Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
dabbene

UNA VITA PER UNA IDEA

Risposte migliori

dabbene
Supporter

Rileggendo " Il Giornale della Numismatica " e vecchi articoli e vecchie news mi ha colpito profondamento quanto fatto a dicembre 2014 dal Circolo Filatelico Numismatico Mantovano con una Mostra allestita al Museo Diocesano " Francesco Gonzaga " di Mantova.

Il titolo della mostra era Trofeo " San Giorgio " in memoria di Gianni Baracchi.

Furono esposte sette prestigiose collezioni di sette importanti collezionisti e qui volendo potremmo tornare al vecchio, caro tema del ruolo del collezionismo privato che sa coerentemente raccogliere e costituire collezioni pregevoli e importanti, sa conservarle, valorizzarle e cosa più importante divulgarle tramite sempre virtuosi e bravi organizzatori, in questo caso un Circolo.

Ma quello che mi ha colpito di più è altro ancora....la vedova di Gianni Baracchi ( fuori concorso ) ha esposto una selezione di monete e cimeli del compianto marito.

Cosa fece Gianni Baracchi in vita ? Viene definito nell'articolo un onesto signore, imprenditore, umile ma tenace, leale e con la passione del collezionismo.

Baracchi abitava e lavorava a San Giorgio di Mantova, si appassionò subito alla figura del santo Patrono della Cavalleria.

L'idea, la passione divenne presto un motivo di vita, un obiettivo, un progetto da raggiungere e che riuscì a realizzare....

Raccolse di tutto su San Giorgio, monete, medaglie, immagini, francobolli, libri....alla fine la grande ulteriore idea di raccogliere in una Associazione tutti i comuni sangiorgesi d'Italia....cosa non semplice ma che riuscì a realizzare anch'essa.

Il 21 settembre 2002 si tenne il primo incontro nazionale dei sangiorgesi a Porto San Giorgio nelle Marche con la ormai costituita Associazione " San Giorgio e i suoi Comuni".

E' giusto ricordare le storie di questi grandi personaggi, grandi collezionisti, grandi idealisti, ma anche uomini pratici, con degli obiettivi e soprattutto tenaci....tenace certo lo fu il Baracchi....aveva un obiettivo, una grande idea, forse l'idea della vita nel cassetto, l'Idea con la I maiuscola....la realizzò....che sia di esempio e di monito per tutti noi ..... Gianni Baracchi altro ennesimo grande esempio del nostro collezionismo privato.....

Modificato da dabbene
  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fofo

Se fatto ad ok il collezionismo privato può divenire un esempio e informazione culturale x tutti!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Io credo che si debbano @@fofo stigmatizzare questi virtuosi comportamenti del collezionismo privato, dettati solo da pura passione e spirito di divulgazione, ce sono anche adesso nonostante tutto, e ci sono anche sul forum...., giusto parlarne e ricordarli, il forum può essere il giusto ambito, certamente c'è collezionista e collezionista, c'è studioso e studioso, la divulgazione è invece una sola o la fai o non la fai..., a questo proposito visto che parliamo di divulgazione mi ha colpito, favorevolmente ovviamente, la digitalizzazione per tutti del libro sulla monetazione di Aquileia di Bernardi, libro fondamentale per quella monetazione ma anche a carattere generale, Bernardi è  stato Presidente della NIP, ma quanti altri grandi divulgatori, a cui farei un monumento , ci sono stati e ci sono anche sul forum ? Diversi e a questi dobbiamo tutti un grande grazie per quello che stanno facendo....e magari un giorno un riconoscimento....

P.S. Un giorno parleremo delle due tipologie di collezionista, il solitario e quello divulgatore, quest'ultimo sta crescendo grazie anche alla tecnologia, i forum, ma non solo...ma la prima tipologia anche per i motivi che sappiamo è ancora di gran lunga la dominante.....come anche tra gli studiosi c'è chi digitalizza i contributi e chi no, ma anche in questo caso, anche grazie a nuovi studiosi il fronte della divulgazione si sta ampliando sempre più....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dizzeta

Sempre molto vere le tue analisi.

Ci sono momenti però in cui prevale il desiderio di solitudine o perchè ci si accorge di non essere capiti o perchè altre priorità ci impongono un freno alle nostre personali ricerche e studi o perchè le informazioni latitano.

