Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Sanni

Abruzzo L'Aquila - Coronato con l'Arcangelo di Ferdinando

Risposte migliori

Sanni
Ho cercato in tutto il Forum qualche Coronato con l'Arcangelo coniato nella zecca dell’Aquila, ma non l'ho trovato.

Molto probabilmente nel dare i titoli alle nuove discussioni si scrive: "chi mi aiuta … qualche consiglio … quanto vale questa moneta … ecc." Insomma, per me è un vero problema quando "cerco" nel forum e nelle specifiche sezioni.

Ecco, sono un po' irato perché è da qualche ora che tento di trovarne qualcuna con la moneta di seguito e non ci sono riuscito.

Se dovessero esserci invito i Moderatori a modificarne i titoli o a cancellarle perché è come se non ci fossero … solo qualche fortunato riesce a trovarle.


I titoli dati alle discussioni devono essere univoci, precisi, diretti e senza confusioni, così come riportati nel Catalogo de Lamoneta.


Va beh … qualche informazione e opinione sulla sua bontà. Grazie


post-26600-0-32259300-1414947273_thumb.jpost-26600-0-81629300-1414947284_thumb.j

Modificato da Sanni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sanni
Va beh ... poiché nessuno vuol dire la sua, comincio io.


Ho visto un po' di Coronati sia quelli coniati a Napoli, sia all'Aquila. Un po' in tutti quelli risultanti dell'Aquila il simbolo dell'aquiletta al D/ è pasticciato, impastato tanto da confondersi con i caratteri della leggenda. Al R/, invece, quando c'è poco spazio, immediatamente vicino allo scudo, risulta sovrapposto.

Ho pensato a qualche problema avvenuto e causato durante la coniazione. E' un’impressione, forse sto sbagliando, ma le aquilette del Dritto e del Rovescio, cosi come la sigla dello zecchiere, sembrano coniate in un secondo momento e su coronati precedentemente già finiti.


C’è troppa confusione nella parte riguardante le aquilette.


Se il conio fosse nato all'origine già con le aquilette, non credo che i coronati dell'Aquila fossero così strani e imprecisi, in particolare al D/. Certo la sigla di Tramontano al R/ è chiara, ma è pur vero che c'è più spazio a sinistra dell'Arcangelo.

Non ho documenti, ma ho il serio dubbio che i Coronati con l'Arcangelo dell’Aquila siano il frutto di coni ripresi (rielaborati in un secondo momento) oppure sono stati punzonati in un secondo momento. Propendo per questa seconda ipotesi perché il volto dell'Arcangelo, spesso, risulta essere un po' schiacciato perché in corrispondenza dell'aquiletta coniata sotto il busto del sovrano al D/.


Date un'occhiata anche voi e cerchiamo di capire cosa è successo, perché tutto fa sembrare, dalle immagini, che i Coronati dell'Aquila (prima di essere tali) fossero già completi, finiti così come quelli della zecca di Napoli.


E ... allora, dov'é che sono stati veramente coniati quelli con l'aquiletta: a Napoli o all'Aquila?


Sto fantasticando ... può darsi e se qualcuno mi tirerà le orecchie per svegliarmi ne sarò felice e lo ringrazierò con un inchino.


Intanto ... dateci un'occhiata e dite la vostra.


post-26600-0-82174800-1414946847_thumb.jpost-26600-0-62552500-1414946861_thumb.j

post-26600-0-91476900-1414946875_thumb.jpost-26600-0-58815800-1414946889_thumb.j


post-26600-0-62820400-1414946907_thumb.j

post-26600-0-40337100-1414946930_thumb.jpost-26600-0-77282100-1414946946_thumb.j


post-26600-0-51383800-1414946979_thumb.j

post-26600-0-33916600-1414946996_thumb.jpost-26600-0-80348400-1414947010_thumb.j


post-26600-0-07633000-1414947026_thumb.jpost-26600-0-34930900-1414947038_thumb.j



Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

@@Sanni ... non credere che non ne abbia tenuto conto.......è una discussione impegnativa ed oggi è domenica, dammi qualche tempo e ne discutiamo.

