Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
gpittini

Tanit con due nasi.

DE GREGE EPICURI

Questo bronzo di 13,0 g. e 28,5 mm. dovrebbe essere stato coniato in Sardegna (non so se monete "cavallo-palma" di queste dimensioni possano provenire anche dalla Sicilia).  All'inizio,mi era sembrata semplicemente una coniazione di bassa qualtà, come sono spesso quelle sarde. Ma osservando meglio, ho visto che i profili di Tanit sono due, e decisamente diversi; dovrebbe trattarsi quindi di un riconio. Entrambi sono rivolti a sinistra, uno dei due è abbastanza aggraziato, ed è quello che vi presento per primo:

post-4948-0-46997400-1453399549_thumb.pn

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ruotando in senso antiorario di 35°-40°,  si vede una Tanit con un grosso naso piuttosto approssimativo,eccolo:

post-4948-0-10316100-1453399704_thumb.pn

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Il rovescio ha un cavallo acciaccato, specie nella parte posteriore, davanti ad una palma di cui resta solo qualcosa. Trovo comunque la moneta interessane, non ne avevo mai avute di questa tipologia e dimensione.

Domanda:il riconio su quale moneta è stato fatto? Un'altra punica, ma quale?

post-4948-0-55273600-1453399964_thumb.pn

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È una moneta punica di zecca sarda, IV SERIE Forteleoni, Tipo H Piras, riconiata su grande bronzo punico di esclusiva zecca sarda, I SERIE Forteleoni, Tipo C Piras. Cartagine le ha emesse con le stesse impronte dei Dishekel coniati in nord Africa per non creare confusione per il pagamento delle truppe mercenarie impegnate nella fine della I guerra punica.

È una moneta abbastanza rara e difficilissimo trovarla in buone condizioni, vista la sua natura di moneta riconiata su tondelli precedenti; a volte è possibile, infatti, riconoscervi le impronte della moneta precedente.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?