Più si va avanti nella ricerca più è complicato reperire materiali di approfondimento, è banale ma in questo momento mi sento un po' così ...in attesa che qualcosa si sblocchi...

 

un caro saluto D.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Certamente si Daniele, il collezionista per uscire dalla solitudine, sua posizione secondo me naturale, e passare a divulgatore, e per divulgatore intendo anche quello che mostra e spiega monete sue sul forum o anche in ambiti reali, magari anche poi studiandole e divulgando gli studi stessi, deve essere in una situazione di tranquillità, grandi motivazioni personali, possibilità di tempo e capacità per farlo, diciamo essere in queste condizioni ideali, non sempre questo può avvenire ovviamente....

Ma alla base c'è sempre la spinta interiore per farlo che è decisiva, essenziale, ma che deve essere anche circondato da un ambiente esterno favorevole che lo aiuti in questa mission, quindi gratifica personale fondamentale, se esterna certamente lo aiuta.

Certamente non lo aiuta se si pone nella situazione di collaborare con e per studi scientifici e incontra difficoltà o ostacoli nel farlo, a volte capita, a volte no...dipende....se però capita....ritorna nella sua naturale posizione e questa è una perdita per tutti, intanto scientifica e divulgativa, ecco perché un collezionista virtuoso, se si mette a disposizione, bisognerebbe metterlo sempre nelle condizioni ideali per collaborare, gratificarlo e ringraziarlo sempre....credo non chieda di più....ma questo si.....

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Anche per provare a tenere viva questa discussione, che poi parla di valori, conoscete qualche altro caso divulgabile di collezionisti dei giorni nostri che ha dedicato la vita anche a una idea per la numismatica ?

E voi come vi sentite più vicini al collezionismo solitario o a quello divulgativo ? C'è anche da dire, e lo dico subito, che chi è' su un forum come questo certamente ha sensibilità divulgativa.....e il forum da questo punto di vista molto ha aiutato, penso ai cataloghi, a certe discussioni con quantità industriali di pezzi di collezionisti postati, penso al Concorso " La moneta più bella ", agli articoli, ma certamente le posizioni possono essere variegate e differenti e le problematiche sul collezionismo di certo non mancano..,,,vediamo se qualcuno vuole dialogare su queste tematiche, che poi sono le nostre tematiche con T maiuscola.......e poi rilancio ancora con un domandone finale ....... e' cambiato secondo voi il collezionista con l'avvento dei nuovi mezzi tecnologici ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fofo

@@dabbene credo e lo dico apertamente che su certi settori o nicchie numismatiche certe volte di leggere anche qualche castronata oppure vi trovo l'effetto "gregge" senza una approfondita conoscenza o visione di molte monete in mano non vi è un collezionista serio e con le .....

 

questo purtroppo certe volte disturba come disturba chi vuole per forza dire cattiverie o scrivere offese senza filtri solo aprendo e dando fiato alla bocca per invidie personali, ingiustificate.

 

ne ho letti molti di questi commenti e di commentatori che pensano la stessa cosa che sto dicendo io.

 

questo per riprendere il tuo discorso dello star bene ed essere a proprio agio mentalmente nel proporre le proprie riflessioni e monete.

 

 

per quanto riguarda l 'essere un collezionista divulgatore o solitario, a quel che vedo di sfuggita con i miei occhi da "falco" ci sono molti collezionisti di alto livello solitari, che non amano far vedere troppo quel che possiedono.

 

io ad esempio ho messo alcune mie monete sia per avere un vostro parere sia per raccontare un periodo di storia che mi affascina e mi intriga sia per dire e mostrare le mie proprie fatiche numismatiche.

 

credo di provenire da un collezionismo solitario, privato, ma grazie al forum e dell'onesta intellettuale di alcuni solo alcuni mi son divertito a mostrare due pezzetti e spero di farlo ancora.

 

sicuramente i mezzi il forum li da, tecnologicamente parlando, sia di ricerca che di catalogazione.

 

 

Bisogna un attimino solo saper distinguere il discorso da BAR (ad esempio, toglila dalla perizia falla respirare, una moneta pulita vale quanto l'altra poi ripatina, questa è una patina non sua, senza conoscenza ecc..) dal discorso fatto con punti di vista seri e diretti a far conoscere e amare seriamente la numismatica e a crescere insieme.

