Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
claudioc47

Denaro Federico il Semplice: piccolo restauro

Risposte migliori

claudioc47
Supporter

Oggi ho eseguito un piccolo lavoro di pulizia di un denaro di Federico iL Semplice.

 

Come era

 

post-28101-0-59191000-1459540304_thumb.j

 

a metà lavoro

 

post-28101-0-27195000-1459540315_thumb.j

 

a lavoro finito

 

post-28101-0-63479800-1459540324_thumb.j

 

Che ve ne pare?

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gigetto13

lavoro sontuoso. complimenti.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

providentiaoptimiprincipis

Eh ma adesso vogliamo sapere come hai ottenuto questi risultati ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

azaad

Ottimo lavoro,

sembra una bella moneta.

perchè non posti anche il dritto.

Giusto una curiosità, come hai proceduto? 

mi ritrovo spesso, acquistando lotti, monete in questa condizione e mi finisce a metterle da parte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudioc47
Supporter

@@azaad @@providentiaoptimiprincipis ho lavorato con lo stereo microscopio a 7X,utilizzando un ago di siringa e uno stuzzica denti. Ho tenuto in immersione in acqua demineralizzata per un'ora, poi con l'ago ho iniziato a incidere sull'incrostazione e con lo stuz, l'ho asportata definitivamente. Con l'ago bisogna operare tenendolo quasi parallelo alla superficie della moneta in maniera che la punta non vada ad incontrare il metallo. Operando al microscopio i movimenti devono essere molto controllati considerando che tutto è moltiplicato per l'ingrandimento adottato. Alla fine l'ho lavata con sapone neutro e con lo spazzolino rotante per i denti, che avendo le setole in nylon non creano danni e risciacquata in acqua demineralizzata. Non è un lavoro complesso, bisogna allenarsi un po' per i movimenti ingranditi e avere molta pazienza. 

 

Questo è il D/ a lavoro finito, purtroppo mi sono dimenticato di fotografarlo prima di iniziare, ma era nelle stesse condizioni del R/

 

post-28101-0-32956700-1459543841.jpg

 

 

Modificato da claudioc47
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lay11

ovviamente per fare un lavoro simile bisogna avere occhio e mano. Complimenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudioc47
Supporter

@@Lay11 come dicevo prima serve un po' di allenamento, con monete mal ridotte si fa un ottima scuola e non ci vuole molto tempo per imparare. Gli attrezzi poi sono cose reperibilissime.

 

post-28101-0-63236800-1459545317_thumb.j

 

Questo me lo sono costruito. Con la sezione del manico a L la lama rimane sempre nella stessa posizione e non c'è pericolo di movimenti rotatori.

 

post-28101-0-22082400-1459545326_thumb.j

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lay11

la scelta dell'ago da siringa, al posto di un normale ago da cucito - o uno spillo, ha una funzione specifica?

Modificato da Lay11

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudioc47
Supporter

@@Lay11 sì, perchè l'ago della siringa ha una punta particolare (vedi foto) ed è cavo, quindi con lo stantuffo della siringa si può mandare aria forzata che allontana le piccole particelle di sporco, e volendo si può bagnare il punto di lavoro con acqua inserita nella siringa. 

 

post-28101-0-22118300-1459546131.jpg

 

Ora mi devo procurare un ago a farfalla, quelli che usano per i prelievi, che ha un tubicino lungo 30 cm, così mentre si incide lo sporco si può soffiare nel tubicino e il campo di lavoro rimane sempre pulito.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lay11

grazie per la spiegazione, non ci avevo pensato, strumento semplicissimo quanto funzionale!

 

gli aghi a farfalla (di tutte le misure) si comprano per pochi centesimi in tutte le farmacie - ho avuto occasione di comprarne, purtroppo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

providentiaoptimiprincipis

È il microscopio che mi frega :( per il resto avrei tutto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

azaad

Cercherò di seguire il tuo esempio su qualche monetina medievale martoriata.

In ogni caso complimenti anche per la moneta.

Questa tipologia mi è sempre sembrata un pò ostica da trovare in buona conservazione. Mai vista con leggenda integra. La mia è ben peggiore.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudioc47
Supporter

@@Numi 62 I microscopi stereo ci sono di tutti i prezzi, dai cinesi di bassa qualità ai professionali quasi inavvicinabili, si va dai 150€ a cifre con quattro zeri, dipende quanto si pensa di occuparsi di pulizia (restauro) e che disponibilità economica si ha. Per pareri sono sempre disponibile anche in pvt e sulla mail che è sul mio profilo. Non so se avete letto la mia discussione "La microscopia applicata alla numismatica", al post #64 ho allegato tre brevi video sul mio microscopio che possono essere utili. Una cosa è certa, osservare una moneta al microscopio vuol dire entrare in un mondo estremamente affascinante.

 

Dimenticavo, poi c'è il mondo dell'usato dove si possono prendere ottimi microscopi a prezzi più che accettabili.

Modificato da claudioc47
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×