Jump to content

Recommended Posts

joker67

Salve,

mi date una mano nell'identificazione di questa monetina Romana?

Misura mm. 20 circa..

Peso gr. 2 circa

Scusate per le foto...ma non riesco a fare di meglio..

Grazie..

post-37850-0-69962000-1406632140_thumb.j

post-37850-0-87356300-1406632149_thumb.j

Link to post
Share on other sites

eliodoro

Ciao @@joker67,

E' un AE3 di Costantino II, con al rovescio Iovi Consevatori.

La zecca sembrerebbe, ma non ne sono sicuro, Alexandria:

RIC 26.

D:DN FL CL CONSTANTINVS NOB C.

R:IOVI CONSER-VATORI CAESS/A ed in ex SMAL

Rara

Saluti Eliodoro

181327.m.jpg

Edited by eliodoro
Link to post
Share on other sites

joker67

Ciao @@joker67,

E' un AE3 di Costantino II, con al rovescio Iovi Consevatori.

La zecca sembrerebbe, ma non ne sono sicuro, Alexandria:

RIC 26.

D:DN FL CL CONSTANTINVS NOB C.

R:IOVI CONSER-VATORI CAESS/A ed in ex SMAL

Rara

Saluti Eliodoro

181327.m.jpg

Sembrerebbe proprio quella !! :rolleyes:

Grazie Eliodoro!

Un ultima favore: questa monetina proviene da un lotto vinto ad un asta di numismatica, presentano tutte questo strato di sporco incrostato che non viene via, infatti ho provato a tenerla a bagno in demineralizzata ma non ho risolto nulla.

Avevo aperto anche un altra discussione in merito, ma non ho avuto risposte...

Da qualche parte ho letto che usano alcool puro....tipo quello usato per fare i liquori. Può essere un buon metodo per eliminare un po di queste incrostazioni, senza ricorrere a bisturi ecc..?

Link to post
Share on other sites

joker67

Lascia stare, se è gialla è patina di deserto..d'altronde dovrebbe essere stata trovata in medio oriente

Sent from my GT-I8190N using Lamoneta.it Forum mobile app

Ok va bene.

Grazie!!

Edited by joker67
Link to post
Share on other sites

vickydog

Ma come "incrostazioni" ?! Quella è patina, è parte della moneta ormai. E' il suo bello! :)

Stavo appunto pensando "che bella patina verde azzurro ha..."

Tolta quella, la moneta non ti piacerebbe di più, anzi!

Link to post
Share on other sites

Legio II Italica

Non so se la foto ha falsato i colori di quella esposta da joker67 , ma non mi sembra patina del deserto , questa e' praticamente giallognola / bruna come appunto la sabbia del deserto , mentre quella sembra verdognola .

Patina del deserto

post-39026-0-59209400-1406651339_thumb.j

Edited by Legio II Italica
Link to post
Share on other sites

joker67

Non so se la foto ha falsato i colori di quella esposta da joker67 , ma non mi sembra patina del deserto , questa e' praticamente giallognola / bruna come appunto la sabbia del deserto , mentre quella sembra verdognola .

Patina del deserto

Ciao,

infatti la mia moneta ha una patina bianca...solo che sotto è sul verde.....cioè, per meglio dire, quella bianca è appunto quella che volevo rimuovere perchè è dura tipo calcare...ma anche perchè sotto vi è la patina verdognola tipica delle monete in bronzo.

Quello che intendevo dire, con la pulizia, è appunto il rimuovere solo quella di colore bianco....che copre i dettagli della monetina.

Poi aggiungo, come ad esempio quella moneta postata da @@eliodoro, così come tantissime altre monete in bronzo ecc...sono completamente spatinate.

Allora i chiedo: forse piacciono così??.......potrebbe anche darsi....ma allora perchè si continua ancora a dire che la patina deve rimanere, quando poi anche alle migliori aste numismatiche e negozi la maggior parte delle monete romane sono tutte senza patina??

...........?

Link to post
Share on other sites

Legio II Italica

Ciao @@joker67 , ci sono tantissime teorie sulle patine , nel senso se pulirle o lasciarle come sono , personalmente opto per la seconda soluzione , ma ognuno si regola come vuole , la moneta e' sua e la gestisce come gli aggrada , io penso solo che la patina bella o brutta ( quando autentica ) fa parte della moneta come della storia che l' ha tramandata a noi , a meno che non sia il "cancro del bronzo" in questo caso il discorso cambia ; quindi vedi tu , pero' se decidi di intervenire fai attenzione a non rovinare la moneta con acidi o attrezzi meccanici metallici .

Per l' ultima parte delle tue domande , mi giunge nuova , cosa intendi per "senza patina" , l'unico esempio che puo' sembrare "senza patina" e' quello della "patina fiume" o detta anche del "Tevere" , tutte le altre hanno sempre la patina , a meno che non sia stata tolta , naturalmente parliamo di monete di bronzo , ma anche di argento , ciao .

Link to post
Share on other sites

eliodoro

In questo caso il problema sollevato da joker67 riguarda la presenza del bianco che sembra calcare che è altra cosa dalla patina.

Nel caso del calcare, secondo me ci vuole una pulizia professionale per la sua rimozione, non credo che basti il bagnetto in acqua demineralizzata.

Vi posto il link dove è possible individuare le patine a secondo del colore:

http://www.sesterzio.eu/patine/sesterzi.htm

Link to post
Share on other sites

joker67

Ciao @@joker67 , ci sono tantissime teorie sulle patine , nel senso se pulirle o lasciarle come sono , personalmente opto per la seconda soluzione , ma ognuno si regola come vuole , la moneta e' sua e la gestisce come gli aggrada , io penso solo che la patina bella o brutta ( quando autentica ) fa parte della moneta come della storia che l' ha tramandata a noi , a meno che non sia il "cancro del bronzo" in questo caso il discorso cambia ; quindi vedi tu , pero' se decidi di intervenire fai attenzione a non rovinare la moneta con acidi o attrezzi meccanici metallici .

Per l' ultima parte delle tue domande , mi giunge nuova , cosa intendi per "senza patina" , l'unico esempio che puo' sembrare "senza patina" e' quello della "patina fiume" o detta anche del "Tevere" , tutte le altre hanno sempre la patina , a meno che non sia stata tolta , naturalmente parliamo di monete di bronzo , ma anche di argento , ciao .

In questo caso il problema sollevato da joker67 riguarda la presenza del bianco che sembra calcare che è altra cosa dalla patina.

Nel caso del calcare, secondo me ci vuole una pulizia professionale per la sua rimozione, non credo che basti il bagnetto in acqua demineralizzata.

Vi posto il link dove è possible individuare le patine a secondo del colore:

http://www.sesterzio.eu/patine/sesterzi.htm

Ciao Eliodoro,

Si, infatti è proprio così. Vi è la patina della moneta....ma sopra ci sta questo strato duro di colore bianco che credo sia calcare....anzi..è calcare :rolleyes: .

La mia monetina sicuramente non varrà niente, in ogni caso a me non piace questo calcare così invadente. Capisco che non è il caso di ricorrere ad un restauratore professionale, visto il suo valore, ecco perchè chiedevo se vi è un alternativa al bisturi...

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.