entro nel campo legale e normativo anche se sarebbe auspicabile anche questo ), parlo di valori come la divulgazione, la condivisione, i giovani, il ruolo culturale del collezionismo numismatico.....

Capisco che ci possano essere nel forum gruppi con più affinità, vicinanze, caratteristiche simili e che differiscano da altri, ma quando si parla di valori, i valori o ci sono per tutti o non ci sono o sono condivisi o non sono condivisi, se decidiamo di fare qualcosa per i giovani uniamoci.....e ripeto basta anche un post di assenso, io ci sono, noi ci siamo, la scusa del tempo, la voglia non conta, basta una sola parola......chi eventualmente dovesse ancora decidere di fare un qualcosa capirà , giovani compresi, che c'è la vicinanza, la condivisione del forum, l'unità, e per me e per molti che hanno seguito questo o altri progetti, questo è veramente importante, fondamentale sapere se c'è questa volontà comune o no, un giovane .....è un giovane, sia esso di Milano, Roma, Napoli, Palermo, Trento, Venezia....( citate a caso ) è da qui che si deve partire, credo che il messaggio sia chiaro e franco.....incominciamo a condividere certi progetti, poi eventualmente passeremo ad altro, scusate l'estrema franchezza che credo non piacerà a tutti....ma per molti di noi, e ripeto molti, è importante capirlo.....,

come ? basta dire qui, io ci sono, ci sarò, ci siamo anche noi.....superiamo gli steccati, i circoli, i gruppi......chi ha responsabilità di incarichi sul forum, chi gestisce o segue importanti realtà numismatiche in vari ambiti, uniamo se riusciamo, gli appassionati, su alcuni valori condivisi.....lo dico ovviamente perché ci credo, non perdo la fiducia numa che ringrazio per l'intervento, ma certamente la fiducia dovete poi darla voi, crearla per noi, per tutti, dovete dire anche voi se ci credete, non solo alcuni..... anche questa discussione tutto sommato è un test, chiamiamolo così....

Mario

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

2006augustod

Grazie alla numismatica ho approfondito un periodo storico di cui non mi ero mai interessato, così ho capito che tante vicende storiche non sempre sono andate come si trova scritto nei libri. Insegnate ad i vostri figli ad essere curiosi sin da bambini delle cose del passato, magari portandoli in piazzetta e regalando qualche monetina. Un giorno saranno persone di cultura.

Grazie a tutti voi per gli interventi, mi sono piaciuti molto, sono onorato di poter dare questo mio piccolo apporto alla discussione.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Intanto devo ringraziare chi ha dato un consenso a questa discussione, evidentemente il brivido, la scintilla o l'emozione che sia, tutti l'hanno avuta e hanno avuto piacere ricordarla e alcuni anche a descriverla, tra l'altro direi con dei post veramente da incorniciare.

Non vedo però sugli altri argomenti proposti nell'ultimo mio post, un appello sui valori, una richiesta di unione su certi punti che ritengo facilmente condivisibili lo stesso interesse, non c'è diciamo la corsa al io ci sono....ci siamo anche noi....diciamo così....

Ritengo il forum uno strumento molto democratico, e di questo sia io che altri ne prenderemo necessariamente atto, a volte magari appassionano sul forum più le zuffe o le discussioni polemiche che magari dei valori, certamente le zuffe passano e non lasciano nulla......fanno solo salire l'audience al più, i valori per chi ci crede veramente rimangono e sono e saranno quelli che contano e conteranno sia nella vita che nella numismatica .....

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

tommydedo

...si condivido..ma non del tutto, perdonami. Sento sempre ... i giovani...i giovani... ma il futuro..il mondo, e' di tutti e tutti hanno doveri e responsabilita'. Ce l' ha il settantenne come il ventenne... in ogni campo .

Altra cosa e' coltivare la speranza in un futuro migliore in cui pero' non ti vedi proiettato, allora speri nei giovani.

Sperando di non essere incappato in una supercazzola paurosa ed incomprensibile, ho detto la mia.. non me ne vogliate.

erik

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Ciao,

certamente mancano risposte da parte della società e dalla politica oggi per i giovani, spesso oggi la vostra scelta obbligata è di espatriare per trovare un lavoro.....ma qui usciremmo fuori tema e noi siamo su un forum di numismatica e storia e dobbiamo vedere come si pone il forum e cosa è stato fatto sul forum a favore dei giovani .

Io credo che il forum sia stata " una rivoluzione " nel mondo della numismatica, per tecnologia, comunicazione, per avere aperte le porte a tutti, qui tutti possono accedere, avere informazioni, crescere se vogliono, imparare....e il forum è nato in particolare rivolto ai giovani che lo frequentano in modo importante, si è realizzata il sogno di una numismatica per tutti .

Da quando sono sul forum ci sono state tante iniziative virtuose e importanti a favore dei giovani, dagli ex - libris, ai concorsi, alla donazione di libri, iscrizioni alla SNI, abbonamenti a riviste, anche monete regalate.....ma non è tanto il fatto di ricevere un qualcosa, che è un gesto simbolico e nulla più, è la vicinanza che credo sia stata decisiva e fondamentale.

Questo c'è stato finora ed è per questo che invitavo a credere sempre in questi valori, ma uniti, non in ordine sparso....io ho visto poco finora qui e questo mi preoccupa anche per voi, perché divulgazione, condivisione, giovani sono i punti aggreganti da sempre in un forum....

Forse sara' l'estate, me lo auguro, forse una certa abitudine a sentire tutto questo...., di certo io credo, e qui parlo solo per il forum in ottica giovani, chi comunica, chi ha responsabilità sul forum credo debba dare l'esempio sia nel modo di porsi, di comunicare, sia sostenendo in modo trasversale certi valori....siamo degli esempi letti da utenti e non utenti, quindi l'esempio è tutto.....in particolare verso proprio i giovani....

Edited by dabbene
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

eracle62

Mah francamente visto il poco entusiasmo, non mi sembra che dei giovani freghi più di tanto, oltre che della passione verso questa scienza, ma non mi meraviglio degli utenti storici che hanno chiaramente manifestato con il loro silenzio una relativa sensibilità, ma ad alcune società e gruppi che hanno sempre fatto dei giovani la loro bandiera..

Se questo è il modo di incontrare e accompagnare il futuro, ho idea che c'è ancora molto da lavorare, e il forum non mi sembra ancora all'altezza...

Eros

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.