Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
cliff

Dekadracma di Siracusa un po' navigato..

Che ne pensate di questo Deka di Siracusa del peso di 42,4 gr attualmente in un'asta europea e presentata senza pedigree e come moneta firmata da Euainetos (ma con firma off-flan..).

 

Quelle sfogliature di metallo con metallo scuro sotto sono compatibili? Esistono questi conii su altri esemplari? Finora non li ho trovati....

 

post-2689-0-40419900-1428659188_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oltre al resto, il prezzo base, è già indice di "perplessità"...

 

skuby

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il prezzo base di soli 2000 euro è sicuramente un altro punto di perplessità, anche se a volte potrebbe essere una strategia di vendita per creare uno specchietto per le allodole...

Non mi piacciono queste strategie ma a volte vengono ancora usate. Oppure i dubbi li ha avuti anche la casa d'aste...e da li' il prezzo basso per non esporsi...

Tornando alla moneta, qualcuno ha voglia di analizzare e argomentare tecnicamente quali sono gli elementi e i dettagli non conformi a questa tipologia che potrebbero confermare i problemi di autenticità?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non riesco a capire bene il bordo alle ore 5 del rovescio. Sembra che ci sia una sorta di "foglietto" di argento sopra un materiale nerastro e poi staccato. A prima vista sembra quasi una moneta suberata, con un sottile strato di argento, ma sinceramente non ho visto decadrammi del genere....

Qualcuno ha delle ipotesi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarebbe bene osservare i punti dove ho evidenziato e si può cominciare a ragionare.

post-32214-0-01262300-1428770490_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ho l'impressione, che dalla foto  si possa trattare di una copia galvanica ?. Dal dettaglio della bocca, mai e poi mai un deca di EYAINETO , anche di media qualità possa avere queste labbra.

post-32214-0-71668600-1428771765.jpg

Modificato da gionnysicily

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...Ma anche il delfino sotto al collo.

Skuby

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Posso sapere di quale asta si tratta, anche per reperire una foto più definita?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sul rovescio non si riesce a distinguere i particolari. Poi la zona ad ore 5 sul dr andrebbe vista con maggiori ingrandimenti per capire come si presenta il metallo. La superficie può far pensare alle copie galvaniche però le stesse almeno nei particolari riuscivano ad essere piuttosto fedeli agli originali qui non mi sembra il caso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concordo che servirebbero foto di alta definizione per capire qualcosa su questo esemplare di 51 Gallery:

post-7204-0-77916500-1428829286_thumb.jp

 

Intanto posto tre dettagli problematici.

Al bordo ore 5:  post-7204-0-59068700-1428828708_thumb.jp

 

Teste dei cavalli della quadriga: post-7204-0-90401200-1428828741_thumb.jp

 

Esergo con elmo: post-7204-0-86260200-1428828767_thumb.jp

 

Il catalogatore di 51 Galleries classifica questo decadramma come Gallatin CXII/RIV (e lui ha usato per la sua illustrazione l'esemplare Luynes 1250). Ricordando però che il lato con la quadriga è il diritto (e con la testa il rovescio), questa combinazione di conii corrisponde a Scavino 17, conii D5/R12.

Scansiono il suo riferimento:

post-7204-0-02461900-1428828897.png

 

Ho quindi cercato almeno gli esemplari Luynes 1250 e ANS 366, per un primo confronto.

Ecco il bellissimo Luynes 1250 (di freschi conii e che urla la sua autenticità), peso 43,20 g:

post-7204-0-40756700-1428828972.jpgpost-7204-0-22407200-1428828987.jpg

 

E ora l'ANS 366, peso 42,79 g:

post-7204-0-88570500-1428829043.jpgpost-7204-0-55728400-1428829059.jpg

 

Non trovo questa corrispondenza dei conii sostenuta dal catalogatore.

E' difficile ammettere che l'esemplare 51 Gallery sia stato prodotto da conii ormai molto arrugginiti. I dettagli sono troppo difformi. Le teste dei cavalli ridotte ad ammassi con sferette. All'esergo l'elmo è indecifrabile e la ruota del carro singhiozzante....

Però ancora non riesco a capire la "genesi" di questo esemplare, ossia come è stato realmente fatto....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Description

Greek coins
Sicily
Syracuse.
No.: 1164
Schätzpreis - Estimate CHF 7000
d=39 mm
Decadrachm signed by Euainetos, AR 41.80 g. Gallatin C.XIV/VII.
Signature off-flan; some areas of corrosion, otherwise VF (nac)

 

 

 

 

Description

SICILY. Syracuse. Ca. 405-400 BC. Silver decadrachm (42.74 gm). Unsigned dies by Euainetos. Fast quadriga left, above Nike flying right to crown charioteer, panoply of arms in exergue / ΣΥ—ΡA—K—O—ΣI?N, head of Arethusa left, wearing pearl necklace and triple pendant earring, grain leaves in hair, four dolphins around. Gallatin O.VII-R.C.XIV. Dewing 896 (same dies). Dark toning, some minor granularity on obverse. Very fine/extremely fine.
Estimate: US$14000 post-6169-0-41202500-1429037563_thumb.jp nacpost-6169-0-03400600-1429037580.jpggem.

 

sembrano provenire dallo stesso conio, le due monete postate hanno un pedigree non da poco.

 

 

Numismatica Ars Classica NAC AG Gemini, LLC

 

 

 

 

 

Modificato da mirkoct

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si dovrebbe ammettere che il pezzo di 51 Gallery sia stato prodotto da conii arrivati proprio alla fine della loro vita, eppure certi dettagli appaiono sconcertanti, troppo confusi. Basta guardare le teste dei cavalli e la zona dell'esergo con la ruota della quadriga e l'elmo.

Spero che qualcuno abbia la possibilità di esaminarlo bene dal vivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'esemplare nella prossima InAsta (stima 14500 euro) è la seguente:

 

post-7204-0-00627600-1429365420.jpgpost-7204-0-90933300-1429365434.jpg

 

Si tratta di diversi conii rispetto all'esemplare di 51 Gallery. Purtroppo la foto è a bassa definizione, ma si vede come la moneta sia stata energicamente pulita, con metallo (argento) quasi sfogliato, come si vede in questo particolare:

post-7204-0-15115400-1429365446.jpg

 

Eppure tale sfogliatura presenta caratteristiche diverse da quelle riscontrate nel pezzo 51 Gallery e quindi restano gli interrogativi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?