Jump to content
IGNORED

Identificazione impossibile?


Recommended Posts

 Buona sera a tutti,mi sembra davvero difficile da identificare,ma ci provo comunque..è molto piccola,circa 10mm,pesera' poco piu di un grammo e sembra rame..si leggono in alto a sinistra alcune lettere che mi riportano a lepido..secondo voi e' corretto? I 2 lati sembrano avere 2 busti ma uno rivolto verso dx e uno sx,ma forse è solo una suggestione..grazie a chiunque mi aiuti a risolvere il mistero. Giuliano

IMG_20160829_233304-1024x1824.jpg

IMG_20160829_233154-768x1368.jpg

Link to comment
Share on other sites


Credo stia per Regium Lepidi, ovvero Reggio Emilia, di sicuro te la trovano. al dr (la seconda foto) mi pare di vedere un busto estense

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Zecca di Reggio Emilia, bagattino, battuto sotto il Duca Ercole II D'Este (1534 - 1559), dovrebbe essere il M.I.R.,1328. Ciao Borgho.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Posso chiedere gentilmente a qualcuno di voi se mi può indicare un link per vedere la moneta in condizioni migliori della mia? Grazie a tutti

Link to comment
Share on other sites


@borghobaffo  @Giulicarp

Ho seri dubbi sull'identificazione di questa moneta. Nella moneta di riferimento, visibile nel collegamento qui sotto

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-REERII/8

la scritta LEPI (di LEPIDI) occupa un quarto della circonferenza della moneta; l'intera parola, più segni di punteggiatura, occupa la metà della circonferenza . Le stesse lettere nella moneta in identificazione occupano un sesto della circonferenza; l'intera parola al massimo occuperebbe un quarto della circonferenza....

Il problema è che tutte le monete che conosco con la scritta REGIVM LEPIDI (nel frattempo mi sono ripassato anche tutta l,opera di Bellesia), sia con scudo a testa di cavallo che con scudo sannitico, anche di periodi precedenti (Giulio II e Leone X), hanno una distribuzione praticamente identica a quella dell'esemplare in collegamento.

In definitiva vedo la moneta in identificazione come difficilmente collegabile ad emissioni di Reggio Emilia. Forse bisognerebbe ripartire dalla rilettura di quel poco che rimane della legenda....magari con immagini migliori...(più moneta e meno sfondo).

un saluto

Mario 

Link to comment
Share on other sites


Ho usato il condizionale apposta, la mia è una possibile ipotesi per quel che ho potuto vedere! Se riesci a capirci di più sarà un piacere per tutti, buon lavoro, saluti Borgho.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, mariov60 dice:

@borghobaffo  @Giulicarp

Ho seri dubbi sull'identificazione di questa moneta. Nella moneta di riferimento, visibile nel collegamento qui sotto

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-REERII/8

la scritta LEPI (di LEPIDI) occupa un quarto della circonferenza della moneta; l'intera parola, più segni di punteggiatura, occupa la metà della circonferenza . Le stesse lettere nella moneta in identificazione occupano un sesto della circonferenza; l'intera parola al massimo occuperebbe un quarto della circonferenza....

Il problema è che tutte le monete che conosco con la scritta REGIVM LEPIDI (nel frattempo mi sono ripassato anche tutta l,opera di Bellesia), sia con scudo a testa di cavallo che con scudo sannitico, anche di periodi precedenti (Giulio II e Leone X), hanno una distribuzione praticamente identica a quella dell'esemplare in collegamento.

In definitiva vedo la moneta in identificazione come difficilmente collegabile ad emissioni di Reggio Emilia. Forse bisognerebbe ripartire dalla rilettura di quel poco che rimane della legenda....magari con immagini migliori...(più moneta e meno sfondo).

un saluto

Mario 

Grazie Mario per la sua attenta analisi,in effetti la dimensione dei caratteri non torna in confronto con la moneta di riferimento,c'è da dire che io sono di Reggio Emilia e la moneta l'ho acquistata in un mercatino locale,(pagata un caffè)..domani provo a fare foto più dettagliate..grazie nel frattempo. Saluti Giuliano

Link to comment
Share on other sites


5 ore fa, Giulicarp dice:

Cercando un po sul Web nelle monete del periodo ho trovato questa che mi sembra molto simile,almeno nell'immagine del duca,cosa ne pensate?

Screenshot_2016-08-30-20-17-41.png

Qui la legenda del verso recita REGIV3 EMILIA VETERES, nelle tipologie più tarde REGIVM OLIM AEMILIA....la parola LEPIDI non compare. Nelle emissioni dei successivi duchi continua la presenza della legenda REGIVM OLIM AEMILIA, compare la legenda REGIVM, COMVNITAS REGII, REGIVM LOMBAR. Come già detto REGIVM LEPIDI compare con Giulio II, è rara con Leone X e ricompare con Ercole II ma distribuita come ti ho già esposto. La legenda in questione è spesso presente anche nel campo, distruibuita su 4 righe.

Per approfondire la conoscenza di alcune varianti ti consiglio le seguenti letture disponibili online (scusa l'autopubblicità)

https://www.academia.edu/17125017/Zecca_di_Reggio_Emilia_il_bagattino_dimenticato._Una_coppia_di_coni_quasi_inedita_per_Ercole_II_dEste

https://www.academia.edu/19045092/Reggio_Emilia_un_bagattino_anomalo_e_raro_per_Ercole_II_dEste

https://www.academia.edu/18204085/Reggio_Emilia_il_mezzo_bagattino_per_Alfonso_I_proposta_per_una_nuova_catalogazione

un saluto

Mario

Link to comment
Share on other sites


44 minuti fa, mariov60 dice:

Qui la legenda del verso recita REGIV3 EMILIA VETERES, nelle tipologie più tarde REGIVM OLIM AEMILIA....la parola LEPIDI non compare. Nelle emissioni dei successivi duchi continua la presenza della legenda REGIVM OLIM AEMILIA, compare la legenda REGIVM, COMVNITAS REGII, REGIVM LOMBAR. Come già detto REGIVM LEPIDI compare con Giulio II, è rara con Leone X e ricompare con Ercole II ma distribuita come ti ho già esposto. La legenda in questione è spesso presente anche nel campo, distruibuita su 4 righe.

Per approfondire la conoscenza di alcune varianti ti consiglio le seguenti letture disponibili online (scusa l'autopubblicità)

https://www.academia.edu/17125017/Zecca_di_Reggio_Emilia_il_bagattino_dimenticato._Una_coppia_di_coni_quasi_inedita_per_Ercole_II_dEste

https://www.academia.edu/19045092/Reggio_Emilia_un_bagattino_anomalo_e_raro_per_Ercole_II_dEste

https://www.academia.edu/18204085/Reggio_Emilia_il_mezzo_bagattino_per_Alfonso_I_proposta_per_una_nuova_catalogazione

un saluto

Mario

Grazie ancora Mario per l'attenzione,ho dato un'occhiata alle tue pubblicazioni ma sono troppo profano del settore..a questo punto mi rimarrà per sempre il dubbio..spero prima o poi di risolverlo..grazie Giuliano

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.