Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
cliff

Il mercato dei bronzi in media conservazione

Risposte migliori

cliff

Volevo iniziare una discussione per parlare un po' dei bronzi romani in media conservazione e del mercato che li riguarda, perchè mi sembra appunto che la richiesta del mercato e i valori che sono associati a queste tipologie in questa fascia stiano muovendosi abbastanza negli ultimi anni, con variazioni abbastanza significative a parità di tipologie e piu' o meno di conservazione.

A livello di spunto volevo pubblicare qui due sesterzi, un ponte sul Danubio di Traiano e  un sesterzio di Antonino Pio con il ritratto di Marco Aurelio al rovescio (due tipologie non comuni ed abbastanza ricercate per il loro significato, seppure non rarissime), con l'accoglienza che il mercato ha riservato loro tre anni fa e l'accoglienza invece espressa nuovamente un mese fa. Le monete delle due aste distanti tre anni temporalmente mi paiono, piu' o meno, non troppo lontane a livello di conservazione e stato generale (leggermente meglio a livello integrità le monete Cayon forse, ma non vedo differenze così notevoli).

Grazie a chiunque voglia lanciarsi in un commento o voglia riportare le sue considerazioni/sensazioni sulla situazione attuale riguardante mercato e collezionismo in questo settore.

 

Anno 2013, Maggio, asta spagnola. Traiano: https://www.sixbid.com/browse.html?auction=715&category=15798&lot=710022 Stima 250 Eur, Realizzo 1500 Eur

710022l.jpg

 

Anno 2016, Settembre, asta inglese. Traiano: https://www.sixbid.com/browse.html?auction=3000&category=61836&lot=2503029  Stima 250 GBP (280 Euro), realizzo 340 GBP (380 Euro)

2503029l.jpg

 

 

 

 

Anno 2013, Maggio, asta spagnola. Antonino Pio: https://www.sixbid.com/browse.html?auction=715&category=15798&lot=710050  Stima 1800 Eur, Realizzo 2000 Eur

710050l.jpg

 

Anno 2016, Settembre, asta inglese. Antonino Pio: https://www.sixbid.com/browse.html?auction=3000&category=61836&lot=2503047  Stima 200 GBP (220 Euro), realizzo 260 GBP (290 Euro)

2503047l.jpg

 

 

Modificato da cliff

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vickydog
Supporter

..Valori che si stanno muovendo, dagli esempi che fai, verso il basso, dici?

Se è così, come mi pare di capire e di avere osservato anche personalmente, e immaginando che ciò non dipenda dall'aumento dei ritrovamenti nell'Europa dell'Est

credo che sia l'effetto della perdurante crisi economica della fascia media della popolazione in generale. E' sceso tutto quanto è rivolto a questa; Anche per fortuna.

Al contrario della ristretta categoria più abbiente, come ci spiegano i dati economici e come sembrano dimostrare i prezzi dei beni, utili o futili che siano, rivolti a questa categoria di persone. Concordo con alcune osservazioni che avete fatto nella discussione sull'asta Naville.

Senza entrare troppo nella macroeconomia, che è un argomento che un po' annoia, ma forse è per questo che si assiste a un crescendo di pezzi in media conservazione restaurati, imbellettati, fino ad arrivare allo 'snaturato', per essere offerti con 1 (o con 2!)  zeri in più...

Come la vivi tu?

 

Modificato da vickydog

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

skubydu

Forse erano prima eccessivi ed ora sono rientrati? Almeno per le medie conservazioni? 

È inevitabile che i prezzi si contraggano seguendo il resto, poi c'è una quantità enorme.di offerta,  con la comparsa di nuove aste e venditori.. 

Un appunto, non fate l errore di soffermarvi sulle stime e su qualche strano realizzo.

Sempremaggiormente le vendite si concentrano negli stessi periodi mettendo i collezionisti di fronte a delle scelte... Salvo chi può permettersi spese soventi.

Skuby 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff
4 hours ago, vickydog said:

..Valori che si stanno muovendo, dagli esempi che fai, verso il basso, dici?

Se è così, come mi pare di capire e di avere osservato anche personalmente, e immaginando che ciò non dipenda dall'aumento dei ritrovamenti nell'Europa dell'Est

credo che sia l'effetto della perdurante crisi economica della fascia media della popolazione in generale. E' sceso tutto quanto è rivolto a questa; Anche per fortuna.

