Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
romanus

Sesterzio di Traiano "pelato"

Risposte migliori

romanus

Salve

mi son sempre chiesto dove può essersi conservato questo  sesterzio senza patina, che credo, non abbia mai avuto.

 

Qual'è la vostra opinione? P.S mi pare anche che non sia comune .

 

Ringrazio chi vorrà intervenire.

post-3514-0-76144200-1462530354_thumb.jp

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao , il tuo Sesterzio di Traiano e' il RIC 459 , rappresenta la continuazione di Traiano nella politica iniziata da Nerva a favore dei bimbi italici , maschi e femmine , poveri o orfani  ; nel rovescio rappresentata dalla Annona che protegge un bimbo/a .

Per la mancanza di patina , che in effetti c'e' anche se consumata , non e' sempre detto che tutti i bronzi prendano la patina nei vari colori , se non sono rimasti sotterrati o in acqua di fiume ma sono rimasti esposti solo all' aria , la patina in ambienti non umidi imbrunisce solamente .

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65
Legio II Italica

Ciao , aggiungo solo che la moneta e' importante anche perché e' la prima espressione di assistenza sociale ai poveri e bisognosi , assistenza ripresa a livello nazionale solo nel XX secolo .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

romanus

Vi ringrazio per le esaurienti informazioni !

 

ciao

 

romanus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sator

Bellissimo rovescio, complimenti!! Non si vede affatto spesso.....

Per quanto riguarda la patina, io escluderei si sia conservato solamente all'aria. Dal mio punto di vista ricorda un po' la fiume che, dopo essere riemersa dalle acque, ha col tempo imbrunito. Ipotesi, questa, che penso possa essere avvalorata dal tipo di conservazione, consunta omogeneamente su tutta la superficie, la quale, essendo appiattita, sembra proprio essere stata lentamente e omogeneamente lisciata..... come si vede appunto sui ciottoli dei torrenti :D .....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Bellissimo rovescio, complimenti!! Non si vede affatto spesso.....

Per quanto riguarda la patina, io escluderei si sia conservato solamente all'aria. Dal mio punto di vista ricorda un po' la fiume che, dopo essere riemersa dalle acque, ha col tempo imbrunito. Ipotesi, questa, che penso possa essere avvalorata dal tipo di conservazione, consunta omogeneamente su tutta la superficie, la quale, essendo appiattita, sembra proprio essere stata lentamente e omogeneamente lisciata..... come si vede appunto sui ciottoli dei torrenti :D .....

 

Ciao , guarda tu a quale di queste due patine , fiume e marrone , assomiglia di piu' il sesterzio di Traiano ........se alla fiume o a quella generica marrone , tralasciando lo stato di conservazione .

 

post-39026-0-98771200-1462599127_thumb.j

post-39026-0-04413900-1462599144_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

A me sembra proprio una via di mezzo....

Scusami Sator ma non trovi che sia solo una patina marrone consumata da usura e da contatto ? tanto e' che nei punti della moneta piu' a rilievo delle legende e delle figure del dritto e del rovescio , e' praticamente scomparsa .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sator

Dunque il colore chiaro sarebbe solo il metallo sottostante? Potrebbe essere... e se fosse una patina marrone consumata dall'acqua? Quell'usura così uniforme mi spinge troppo a pensare ad un torrente e alla sua azione levigatrice....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Dunque il colore chiaro sarebbe solo il metallo sottostante? Potrebbe essere... e se fosse una patina marrone consumata dall'acqua? Quell'usura così uniforme mi spinge troppo a pensare ad un torrente e alla sua azione levigatrice....

 

Ciao , il metallo lucido spatinato dei rilievi che vedi , e' quello dell' oricalco originale della moneta ; e' usura della moneta per circolazione e non e' un effetto di acqua corrente di torrente , non farti influenzare dai ciottoli di un torrente , e' altra cosa , perché la moneta non rotola ma si infossa sotto la sabbia o melma . Ciao 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

romanus

Salve

 

Vi posto un altro sesterzio di Traiano dove non si può parlare di patina ma al limite di ossidazione dovuta alla conservazione in un

 

ambiente chiuso. In questo caso però vi sono delle evidenti corrosioni una delle quali importante che penso sia coeva al momento

 

del conio.Qual'è la vs valutazione?

 

Ciao e grazie.

 

romanus

post-3514-0-08812100-1462616618_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anto R

@@Sator anche perché se la moneta restasse totalmente esposta alla corrente diventerebbe a lungo andare piatta. Per quello che può valere, anche io credo che la moneta presentata abbia una patina marrone usurata sui punto più alti e quindi più esposti al contatto con polpastrelli ecc.

Modificato da anto R

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×