Il post merita la giusta "vetrina" ed i corretti approfondimenti, ma non hai scritto "cavolate". :o .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

Se ho ben capito tu vorresti dire che i coronati dell'Aquila partono da un tipo Napoletanto con l'Aquila aggiunta.

Ti faccio subito notare che per dimostrare questo dovresti trovare esemplari coniati a Napoli con lo stesso conio e senza Aquila .... e questo dovrebbe essere facilissimo vista l'abbondanza.

Invece se confronti i conii sono sempre diversi... Ergo ... Sono stati fatti conii nuovi per l'Aquila.

Ti posto ad esempio un rarissimo esempare TVENDA IVSTA per Napoli con vicino il piu' comune esemplare dell'Aquila.

Come vedi i conii sono diversi, la lo stile e la mano dell'incisore sono identici :P

post-299-0-54860800-1415015010_thumb.jpg

post-299-0-98551900-1415015011_thumb.jpg

Modificato da vox79

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sanni

Se ho ben capito tu vorresti dire che i coronati dell'Aquila partono da un tipo Napoletanto con l'Aquila aggiunta.

Ti faccio subito notare che per dimostrare questo dovresti trovare esemplari coniati a Napoli con lo stesso conio e senza Aquila .... e questo dovrebbe essere facilissimo vista l'abbondanza.

Invece se confronti i conii sono sempre diversi... Ergo ... Sono stati fatti conii nuovi per l'Aquila.

Ti posto ad esempio un rarissimo esempare TVENDA IVSTA per Napoli con vicino il piu' comune esemplare dell'Aquila.

Come vedi i conii sono diversi, la lo stile e la mano dell'incisore sono identici :P

Nel CNI sono stati censiti n. 170 Coronati con l'Arcangelo coniati a Napoli e n. 57 all’Aquila, pertanto è possibile che ci siano stessi coni utilizzati anche per l'Aquila. In ogni caso, ciò che evidenziavo per i Coronati con l'Arcangelo è riferito alle "aquilette" le quali, spesso, sono impasticciate, amalgamate con i caratteri del D/.
Perché si è verificato e quale la causa di questo grave errore se i coni erano prodotti esclusivamente per la zecca dell'Aquila? Possibile che gli incisori erano così grossolani? No ... non posso crederci, ecco perché ho scritto che molto probabilmente le aquilette, così come la sigla dello zecchiere, siano state aggiunte in un secondo momento.
Lo so ... è un campo minato, ma ... non c'è linearità in questi Coronati.
Ecco due Coronati molto simili. Il volto di Ferdinando I al D/ è lo stesso (controllato con sovrapposizione e trasparenza) così come parte dell'Arcangelo al R/.

post-26600-0-86663700-1415039879_thumb.j

post-26600-0-13453600-1415039915_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

Nel CNI sono stati censiti n. 170 Coronati con l'Arcangelo coniati a Napoli e n. 57 all’Aquila, pertanto è possibile che ci siano stessi coni utilizzati anche per l'Aquila. In ogni caso, ciò che evidenziavo per i Coronati con l'Arcangelo è riferito alle "aquilette" le quali, spesso, sono impasticciate, amalgamate con i caratteri del D/.

Perché si è verificato e quale la causa di questo grave errore se i coni erano prodotti esclusivamente per la zecca dell'Aquila? Possibile che gli incisori erano così grossolani? No ... non posso crederci, ecco perché ho scritto che molto probabilmente le aquilette, così come la sigla dello zecchiere, siano state aggiunte in un secondo momento.

Lo so ... è un campo minato, ma ... non c'è linearità in questi Coronati.

