Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
turbato5

byzantine follis

Risposte migliori

profausto

I move in the section responsible for this coinage

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eolo

Have you tried to give it a gentle clean up? The dirt looks easy to come off, i think a dip of a week in distilled water and a gentle brush with an old toothbrush should reveal more details. What do u think?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antvwaIa

Sembrerebbe questo:

 

BASILIO I. Follis di 3° tipo. D/ L’imperatore e Costantino giovane seduti sul trono: tra i due un labaro (la testa di Costantino raggiunge il labaro, quindi 870-872).
V/ +bASILO SCOhSTAh TIhOSЄhΘO bASILЄISR OmAIOh su 5 righe. Rif.: DOC 9b, Morrisson 34/Cp/Ae/11, Berk 907, Sear 1711. NON COMUNE.

 

Tuttavia non mi quadra la legenda al rovescio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

turbato5

i thought that could be the case

but S1711 or s1710 for that matter have basilios s constan tinos

while on mine there s a mention of co ruler leo

 

s1712 and s1713 mention leo but have 3 figures on the obverse

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Follis Anonimo

It's a very odd case. Could it be a mule?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antvwaIa

It's a very odd case. Could it be a mule?

 

E' un dubbio che è venuto anche a me: il dritto è quello di Basilio con il figlio Costantino, ma la legenda al rovescio è totalmente diversa, ma non corrisponde a quella di nessun altro trachy epigrafico. E' certamente una moneta interessante, nonostante la conservazione modesta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Follis Anonimo

La legenda al rovescio non si avvicina a quella del follis "a tre"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sforza

Non potrebbe essere una moneta ribattuta in cui al dritto la ribattitura (Basilio con il figlio Costantino) ha coperto completamente la precedente ma non così al rovescio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antvwaIa

E' un mule.

Al dritto si tratta del follis di Basilio I di 3º tipo. precedentemente citato. Al rovescio del follis di Basilio I di 4º tipo:

 

Follis di 4° tipo (870-877). D/ Busto di Basilio affiancato dai busti di Leone e di Costantino. Basilio stringe l’akakia. R/ +bASIL COhSTAh TSLЄONЄN ΘO bASILS ROMЄON su 5 righe. DOC 11, Morrisson 34/Cp/Ae/12, Berk 908, Sear 1712.

 

Non mi pare ribattuta, ma semplicemente l'abbinamente di due conii che durante due anni furono entrambi in uso.

 

34zajas.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antvwaIa

many thanks guys

 

this coin puzzled me as well

 

Non sapendo l'inglese, non ho capito la risposta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eolo

Non sapendo l'inglese, non ho capito la risposta

Questa moneta è un mistero anche per me

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antvwaIa

Grazie Eolo :)

 

A questo punto si tratta con certezza di un abbinamento errato dei coni, poiché non è possibile la presenza di un solo figlio al dritto, mentre se ne nominano due al rovescio.

Si tratta comunque di una moneta molto interessante, in quanto l'errore di abbinamento dei conii mette in discussione la datazione che tradizionalmente si dà ai follis di Basilio I:

 

867-868 per il 1º tipo - Basilio solo assiso in trono

868-872 per il 2º e 3º tipo - Basilio e Costantino assisi in trono (si differenziano per la statura di Costantino)

870-877 per il 4º e 5º tipo - Basilio, affiancato da Costantino e Leone (si differenziano per la presena o assenza dell'akakia)

 

In realtà è assurdo pensare che si coniassero simultaneamente il follis di 3º tipo, con solo Costantino, e quelli di 4º e 5º tipo, con Costantino e Leone. A questo punto preponderei per una datazione dei follis di 4º e 5º tipo (questi sì coniati parallelamente) il periodo 872-877 e quindi l'inizio della produzione ad un paio di anni più tardi.

 

La moneta postata da turbato5 potrebbe proprio corrispondere alla datazione 872, cioè al momento del passaggio dal 3º al 4º tipo, con errato abbinamento del vecchio dritto con il nuovo rovescio.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eolo

Grazie Eolo :)

A questo punto si tratta con certezza di un abbinamento errato dei coni, poiché non è possibile la presenza di un solo figlio al dritto, mentre se ne nominano due al rovescio.

Si tratta comunque di una moneta molto interessante, in quanto l'errore di abbinamento dei conii mette in discussione la datazione che tradizionalmente si dà ai follis di Basilio I:

867-868 per il 1º tipo - Basilio solo assiso in trono

868-872 per il 2º e 3º tipo - Basilio e Costantino assisi in trono (si differenziano per la statura di Costantino)

870-877 per il 4º e 5º tipo - Basilio, affiancato da Costantino e Leone (si differenziano per la presena o assenza dell'akakia)

In realtà è assurdo pensare che si coniassero simultaneamente il follis di 3º tipo, con solo Costantino, e quelli di 4º e 5º tipo, con Costantino e Leone. A questo punto preponderei per una datazione dei follis di 4º e 5º tipo (questi sì coniati parallelamente) il periodo 872-877 e quindi l'inizio della produzione ad un paio di anni più tardi.

La moneta postata da turbato5 potrebbe proprio corrispondere alla datazione 872, cioè al momento del passaggio dal 3º al 4º tipo, con errato abbinamento del vecchio dritto con il nuovo rovescio.

Un piacere. ?

