Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
conrad59

Scudo d'oro di Urbino

Risposte migliori

conrad59

Su ebay internazionale ho trovato una bellissima moneta in asta , definita rarest coin, sold 16 000 euros without fees by Künker

e in asta al prezzo di12.000 dollari; non ho ovviamente intenzione di acquistarla ma mi incuriosisce avere notizie su un pezzo così interessante e affascinante

post-33550-0-58311300-1406968674_thumb.j

post-33550-0-88293200-1406968687_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fofo

Buongiorno @@conrad59

La moneta sinceramente é decentrata , ribattuta e mi sembra in bassa conservazione e forse proveniente da montatura.

Forse é una moneta molto rara.

Gli amici del forum che hanno maggiri info ti aiuteranno a comprendere la sua rarità.

Saluti

Fofo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aleale

Guidobaldo II Della Rovere (1538-1574)

zecca di Urbino - Scudo d'oro n. 101 Cavicchi

diam.: 25 mm. - peso: gr. 3,39

(riporto la descrizione del Cavicchi)

D/ .GUI.UBAL.II.URBINI.DUX.IIII.

Scudo rotondo con volute in alto e in basso, coronato e inquartato; I d'Urbino, II di Della Rovere, III di Montefeltro, IV di Aragona, sul tutto un palo colle insegna pontificie

R/ .INUENIMUS.. S IG.VICT..

S. Elena non coronata in figura giovanile, in piedi quasi di fronte, regge con ambo le mani grande croce

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Moneta dal grande impatto iconografico e simbolico, in particolare per quanto riguarda il rovescio, con questa grande croce che riempie la scena, esce dal campo e finisce in leggenda, in confronto S. Elena sparisce davanti a cotanto segno cristiano e il suo sforzo di reggerla e tenerla sembra immane ed enorme, la croce in questo caso è volutamente e fortemente in evidenza, è lei che deve colpire l'utilizzatore e indubbiamente il coniatore riesce in questo caso nel suo disegno, bella in tutti i sensi.....indubbiamente, grazie di averla proposta per una riflessione....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miroita

Se originale, trattasi di moneta molto rara e di difficile apparizione nelle aste, almeno da quello che sono riuscito a vedere.

Una cosa comunque è strana. Vedere una moneta del genere, passata in Asta Kunker (?) a 16.000€ nel 2006 e postata in un'asta ebay ad un prezzo base di 8.800€.

Tra l'altro la moneta è stata messa in asta due volte dallo stesso venditore, con scadenze diverse ma stesso prezzo, sul portale spagnolo pur essendo un'azienda francese. Scorrendo tra i pezzi venduti quello più elevato è di 455 dollari. Qualche stranezza c'è.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ARES III

A pensar male si fa peccato, ma.....

Comunque moneta interessante, sia dal punto di vista iconografico (come si è già detto) che dal punto di vista storico.

Quanti conoscono veramente la storia del piccolo Ducato di Urbino? E' un incentivo per un approfondimento.

Questa piccola signoria, ubicata nei possedimenti dello Stato Pontificio o meglio del Patrimonio di S. Pietro, è nata come contea dei conti del Montefeltro (scusate il gioco di parole).

Sarà con Federico II che la signoria diventerà ducato (1474).

Uomo straordinario: capitano di ventura, mecenate, studioso,......nonché politico abilissimo che riuscì a stare in equilibrio tra le potenze dell'epoca tessendo molte relazioni diplomatiche, una fra tutte con Lorenzo il Magnifico.

C'è moltissimo da dire sulla dinastia dei Montefeltro e poi sui Della Rovere. Ma non penso di riuscirci per motivazioni logistiche.

Alla fine il Ducato si estinse nel 1631, con la morte dell'ultimo Della Rovere e la signoria passò sotto il dominio diretto della Chiesa.

Da sottolineare che questo piccolo ducato, privo di grandi risorse economiche, riuscì comunque a primeggiare per arte, architettura, cultura nel panorama rinascimentale italiano. Ad Urbino è nato Raffaello.

Spero di aver fatto incuriosire qualche utente.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ARES III

Grazie per il complimento, ma nel forum ci sono molto più esperti di me in questo settore (per non dire in tutti).