Ecco due Coronati molto simili. Il volto di Ferdinando I al D/ è lo stesso (controllato con sovrapposizione e trasparenza) così come parte dell'Arcangelo al R/.

attachicon.gif9_Vox_Napoli_Tvenda_DR.jpg

attachicon.gif9_Aquila_Tvenda_DR.jpg

I due coronati che hai postato non sono affatto più simili tra loro dei 2 che ho postato io

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

In ogni caso le differenze tra tutti gli esemplari evidenziano la preparazione di conii nuovi per L'Aquila. Te l'ho già detto.... Per dimostrare ciò che pensi devi trovare 2 esemplari identici che differiscono solo per L'Aquila... Non ci sono altre strade.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sanni

In ogni caso le differenze tra tutti gli esemplari evidenziano la preparazione di conii nuovi per L'Aquila. Te l'ho già detto.... Per dimostrare ciò che pensi devi trovare 2 esemplari identici che differiscono solo per L'Aquila... Non ci sono altre strade.

Eh eh eh ... devo trovare ... è na parole. :lol:
Dovrei avere tutti i Coronati con l'Arcangelo sia di Napoli, sia dell'Aquila per fare i controlli ... impossibile! :rolleyes:
Piuttosto, tu come ti spieghi il pasticcio dell'aquiletta nella leggenda al Dritto? Il problema sta tutto qui. :P
PS
Il Coronato messo a confronto è quello postato da te con TVENDA (Napoli) con un altro TVENDA + aquiletta (L'Aquila). Ti assicuro che il volto e il busto di Ferdinando I coincidono perfettamente, contrariamente ai caratteri della leggenda. Bisogna capire, a questo punto, se la leggenda era coniata prima, dopo o contemporaneamente al regnante.
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77
Eh eh eh ... devo trovare ... è na parole. :lol:
Dovrei avere tutti i Coronati con l'Arcangelo sia di Napoli, sia dell'Aquila per fare i controlli ... impossibile! :rolleyes:
Piuttosto, tu come ti spieghi il pasticcio dell'aquiletta nella leggenda al Dritto? Il problema sta tutto qui. :P
PS
Il Coronato messo a confronto è quello postato da te con TVENDA (Napoli) con un altro TVENDA + aquiletta (L'Aquila). Ti assicuro che il volto e il busto di Ferdinando I coincidono perfettamente, contrariamente ai caratteri della leggenda. Bisogna capire, a questo punto, se la leggenda era coniata prima, dopo o contemporaneamente al regnante.

Prima i punzoni delle effigi e poi tutto il resto.

Discussione interessante, discutiamone! :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Adesso soccorro l'ottimo @@Sanni .... e la butto un pò lì, poi come ha detto Francesco, discutiamone.

Sappiamo che Leonardo de Cambrario, mastro di prova della zecca dell'Aquila, venne chiamato a Napoli da Ferdinando I per incidere monete, tra le quali "Coronati" ..... ma quanto tempo vi rimase ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Adesso soccorro l'ottimo @@Sanni .... e la butto un pò lì, poi come ha detto Francesco, discutiamone.

Sappiamo che Leonardo de Cambrario, mastro di prova della zecca dell'Aquila, venne chiamato a Napoli da Ferdinando I per incidere monete, tra le quali "Coronati" ..... ma quanto tempo vi rimase ?

Pietro è sulla strada giusta, da quale anno in poi vennero coniati i coronati in oggetto? Ma soprattutto: in quale anno venne chiamato il de Cambrario a Napoli? :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Per certo incise quelli alla Croce di Calabria, arrivò il 24 maggio 1472.........siamo molto prima con gli anni, ma non è detto..... può anche darsi che sia ritornato !!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sanni

Mi sono chiesto, possibile che dopo sette giorni nessuno abbia notato le 2 aquile sotto il busto anziché 1?
Un errore, una variante o un Coronato inedito? :blum:

post-26600-0-97954600-1415472126_thumb.j

post-26600-0-22865700-1415472157_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

santone

salve,

da studioso e collezionista di monete Abruzzesi,

concordo con Vox per la G ribattuta, a mio parere questi

coronati sono al 100% Aquilani, allego il mio anche se non bellissimo,

eviterei di creare delle pseudo varianti totalmente inesistenti !!

post-31445-0-94558200-1415551922_thumb.j

post-31445-0-57099900-1415551951_thumb.j

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Nel CNI sono stati censiti n. 170 Coronati con l'Arcangelo coniati a Napoli e n. 57 all’Aquila, pertanto è possibile che ci siano stessi coni utilizzati anche per l'Aquila. In ogni caso, ciò che evidenziavo per i Coronati con l'Arcangelo è riferito alle "aquilette" le quali, spesso, sono impasticciate, amalgamate con i caratteri del D/.

