Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Teus I

Giulio Pio IV

Salve, ieri girovagando nel mercatino di San benedetto mi sono fatto un piccolo regalo di Pasqua anticipato.

Ho acquistato questo giulio della zecca di Roma che ha un peso di 3.00gr e un diametro di 26mm.

Essendo ignorante totalmente sulla monetazione pontificia le poche informazioni l'ho ricavate da internet e ho notato che esistono tantissime tipologie con diverse legende,stemmi e figure.

Un altro dettaglio a me ignoto è la presenza di 3 rombi sul primo pallino dall'alto del simbolo dei Medici.

Spero che qualcuno possa farmi una miglior analisi della moneta e spazzare i miei dubbi.

Rinnovo gli auguri di Pasqua a tutti gli amici del foro.

 

Matteo 

post-47333-0-44928400-1459111218.jpg

post-47333-0-17511700-1459111228.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per i tre rombi credo ti riferisca ai tre gigli 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo, caro @@dux-sab: gigli.

:good:

post-21504-0-20681100-1459116841.png

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi ringrazio per la risposta @@dux-sab e @@Corbiniano. Cosa significherebbero quei 3 gigli? Qualche legame con la Francia? Non avendo libri a disposizione potreste darmi una descrizione dettagliata della moneta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

ancora oggi il giglio è simbolo di Firenze. ricordiamoci le monete d'oro medioevali con il giglio, il fiorino .non mi sembra che si conosca l'origine del simbolo.

Modificato da dux-sab
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Dello stemma ti hanno già risposto.

La moneta in sé invece presenta:

- al D/ lo stemma ovale (papale) in cornice a volute, cimasa con palmetta sopra;  sormontato da chiavi decussate e tiara; chiavi con doppi cordoni ed impugnatura a intagli

legenda: PIVS IIII__PONT MAX

- al R/  figura di San Pietro con chiavi nella mano destra e libro aperto nella mano sinistra

legenda: S PETRVS__ALMA ROMA  in basso a destra dopo la scritta PETRVS c'è lo stemma dello zecchiere Girolamo Ceuli che operò per la zecca di Roma per molti anni (si tratta di una C all'interno di un cerchio sormontato da una doppia croce).

 

Classificata dal Muntoni al n. 27 e dal CNI al n. 159.

Modificato da miroita
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se sei interessato, qui puoi trovare un po' di storia di Papa Pio IV.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Durante il Pontificato di Pio IV (1559-1565) furono battute monete a suo nome presso le zecche di Roma, Ancona, Avignone, Bologna, Fano e Macerata.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi ringrazio per la risposta @@dux-sab e @@Corbiniano. Cosa significherebbero quei 3 gigli? Qualche legame con la Francia? (...)

Grazie a te per il quesito.

 

Sui tre gigli hai visto bene, sono quelli dello stemma di Francia:

Stemma_regno_Francia.jpg

(da: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/7/73/Stemma_regno_Francia.jpg)

 

Derivano dalla concessione che re Luigi XI di Francia fece, nel 1465, al suo "carissimo amico" Piero de' Medici, il padre di Lorenzo il Magnifico.

Da allora, la palla sommitale dello stemma mediceo ha smalti e figure dell'arma di Francia.

 

Solo per coincidenza, da almeno due secoli la città di Firenze usava (e usa tuttora) un giglio, ma di smalti e forma ben differenti:

1101-lista.jpg

(da: http://www.itinerarintoscana.it/com/foto/1101-lista.jpg)

 

Sembrano la stessa cosa, ma le differenze sono nette.

E significative.

Il giglio fiorentino è bocciolato (ha due boccioli che accostano la foglia mediana), quello francese no.

Il giglio fiorentino è disegnato in forme molto più "erbose" di quello francese, schematizzato e geometrico.

Il giglio fiorentino è sempre da solo nello scudo, e fu "per division fatto vermiglio" (Dante, Paradiso, XVI, 154).

Quello francese, nello stemma reale, oggi è ripetuto tre volte, e ha sempre avuto lo stesso colore dorato.

:good:

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate, dimenticavo una cosa importante.

 

Lo stemma usato da papa Pio IV è quello dei Medici di Firenze.

Ma Giovanni Angelo Medici veniva da una famiglia lombarda omonima di quella toscana.

E non erano parenti.

 

Ciononostante, i signori fiorentini non si opposero all'utilizzo del loro stemma da parte del pontefice, e anzi forse lo invogliarono.

É probabile che ritenessero elegante farlo salire per la quarta volta sul soglio di Pietro.

Gli altri tre papi Medici "veri" furono Leone X, Clemente VII e Leone XI.

 

Questa di Pio IV fu insomma una delle prime "sponsorizzazioni" della storia.

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ringrazio tutti in particolare @@miroita@@Corbiniano per la minuziosa catalogazione e per i particolari forniti su questo papa.

A risentirci per altri quesiti e un buon rientro al lavoro.

 

Matteo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?