 

saluti

fofo

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Grazie @@fofo, ottimi punti di vista da parte di un collezionista che ha divulgato e permesso a molti di vedere monete anche significative, ci sono altri volontari ? Lo spunto credo possa interessare, e ' da forum non ci sono dubbi...e a volte bisogna anche cercare di andare oltre....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

Finché vi saranno momenti aggregativi, il collezionismo numismatico esisterà, vedi il nostro forum, i convegni, i mercatini di settore, i circoli, le iniziative anche di singoli appassionati.

L'importante è tenere viva la linfa, stimolando, incuriosendo, raccontando, accompagnando per mano i giovani...

Ho conosciuto esempi di vita numismatica, grandi uomini che mi hanno donato il sapere e l'umiltà, ma spesso sono personaggi solitari che preferiscono interloquire solo con i propri tondelli, è stato una fortuna averli incontrati.

Oggi dobbiamo dimenticare gli ultimi eventi nefasti e rammentare che senza il collezionismo nulla potrà esistere.

Riprendiamoci i desideri, e la dove è possibile incontriamoci, socializzando e costruendo insieme una nuova era numismatica...

La tecnologia ha diminuito in parte lo stare insieme, ma è uno strumento divulgativo che ci ha permesso di stare egualmente vicini, senza il quale molto non sarebbe stato possibile..

Come dice il buon Mario, bisogna cercare di andare oltre, siamo tanti in questa meravigliosa penisola, l'onda è ancora viva e forte, la numismatica e il collezionismo sono uno scopo di vita...

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Questo di Eros è uno dei post per tanti motivi più belli che ho letto...Eros è sicuramente un appassionato, un divulgatore, un caro  amico.....l'ho conosciuto tramite il forum e poi tramite il Cordusio e quando scrive trapela sempre la sua sensibilità e il suo amore per le monete, per l'insegnamento, per la numismatica, è sicuramente un testimonial di quanto viene detto in questa discussione....forse anche un idealista e se lo è lui....lo sono anche io allora....

Una volta un utente mi chiese ma perché ritieni così importante il forum ? Per tanti motivi, certamente ti permette di mandare messaggi di questo tipo facilmente....messaggi che comunque rimarranno nel bene o nel male, speriamo sempre nel bene....

Questa è poi una di quelle discussioni in cui non si parla di una moneta, di una conservazione, di una stima... no è altro....parliamo di una idea, di motivazioni, di obiettivi, qui c'è il fare, soprattutto l'aver fatto e fatto bene...

Non metterò dei @....potrei anche se ci sono utenti che potrebbero dire molto, ma è giusto che uno intervenga se ritiene, se lo reputa, il forum deve dare la possibilità, l'opportunità....non di più....però se lo fai il segno rimarrà comunque....

Io penso che, chi più, chi meno, tutti siamo dei solitari, l'anima è questa, poi c'è chi reagisce e tenta di aggregare, di coinvolgere, di esprimersi o qui o in altri ambiti....i giovani, la gratifica di aver insegnato o incuriosito un altro...è una grande gioia personale se accade.....

Ma la moneta è comunque sia una grande consolatrice, la nostra compagna....che tu sia solitario, che tu sia divulgatore, alla sera se sei triste, preoccupato, stressato, se la vita non ti sorride, se ti coglie l'ansia per quello che dovrai fare domani....ecco la moneta ci sarà sempre, sarà il tuo porto sicuro, dove potrai trovare svago, compagnia, potrai tornare alla storia e quando la mente è nella storia anche per un solo attimo ti porta via dalla quotidianità difficile dei giorni nostri....e quindi grazie nostre monete anche in chiave psicologica e questo è un ulteriore aspetto da esplorare e considerare....e forse da rivalutare....

buona domenica,

Mario

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vickydog
Supporter

Santo cielo Dabbene, finché parliamo di hobby, di passione ok...ma con un mondo che brucia, letteralmente, chiamare questi "grandi ideali" mi desta qualche sussulto. Scusa la sincerità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Santo cielo Dabbene, finché parliamo di hobby, di passione ok...ma con un mondo che brucia, letteralmente, chiamare questi "grandi ideali" mi desta qualche sussulto. Scusa la sincerità.