Al contrario della ristretta categoria più abbiente, come ci spiegano i dati economici e come sembrano dimostrare i prezzi dei beni, utili o futili che siano, rivolti a questa categoria di persone. Concordo con alcune osservazioni che avete fatto nella discussione sull'asta Naville.

Senza entrare troppo nella macroeconomia, che è un argomento che un po' annoia, ma forse è per questo che si assiste a un crescendo di pezzi in media conservazione restaurati, imbellettati, fino ad arrivare allo 'snaturato', per essere offerti con 1 (o con 2!)  zeri in più...

Come la vivi tu?

 

Mah...direi che attualmente è un momento interlocutorio e non semplice per il collezionista medio.

Sarebbe forse un buon momento per comprare visti i prezzi in discesa, direi che il collezionista accorto dovrebbe cercare di comprare intorno al BB+ possibilmente materiale abbastanza integro. In questa fascia si stanno vedendo prezzi cedenti molto interessanti e in discesa sostenuta (nella fascia immediatamente inferiore alle monete SPL per intenderci, pescando nel qSPL o BB++ che dir si voglia). Il problema poi pero' è sempre come cedere i pezzi che si vanno sostituendo con esemplari migliori o i pezzi che si decide di cedere magari perchè non ci soddisfano piu' a livello di qualità.

Non è un buon momento per cedere pezzi che non siano Top, meglio temporeggiare ancora potendo o provare a venderli a prezzo fisso direttamente a qualche collezionista. In questo modo si potrà limitarsi a piccole perdite rispetto ai prezzi pagati fino a 3/5 anni fa che saranno sicuramente piu' alti di quelli attuali nella stessa fascia. Nel caso si voglia mettere in asta questo tipo di materiale conviene concordare basi d'asta non basse e appena sotto un livello di vendita per noi accettabile (anche rischiando l'invenduto), altrimenti su questo tipo di materiale in aste online con basi basse si puo' andare incontro a forti perdite rispetto ai prezzi pagati solo 3/4 anni fa, anche del 60/70 %.

Per quanto mi riguarda acquisto sempre piu' con difficoltà, è un periodo in cui purtroppo niente mi piace e quel che mi piace costa troppo per le mie tasche.

 

Modificato da cliff

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

Basta accordarsi sul concetto di mercato medio per i bronzi romani..

Stabilito che i sesterzi belli vanno e andranno sempre bene, anche senza aiutini....

Metti un mb al suo prezzo, un bb al suo prezzo e poi scriviamo di eventuale crisi, perchè noto, stranamente che i sesterzi in lotti multipli, appena classificabili , son sempre guerreggiati , mentre magari ciofeche spacciate al prezzo di bb restano al palo

In parole povere un sesterzio ben prezzato lo vendi , una ciofeca non la vendi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff
31 minutes ago, luigi78 said:

Metti un mb al suo prezzo, un bb al suo prezzo e poi scriviamo di eventuale crisi, perchè noto, stranamente che i sesterzi in lotti multipli, appena classificabili , son sempre guerreggiati , mentre magari ciofeche spacciate al prezzo di bb restano al palo

In parole povere un sesterzio ben prezzato lo vendi , una ciofeca non la vendi.

 

Allora mettiamola cosi', un sesterzio BB raretto, pulito ma non eccessivamente stravolto messo tra i 1000 e i 2000 fino a tre/quattro anni fa lo vendevano. Adesso lo mettono a 500 e rischia di rimanere invenduto.

Poi ci sarebbe da definire ciofeca (per non parlare del fenomeno per cui molti dei sesterzi appena classificabili guerreggiati nei lotti misti dopo un anno tornano sul mercato sotto forma di "ciofeca").

Indipendentemente da questo fenomeno, mi pare di constatare che il prezzo di un BB reale (e non "finto BB") negli ultimi 5 anni sia sceso mediamente del 50%, questa è la mia impressione.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caiogregorio

C'è poi da dire che le leggi diventano sempre più scoraggianti. Oggi se compri in Germania devi aspettare in media tre o quattro settimane dalla fine dell'asta per il certificato di esportazione obbligatorio anche per la Germania.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×