Perché si è verificato e quale la causa di questo grave errore se i coni erano prodotti esclusivamente per la zecca dell'Aquila? Possibile che gli incisori erano così grossolani? No ... non posso crederci, ecco perché ho scritto che molto probabilmente le aquilette, così come la sigla dello zecchiere, siano state aggiunte in un secondo momento.

Lo so ... è un campo minato, ma ... non c'è linearità in questi Coronati.

Ecco due Coronati molto simili. Il volto di Ferdinando I al D/ è lo stesso (controllato con sovrapposizione e trasparenza) così come parte dell'Arcangelo al R/.

attachicon.gif9_Vox_Napoli_Tvenda_DR.jpg

attachicon.gif9_Aquila_Tvenda_DR.jpg

Caro @@Sanni , non preoccuparti perché non mi sono dimenticato di te, sto verificando alcuni particolari in archivio e finora non ho alcuna novità per te. Ti aggiornerò. Anche per me si tratta di una G un po ' impasticciata e non di doppia aquila.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Nel CNI sono stati censiti n. 170 Coronati con l'Arcangelo coniati a Napoli e n. 57 all’Aquila, pertanto è possibile che ci siano stessi coni utilizzati anche per l'Aquila. In ogni caso, ciò che evidenziavo per i Coronati con l'Arcangelo è riferito alle "aquilette" le quali, spesso, sono impasticciate, amalgamate con i caratteri del D/.

Perché si è verificato e quale la causa di questo grave errore se i coni erano prodotti esclusivamente per la zecca dell'Aquila? Possibile che gli incisori erano così grossolani? No ... non posso crederci, ecco perché ho scritto che molto probabilmente le aquilette, così come la sigla dello zecchiere, siano state aggiunte in un secondo momento.

Lo so ... è un campo minato, ma ... non c'è linearità in questi Coronati.

Ecco due Coronati molto simili. Il volto di Ferdinando I al D/ è lo stesso (controllato con sovrapposizione e trasparenza) così come parte dell'Arcangelo al R/.

attachicon.gif9_Vox_Napoli_Tvenda_DR.jpg

attachicon.gif9_Aquila_Tvenda_DR.jpg

Caro @@Sanni , non preoccuparti perché non mi sono dimenticato di te, sto verificando alcuni particolari in archivio e finora non ho alcuna novità per te. Ti aggiornerò. Anche per me si tratta di una G un po ' impasticciata e non di doppia aquila.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sanni

Stai prendendo la malattia di qualcuno? Io ci vedo una G ribattuta ☺

Può darsi :lol:

Molto probabilmente l'impasto del metallo ha determinato immagini che danno l'idea di due aquile: una più grande e un'altra più piccola. Dal primo momento io le ho viste così come perimetrate, però può anche essere che non lo siano. C'è troppa confusione in questa parte del Coronato, ecco perché dal primo momento ho ipotizzato che la coniazione dell’aquila sia stata ottenuta in un secondo momento o da un conio rielaborato grossolanamente nella leggenda e, a tale proposito, nonostante la richiesta rivoltati nei post precedenti, tu non hai dato nessun parere se non invitarmi a trovare coni identici ... cosa non difficile se avessi a disposizione più Coronati di Napoli e L'Aquila.
post-26600-0-91802400-1415560854_thumb.jpost-26600-0-03793300-1415560879_thumb.j
Le foto finora postate erano della casa d'asta, queste di seguito sono le mie e dovrebbero comunicare qualche informazione in più.
post-26600-0-87485700-1415560920_thumb.j
post-26600-0-29890400-1415560952_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

Può darsi :lol:

