Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
adolfos

Lazio
Denari piccoli senatoriali

Attendo ancora il numero di aprile, ma leggerò senz'altro subito il tuo articolo :) grazie di averlo condiviso :)

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per la condivisione Adolfo e complimenti ancora per la tua opera di pioniere nella divulgazione di studi su queste emissioni praticamente ignorate in letteratura fino ad oggi.

Antonio

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a tutti per l'interesse.

Cari saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Stavo rileggendo lo studio di Grierson sui grossi senatoriali nella RIN del 1956 quando ho notato una frase a cui precedentemente non avevo mai dato eccessiva importanza:

 

"...i denari di Roma presero il nome di provisini, e questo nome si conservò per quasi due secoli, anche quando il "pettine" che era stato il segno originale della moneta, venne sostituito da un leone, o dalla testa di un Santo."

 

Mi sembra quindi che, sebbene con l'omissione della figura di Roma e l'imprecisione circa il SVDARIVS, le monete citate siano inequivocabilemente i denari piccoli.

Ora mi chiedo su quali basi Grierson affermò che questi erano chiamati provisini. Purtroppo infatti non vengono riportate note esplicative circa il perdurare di questa denominazione...

Se così fosse, il punto C3 dell'articolo di @@adolfos acquisirebbe un nuovo appeal ;) infatti sarebbe stato inconcepibile usare lo stesso nome per due monete dal differente valore!

 

Buona riflessione (e indagine),

Antonio

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?