Anche a me in tutta sincerità. E lo dice uno che ha avuto un babbo grande collezionista e che e' nato tra le monete. Eccezionale hobby, un ottimo modo di conoscere la storia, una passione tra le più sane...ma non può e forse neanche deve assurgere a un ideale di vita. Io credo che gli ideali siano una cosa diversa. E mi pesa dirlo, ma in fondo le nostre monete sono inanimati pezzi di metallo.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dizzeta

Tutto vero, ma è anche vero che la vita è fatta di piccole cose che, se dànno soddisfazione, riescono a riempire il senso di vuoto che vedo in giro.

 

I grandi ideali sono altra cosa ma la mia serenità interiore vale molto e la mia passione contribuisce enormemente alla mia serenità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Tutto vero, ma è anche vero che la vita è fatta di piccole cose che, se dànno soddisfazione, riescono a riempire il senso di vuoto che vedo in giro.

 

I grandi ideali sono altra cosa ma la mia serenità interiore vale molto e la mia passione contribuisce enormemente alla mia serenità.

Ma non c'è dubbio alcuno. Non credo che alcun numismatico possa dissentire da quanto scrivi.

A mio modo di vedere pero' - ed e' solo una mia opinione personale - non credo che le monete possano assumere significati che trascendano la loro vera natura, per quanto nobili esse vengano da noi riconosciute.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Il contraddittorio e' l'anima di un forum e per fortuna che c'è .....se no sapessi che noia....e ringrazio che qualcuno animi questa discussione che stava scomparendo piano, piano....

Siamo su un forum di numismatica e storia, e' giusto raccontare gli esempi virtuosi che ci sono stati nel passato ma anche oggi inerenti alla tematica del forum, se parlassimo di volontariato racconteremmo i volontari, i donatori, se parlassimo di scienza, racconteremmo di grandi scoperte, di terapie.....e via dicendo .... noi raccontiamo storia e monete e di queste parlo e di chi ne ha fatto una ragione di vita....

Certo che i momenti sono difficili, difficilissimi, forse stiamo vivendo un momento storico che verrà raccontato.... ma usciremmo da quello di cui si deve parlare su questo forum.

E Baracchi a torto o ragione fece rientrare quanto raccontato prima nella sua vita, lo fecero altri, Gnecchi, Brambilla Camillo che disse nel suo libro " Le monete di Pavia " la mia missione e' raccontare la storia della mia città, in particolare attraverso le monete, riuscì e ancora adesso Brambilla vuol dire Pavia.....ma potremmo citarne tanti passati e odierni....

Certo se uno pensa alla vita, alla morte, alle sofferenze potrebbe sorridere....però le monete sono la storia, l'identità, i valori della nostra civiltà e oggi più che mai non bisogna perderli, dimenticarli, guai a perdere di vista chi siamo, chi eravamo.....

La storia si ripete e chi la conosce può capire meglio anche il momento di oggi, le monete ce la ricordano e ce la raccontano e in quanto tali io non le considero " inanimate " ......fisicamente si....in realtà no, ci rappresentano e ci ricordano e raccontano le nostre identità e storie.

E quindi , parere personale, uno che dedica alla vita questo e ' un uomo consapevole, che vuole essere testimone del passato e dell'oggi per le future generazioni, una funzione importante e virtuosa....poi certo in assoluto gli esempi di vita alti o altissimi sono innumerevoli....pienamente d'accordo ma noi siamo su Lamoneta ora e di grandi esempi e di grandi divulgatori numismatici e storici dobbiamo parlare....poi bellissimo che i pareri siano comunque tanti e differenti ci mancherebbe......

Modificato da dabbene
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
Supporter

Le parole di Eracle e di Mario sono veritiere, solo che non sono le monete a salvarci o a riscattarci , come dice giustamente qualcuno sono dei poveri dischetti ( ancorché' in molti cadi bellezza) di metallo , bensì e' un'altra cosa:

è' la passione che ci mettiamo nello studiarle, amarle etc.

Di nuovo, alla base di tutto c'è lo spirito dell'uomo capace - lo vediamo in questi tempi davvero bui - di nefandezze ma anche capace di riscatti dell'animo ( di cui quello delle monete è' un'infinitesima parte) che contribuiscono a salvarci

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Il motore di tutto e' sempre l'uomo nel bene e nel male, non ci sono dubbi, il tema era ed è se è lodevole ed apprezzabile che ci siano persone che nel tempo a loro disposizione si dedichino alla studio, alla pubblicazione, alla divulgazione di monete, collezioni, fatti storici, identità.....