Se le tue teorie fossero giuste (e questo non le metto affatto in discussione) allora potremmo trovarci davanti ad un esemplare raro, forse unico nel suo genere (il battitore potrebbe essersi accorto di aver preso i conii sbagliati e si è corretto senza dire a nessuno del suo errore). Mi chiedo quindi quanto possa valere questo esemplare e sarei curioso di sapere come ne è venuto in possesso e che tipo di informazioni sono state riferite al proprietario a riguardo.

Le impurità e le incrostazioni non sembrano particolarmente aggrappate alle superfici della moneta, io tenterei una pulitura, potrebbe rivelare dettagli fondamentali per la soluzione di questo mistero (che adesso confesso intriga anche me e parecchio).?

Modificato da Eolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antvwaIa

Il concetto di "valore" di una moneta antica lo prendo in considerazione unicamente nell'accezzione di "valore storico-numismatico", e in questo caso direi che si tratta di una moneta dal "valore" elevato.

Unico? forse..... fin tanto ché non ne apparirà un altro. Molto raro, certamente! Sto riflettendo se squotermi dalla mia proverbiale pigrizia (il che mi costa molta fatica, anche perché sono a stomaco pieno) e scrivere un brevissimo articolo-nota per Monete Antiche.

Pulirlo? Sì, ma solo con mezzi meccanici (spazzolino di rame o di fibra di vetro), con escusione di sostanze chimiche di qualsivoglia natura.

Maggiori informazioni saranna graditissime! :)

 

PS. Mi sono sbafato un bel granchione, accompagnato da una bottioglia di buon vino bianco (Tarapacá Ex-Zavala) con circa 20 anni d'invecchiamento: dicono che è molto dannoso fare sforzi quando si è sazi!

 

69jer4.jpg - 2077tq1.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

turbato5

i bought it from a coin dealer in the UK , he told me this coin was in a lot

i doubt it will be worth a lot of money anyway

noone collects byzantine coins

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Follis Anonimo

 

867-868 per il 1º tipo - Basilio solo assiso in trono

868-872 per il 2º e 3º tipo - Basilio e Costantino assisi in trono (si differenziano per la statura di Costantino)

870-877 per il 4º e 5º tipo - Basilio, affiancato da Costantino e Leone (si differenziano per la presena o assenza dell'akakia)

 

Ciao!

Come mai queste date in particolare? A me risulta che il II e III tipo siano datati all'868-870 e il IV e V tipo all'870-879, con l'870 come termine di cesura in quanto anno di associazione al trono di Leone, ora presente nel protocollo di corte e sulle coniazioni. Ovviamente, anche secondo me l'esemplare qui mostrato si collocherebbe al momento di passaggio tra le tipologie.

Modificato da Follis Anonimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antvwaIa

Ciao!

Come mai queste date in particolare? A me risulta che il II e III tipo siano datati all'868-870 e il IV e V tipo all'870-879, con l'870 come termine di cesura in quanto anno di associazione al trono di Leone, ora presente nel protocollo di corte e sulle coniazioni. Ovviamente, anche secondo me l'esemplare qui mostrato si collocherebbe al momento di passaggio tra le tipologie.

 

Su testi diversi trovai date leggermente diverse. Quelle che ho riportato erano quelle che mi partevano più logiche. Circoscrivere il 2º e 3º tipo entrambi al biennio 868-870 mi pare poco coerente con l'iconografia, dove nel 2º tipo Costantino è decisamente più piccolo che nel 3º tipo. Ecco perché avevo ritenuto e ritengo tutt'ora più credibile la datazione 868-870 per il 2º tipo e 870-872 per il terzo tipo (che sono quelle che ho proposto nel mio catalogo, sia pure dubitativamente), mentre porterei il 4º e 5º tipo al 872-877.

 

ei07ly.jpg

Modificato da antvwaIa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Follis Anonimo

Grazie per la precisazione!

Modificato da Follis Anonimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antvwaIa

Grazie per la precisazione!

 

La condividi? Cosa ne pensi della datazione che ho proposto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sforza

Scusami AntvwaIa,

quello da te postato che testo è?

P.S. Complimenti per il granchio.....deve essere stato davvero una prelibatezza! :crazy:  :hi:  :shok: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antvwaIa

Scusami AntvwaIa,

quello da te postato che testo è?

P.S. Complimenti per il granchio.....deve essere stato davvero una prelibatezza! :crazy:  :hi:  :shok: 

 

In una precedente discussione avevo postato due pagine di un testo e un forista mi chiese di che testo si trattasse. Risposi con il link dello stesso e immediatamente @@Arka mi bannò il post e mi contetsò di aver violato le regole del forum. Quindi abbi pazienza, ma non risponderò alla tua domanda, a meno che @@Arka mi dica pubblicamente e a chiare lettere che posso farlo e che ha fatto una capellata bannandomi il post al quale mi riferivo.

 

I granchi sono una delle mie passioni, insieme ai piures (un tunicato dal fortissimo sapero a jodio: https://mividaes1viaje.files.wordpress.com/2014/01/image229.jpg),ai ricci di mare e al choro maltón (una grossa cozza: http://azu1.facilisimo.com/ima/i/4/6/a0/gr_156528_3521733_877657.jpg).Il tutto, ovviamente, inaffiato da un buon vino bianco cileno, che non solo sono tra i migliori vini, ma essendo coltivati in regioni vulcaniche e molto secche, pur bianchi sopportano assai bene l'invecchiamento, anche di alcune decine di anni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antvwaIa

L'errore non è mio.  :unknw:

 

Arka

 

Risposta molto sibillina che non dice se posso o non posso rispondere alla richiesta di Sforza di indicare la fonte del testo citato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×