A chi interessasse conoscere meglio la monetazione del Ducato di Urbino, c'è l'ormai famosissimo "Le monete del Ducato d'Urbino", di Andrea Cavicchi, Ed. Associazione Pro Urbino.

Ne ho visto una copia a 35 € + spese di spedizione su ebay.

PS: 1- non è un messaggio promozionale;

2- il testo non è voluminoso, anzi è abbastanza breve e facile da maneggiare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ARES III

Mi sono scordato di menzionare anche Bramante, seppure di Fermignano, località limitrofa di Urbino.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ARES III

Ho cercato il testo del Cavicchi, ma non l'ho ritrovato. Se sei molto interessato ti do il n. di tel dello studio numismatico Eugubium di Andrea Cavicchi, quello del libro, per intenderci. Comunque se cerchi su internet lo trovi facilmente .

075-922-1633

Oltre ad essere un esperto, un perito, organizza anche aste numismatiche.

Al momento senza il testo,non so a chi affidarti meglio di lui.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fofo

no no a me no interessa la moneta ti ringrazio, facevo per sapere se il valore richiesto era attribuito a una grande rarità, perché la moneta di se e per se non è bella!

saluti

fofo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miroita

La moneta è molto rara, e da una ricerca effettuata appare difficilmente nelle aste e nei listini di vendita.

La cosa più strana, mi ripeto a quanto detto nel mio precedente intervento, sta nel fatto che questa moneta passata in asta nel 2006 a 16.000 euro

sia posta in vendita a 8.800 euro su ebay-Spagna (ben 2 annunci contemporanei).

Il venditore tra l'altro è una azienda francese, e sul suo sito internet vende la stessa moneta ad un prezzo di 8.000 euro.

Rimane il fatto che può capitare di acquistare una moneta ad un certo prezzo, forse sopravalutandola, e poi non riuscire a distanza di pochi anni a rivenderla neanche allo stesso prezzo, ma addirittura alla metà.

Ma questo è un'altro discorso.........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fofo

Secondo te @@miroita é la stessa identica moneta?

sicuramente fosse anche un r5r/6 cioé una bella rarità quella cifra per una moneta forse in bb con seri difetti e forse appiccagnolata, credo sia stata sopravvaluta e non di poco dall asta precedente!! su e-bay pagano una commissione del 15% più qualcosa per pay pal credo venga da lì la differenza dei 8800/8000.

Tornando al discorso.della sopravvalutazione di alcune case d aste basta vedere un nomisma asta 50 che scade a ottobre per rendersi conto che sono abbastanza fuori mercato, l unica cosa su cui c é poco da obbiettare é il fatto che hanno monete molto rare in conservazione eccezionale in alcuni casi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miroita

Per me si tratta di un R3.

Relativamente al prezzo, questo viene fatto dall'incontro tra domanda ed offerta.

Evidentemente in quell'asta Kunker il compratore ha valutato giusto quel prezzo, che poi il mercato non ha confermato, tanto è vero che ancora è in attesa di un nuovo acquirente, anche se a prezzo notevolmente ribassato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fofo

Secondo me, collezionando periodi simili, ma di un altra regione posso dirti che una moneta r3 in oro in bb con vari difettucci non passa le 2000 euro!

questa moneta non é una rarità particolare ed é stata sopravvalutata e non di poco!!

Personalmente non la comprereì mai sopra alle 2000, se fosse stata un spl o un r5 allora poteva valere quasi la metà di quello chee chiede il tipo adesso!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Per me si tratta di un R3.

Relativamente al prezzo, questo viene fatto dall'incontro tra domanda ed offerta.

Evidentemente in quell'asta Kunker il compratore ha valutato giusto quel prezzo, che poi il mercato non ha confermato, tanto è vero che ancora è in attesa di un nuovo acquirente, anche se a prezzo notevolmente ribassato.

Concordo R3 non di piu '

Moneta non bella e non stupisce il pasticcio delle valutazioni

Probabilmente acquisita troppo cara e ora si tenta di recuperare il recuperabile passando ad altri la patata

Consiglio le vendite 1996 e1998 se si vuole ammirare qualche bella moneta di Urbino e avere qualche nota storica che u tegra. Alidamente il Cavicchi

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×