Penso di si, quello che abbiamo come studi e sui quali ci possiamo informare anche oggi e' frutto di persone che avevano questo obiettivo, ce ne sono anche oggi, anche tra di noi, non si limitano a collezionare ma cercano di dare contributi per tutti, penso semplicemente sia lodevole, tutto qui, ma anche necessario, ci devono essere persone che si dedicano agli studi, alle identità, alla ricerca e ai collegamenti tra storia, economia, monete......poi il vivere d'oggi e' difficile indubbiamente, questo non lo discute nessuno, ma gli studi, le passioni, le testimonianze devono comunque continuare...,,

Che ne pensate per esempio @@Arka, @@francesco77, @@thetop giusto per sentire più voci.....e creare un minimo di dibattito...?

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Personalmente non sono d'accordo con Vikydog e Min_ver. Anzi quando sento parlare di grandi ideali comincio a mettermi in agitazione. Durante l'infanzia ho vissuto in un ''grande ideale'' e spero vivamente che i miei discendenti non debbano più ripetere la mia esperienza. Ben venga quindi la numismatica o tutte le altre attività minori. Infatti a differenza dei ''grandi ideali'' che di solito sono assolutisti, queste attività minori creano quella che viene definita Cultura. 

 

Ed è la Cultura che permette al genere umano di avanzare. I grandi ideali spero che restino sepolti nel XX secolo.

 

Arka

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vickydog
Supporter

...Chiamale aspirazioni anziché ideali Arka se preferisci.

Se invece sono sia che l'altra a fare paura, temo che il rischio sia il nichilismo.

Non vorrei sembrare polemico, dico solo il mio pensiero...

Modificato da vickydog

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Personalmente non sono d'accordo con Vikydog e Min_ver. Anzi quando sento parlare di grandi ideali comincio a mettermi in agitazione. Durante l'infanzia ho vissuto in un ''grande ideale'' e spero vivamente che i miei discendenti non debbano più ripetere la mia esperienza. Ben venga quindi la numismatica o tutte le altre attività minori. Infatti a differenza dei ''grandi ideali'' che di solito sono assolutisti, queste attività minori creano quella che viene definita Cultura. 

 

Ed è la Cultura che permette al genere umano di avanzare. I grandi ideali spero che restino sepolti nel XX secolo.

 

Arka

Evidentemente l'età mi fa perdere la capacita' di esprimermi in modo efficace. Comprendo di non essermi affatto spiegato, quindi ritiro le mie considerazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Nessun problema Min_ver. Ognuno di noi esprime quello che sente. Ma devo confessarTi che a me le monete parlano... e mi raccontano storie meravigliose...

 

Arka

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Nessun problema Min_ver. Ognuno di noi esprime quello che sente. Ma devo confessarTi che a me le monete parlano... e mi raccontano storie meravigliose...

Arka

Concordo assolutamente. Anche a me parlano. Non le idealizzo ma mi fanno una gran compagnia Modificato da min_ver

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

Concordo assolutamente. Anche a me parlano. Non le idealizzo ma mi fanno una gran compagnia

 

A me fanno sognare, cosa molto rara oggi...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Le monete non credo ne' intendevo debbano essere idealizzate, sono delle testimonianze storiche che ci portano a delle chiavi di lettura della storia, della società, della politica ed economia.....ecco perché io le vedo parlare, quanto ci possono comunicare ? Tanto...,

Ma è l'uomo studioso delle stesse che tramite la passione e abnegazione a volte raggiunge l'obiettivo prefissato, lo scopo e ' culturale, scientifico, storico, se vi riesce si sentirà appagato e avrà fatto un servizio per la comunità odierna e futura, e' questo che cercavo di trasmettere tramite un esempio virtuoso, ma di questo potremmo anche istituire una rubrica apposita volendo sui grandi divulgatori, studiosi, collezionisti della numismatica .....,

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fofo

io personalmente vorreì vederne di più di monete, esposte e mostrate per ricordare periodi di storia passata che ci sono appartenuti e che sono vissuti con esse, periodi che mi affascinano e che potevano permettere di sognare e di dare senso e sfogo all'arte.

 

molti oggi non sono vicini al bello o alla storia, ma solo al comodo e al superflo e a quello che va di moda.

 

sta tutto anche, tra l'essere e il non essere, tra il fare e il non fare.

 

io preferisco il fare..

 

saluti

fofo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×