Molto probabilmente l'impasto del metallo ha determinato immagini che danno l'idea di due aquile: una più grande e un'altra più piccola. Dal primo momento io le ho viste così come perimetrate, però può anche essere che non lo siano. C'è troppa confusione in questa parte del Coronato, ecco perché dal primo momento ho ipotizzato che la coniazione dell’aquila sia stata ottenuta in un secondo momento o da un conio rielaborato grossolanamente nella leggenda e, a tale proposito, nonostante la richiesta rivoltati nei post precedenti, tu non hai dato nessun parere se non invitarmi a trovare coni identici ... cosa non difficile se avessi a disposizione più Coronati di Napoli e L'Aquila.

attachicon.gifVox79_1.jpgattachicon.gifVox79_1_1.jpg

Le foto finora postate erano della casa d'asta, queste di seguito sono le mie e dovrebbero comunicare qualche informazione in più.

attachicon.gifCoro_Aqui_D_Viet_M.jpg

attachicon.gifCoro_Aqui_R_Viet_M.jpg

Anche guardando le tue foto confermo la mia idea. È una G ribattuta o impasticciata. Non una doppia aquila. E poi che senso avrebbe fatto fare 2 aquile? Nessuno.

Per quanto riguarda l'altra domanda ti ho invitato a cercare 2 conii identici che si distinguono solo per L'Aquila. Non li troverai perché i conii di Napoli non sono stati mai portati all'Aquila per modificarli con le aquilette. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sanni

Anche guardando le tue foto confermo la mia idea. È una G ribattuta o impasticciata. Non una doppia aquila. E poi che senso avrebbe fatto fare 2 aquile? Nessuno.

Per quanto riguarda l'altra domanda ti ho invitato a cercare 2 conii identici che si distinguono solo per L'Aquila. Non li troverai perché i conii di Napoli non sono stati mai portati all'Aquila per modificarli con le aquilette. ;)

Se è come dici tu, significa che gli incisori dell'Aquila incaricati per coniare i Coronati con l'Arcangelo erano letteralmente degli asini, ma ... non ci credo! ;)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Se è come dici tu, significa che gli incisori dell'Aquila incaricati per coniare i Coronati con l'Arcangelo erano letteralmente degli asini, ma ... non ci credo! ;)

Confermo che si tratta di una impasticciatura della leggenda non sempre dovuta ad errori da parte degli incisori ma anche a pezzetti o polveri di metallo tra i caratteri dei conii.

Modificato da francesco77

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sanni

Confermo che si tratta di una impasticciatura della leggenda non sempre dovuta ad errori da parte degli incisori ma anche a pezzetti o polveri di metallo tra i caratteri dei conii.

Sì, può essere come dici tu, però ... che strano, quasi sempre in quel punto e non in altri.

Questo è il D/ del Coronato passato nell'asta Varesi 65

post-26600-0-48767800-1415567980_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Sì, può essere come dici tu, però ... che strano, quasi sempre in quel punto e non in altri.

Questo è il D/ del Coronato passato nell'asta Varesi 65

attachicon.gif0219D.jpg

Qua si vede meglio ........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

Sì, può essere come dici tu, però ... che strano, quasi sempre in quel punto e non in altri.

Questo è il D/ del Coronato passato nell'asta Varesi 65

attachicon.gif0219D.jpg

Anche in questo ci vedo un'aquila corretta dall'incisore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sanni

Anche in questo ci vedo un'aquila corretta dall'incisore.

Corretta? ... mah! ... sembra un pasticcio mal riuscito. :lol:

[...] Per quanto riguarda l'altra domanda ti ho invitato a cercare 2 conii identici che si distinguono solo per L'Aquila. Non li troverai perché i conii di Napoli non sono stati mai portati all'Aquila per modificarli con le aquilette.

A proposito di coni, ma ... sei riuscito a vedere tutti i coni con l'Arcangelo utilizzati a Napoli. Nel caso mi puoi dire dove sono così gli do un'occhiata?

Come fai ad essere così sicuro che una parte di essi non siano arrivati a L'Aquila? :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×