Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
fofo

Toscana Tallero Pisa Ferdinando medici 1603 R3

Risposte migliori

fofo

Buongiorno amici,

 

Tallero Pisa Ferdinando dei Medici 1603 con data sotto il busto R3, il busto è più piccolo dei talleri emessi prima, lettere in legenda più grandi.

 

Il Di Giulio mette R3 un unica moneta in collezione reale, in media conservazione, uno invece in Galeotti, mancante in Ruchat, presenta difetto di conio in corrispondenza della quarta cifra della data, che non si direbbe ribattuta.

 

Nel Bollettino numismatico della ditta Simonetti del febbraio 1971 (al n 323) l'esemplare, viceversa, viene assegnato al 1606, con correzione in 1607.

 

A quanto risulta, tuttavia, gli esemplari del 1606/1607 hanno la data in basso, nel giro, e non sotto il busto.

 

Altro esemplare avente le caratteristiche predette era in precedenza comparso nell'asta Ratto dell' aprile 1965, al n 558.

 

 

ps

 

non ho visto gli altri, ma questo è veramente bello, patina leggera e iridescente, gigli visibili sullo stemma al rovescio, in mano ha una bella brillantezza per me spl pieno.

 

 

 

post-40880-0-76004900-1427434034_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Veramente molto bello, il Pucci mette due varianti per il 1603 , il 78 e il78b, qui siamo nel tipo 78 senza la M dopo FERDINANDVS con però punto e stella, mette rarità RRR e omette sempre la tiratura con un ?

Che dire ? Bello e raro....

Aggiungo interessante al rovescio la piccola M in leggenda dopo MEMORIA.....

Modificato da dabbene
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fofo

sempre un bell'occhio attento ai particolari Mario, ti ringrazio per gli apprezzamenti!

:good:  :good:  :good:  :good:  :yahoo:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cippiri76

sempre belli i grandi moduli d'argento, 

forse i talleri pisani sono meno affascinanti delle livornesi (se mi sentono da quelle parti..) ma comunque son sempre monete interessanti ..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fofo

@@cippiri76 sei della stessa opinione di Erik @@tommydedo che è Livornese??! :rofl:

 

tenete conto che questi Talleri erano i più contraffatti insieme a quelli di Cosimo di Pisa che poi invece erano battute a Firenze per i mercati del Levante.

la Zecca di Pisa fu chiusa dopo.

 

i Tolleri di Livorno vennero dopo con Ferdinando II.

 

 

Ferdinando dei Medici fu uno schiavista e fu lui a potenziare i commerci e a far ingrandire Livorno!

 

saluti

Fofo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cippiri76

 

tenete conto che questi Talleri erano i più contraffatti insieme a quelli di Cosimo di Pisa che poi invece erano battute a Firenze per i mercati del Levante.

 

 

è vero, argomento interessante sarebbero le "contraffazioni di zecca sconosciuta" come le chiama il di Giulio..

dove furono fatte e poi da chi e per quale motivo? 

 

voi ne sapete di più?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fofo

Non ne so molto in merito, ma quello é un altro argomento interessante su questi grandi primi moduli per il Levante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×