Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
rickkk

Re Eletto, 3 Centesimi 1859 / 1860 Bologna

Risposte migliori

rickkk

La data dice 1826 ma...

Non così comune, in quale conservazione la giudichereste?

3c-1826-B_D.jpg3c-1826-B_R.jpg

E un bel primo piano dell'aquila :)

Dettaglio-3c_D.jpg

Modificato da rickkk
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Una molto simile era in una ex asta Negrini e fu valutata qFDC

Saluti

Simone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilnumismatico

Se in mano fosse FdC non mi sorprenderebbe.

L'aquila è perfetta!!

Qualche problema di tondello e debolezze di conio marginali,

ma rilievi centrali molto forti ed integri.

Ho finito i mi piace... ;)

Bellissime le foto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lucadesign85

Concordo con Simone e Fabrizio, la moneta, com'è evidente, non ha circolato, presenta però alcuni evidenti difetti del tondello. Come direbbero alcune famose case d'asta come la NAC: debolezze di conio e tondello difettoso altrimenti qFDC

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

renato

"Se in mano fosse FdC non mi sorprenderebbe"

Ho capito bene?

Nonostante i difetti di conio, le debolezze e la successiva corrosione, questa moneta viene classificata qFDC o addirittura FDC?

Renato

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

refero1980

si hai capito bene.

 

scusa ma cosa c entrano debolezze e difetti di conio con il fior di conio stesso? se una moneta esce cosi dalla zecca, pur con I suoi difetti (insiti in quella e in tutte le altre dello stesso millesimo e taglio), e non ha mai circolato, resta un FDC...mi sembra ovvio no?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tognon

Che strano, non vedo le foto.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

renato

Queste monete esistono anche in perfetto FDC, senza debolezze o difetti vari, è palese che il conio abbia prodotto monete perfette.

Questa ha dei difetti di conio, non è il meglio che quel conio ha prodotto, quindi non è FDC.

 

Renato

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gallo83

ricordiamo sempre che è una moneta di 2° classe...per stabilire se l'eccezione sono i pezzi senza debolezze o viceversa,si dovrebbe fare una statistica o meglio averne visti abbastanza da poterlo valutare.

nei conii napoletani dire che una piastra non è FDC perchè ha una debolezza è dire una fesseria....perchè tutte le piastre hanno dei difetti(tranne poche).

in questa monetazione,che conosco solo marginalmente(anche se molto affascinante),i difetti sono una consuetudine? la risposta a questa domanda è essenziale.

 

marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

renato

Io in collezione avevo un BB o poco più...nessun difetto di conio, naturale usura da circolazione.

Non ho una casistica ampia che mi permetta di dettare una regola

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

refero1980

scusate se torno sulla questione, ma mi serve anche per imparare, e crescere...

 

io per FDC intendo una moneta cosi come e uscita dalla zecca, non circolata, non usurata, non graffiata, non segnata. Se per un qualunque motivo la stessa moneta ha dei "difetti" derivanti dal "conio" stesso (debolezze varie etc) questo dovrebbe "declassare" la moneta stessa? Non posso avere una moneta con debolezze e pur FDC?? io non ci vedo proprio l incoerenza...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilnumismatico

scusate se torno sulla questione, ma mi serve anche per imparare, e crescere...

 

io per FDC intendo una moneta cosi come e uscita dalla zecca, non circolata, non usurata, non graffiata, non segnata. Se per un qualunque motivo la stessa moneta ha dei "difetti" derivanti dal "conio" stesso (debolezze varie etc) questo dovrebbe "declassare" la moneta stessa? Non posso avere una moneta con debolezze e pur FDC?? io non ci vedo proprio l incoerenza...

 

Certamente!

I difetti di conio incidono sul valore finale, ma non sulla conservazione.

Non dimentichiamoci che i difetti congeniti di coniazione arrivano fino al primo decennio di VEIII, per cui, sono usuali anche nella monetazione precedente.

E' chiaro che una moneta perfetta sia tecnicamente, che come conservazione, ha un carattere di eccezionalità, con relativo prezzo PAR.

Questa di @@rickkk è chiaramente in altissima conservazione, ottimi i rilievi ed il loro colore, omogeneo anche nei punti più alti.

Modificato da Il*Numismatico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gallo83

precisando che ognuno di noi valuta le monete come meglio crede e finchè uno se le compra per se non deve render conto a nessuno...bene premesso questo io non valuto tutte le monetazioni in egual modo.

io ho il mio modo di valutare e penso,in modo del tutto opinabile,che si debba valutare con che frequeza appaiono i difetti di conio in una monetazione e se questi sono più la regola o più l'eccezione.

in questo caso sarebbe interessante sapere a quale categoria appartiene questa.

 

marco

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilnumismatico

in questo caso sarebbe interessante sapere a quale categoria appartiene questa.

 

Come scrivevo poco sopra, sono monete che hanno nei difetti di conio una consuetudine,

se pensi alle schiacciature da conio negli scudi di Umberto I, tanto per fare un raffronto monetale (e siamo già quasi un ventennio più tardi), capisci da te che seppur parliamo di monetazione decimale i difetti congeniti ci sono. 

Altro raffronto: perfino nei marenghi di VEII Re di Sardegna, a volte si trovano strappi di conio, debolezze e schiacciature. Il periodo è praticamente quello, leggermente dopo in questo caso, per la monetazione in oggetto della discussione.

Ultimo, ma non meno importante, è di primaria rilevanza la genesi di questa tipologia, prodotta utilizzando i conii delle monete di Carlo Felice... per cui, va da se che i difetti di coniazione ci possano stare tutti ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

magellano83

quoto e straquoto @@Il*Numismatico

 

una moneta che esce dal Conio è sempre sempre sempre da considerarsi FDC, se poi questa ha dei difetti quali debolezze fratture etc etc etc dovuti alla coniatura non vuol dire che diventa uno SPL solo perchè ci sono esemplari della solita moneta senza i suddetti difetti di conio....a cambiare semmai è il valore che assume la moneta con e senza tale difetto...

 

bisognerebbe studiare le monete iniziando da quelle preunitarie dove il difetto di conio è una regola ;)

sulla monetazione del regno c'è troppa pignoleria...infatti ho trovato la mia dimensione ideale di collezionismo nelle preunitarie dove il difetto del tondello o del conio non è così estremizzato :)

 

 

p.s.

la moneta di @@rickkk è davvero bella...non ha sicuramente circolato o poco...

Modificato da magellano83

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

david7

bellissima moneta, per quanto riguarda i difetti di conio penso che incidano più sul prezzo che sulla conservazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×