Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
piergi00

D. Luppino Principato di Monaco

Risposte migliori

piergi00

Secondo volume presentato dall'autore all'odierno Convegno dell'Associazione Numismatica Taurinense , gia' disponibile presso l'editore Montenegro.

Luppino Domenico Prove e Progetti e rarita’ numismatiche della monetazione italiana (dal secolo V’ al 2015) XII Principato di Monaco (1505-2015) Montenegro Editore 2016 Collegno (TO)

Scan-161022-0006.jpg

Scan-161022-0007.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

ma ... il principato di Monaco che c'azzecca con la Repubblica Italiana ...:aggressive:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Si parla di monetazione italiana, non di Repubblica Italiana.

A livello numismatico, qualcuno può forse storcere il naso, ma a livello storico non è affatto una forzatura, date che  nasce in area italiana, come uno dei vari stati pre-unitari ed è stato a più riprese sotto la dominazione genovese, milanese, sabauda, italiana.

Poi, allargare un po' il discorso non è mai male. Ci potrebbe stare anche Malta, in futuro?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Malta, se ben ricordo, è presente anche nel Pagani.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Elledi ha voluto rispettare la scelta fatta dagli autori del Corpus Nummorum Italicorum ,  La monetazione monegasca è presente nel terzo volume. I Grimaldi inoltre sono una famiglia di origine genovese , il loro principato è stato sotto l'influenza francese genovese e sabauda

Modificato da piergi00
  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Non c'e' dubbio che l'influenza dominante, oggi l'unica, del principato sia quella francese. 

Non discuto la scelta storica di analizzare le emissioni in un contesto - territorialmente allargato - di influenza italiana- come gia' ha fatto il corpus con le emissioni dei Trovulzio in Bal Mesolcina o ancora le colonie genovesi e veneziane. E'   il titolo

che trovo fuori dosdonante con un'opera dedicata alla monetazione italiana. Magari si sarebbe potuto indicare " le emissioni dei Grimaldi nei territori monegaschi". Poi qual'e' il termine ad quem ? Spero non le emissioni in euro correnti che non c'azzeccano jn fico secco con un'opera che vuold essere dedicata alla numismatica italiana "di prova". ...

inine come il Corpus intendeva trattare le monetazioni degli italiani in territori esteri in un volume successivo al XX mai pubblicato, cosi al limite si sarebbe potuto attendere di aver trattato  corpo principale delle emissioni di prova del territorio italiano ( riferirsi a monetazione "italiana" per  il territorio del V secolo e' un'altra incongruenza) prima di trattare una parte di interesse cosi limitato e specialistico cond le emissioni dei Grimaldi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

4mori

Ieri ho acquistato il libro al convegno di Torino, innanzi tutto vorrei dire che come gli altri da un primo colpo d'occhio mi sembra un altro bel capitolo dell'opera, anche se inizialmente non era compreso nel Piano Generale della Stessa.

Vorrei  dire che allargare gli orizzonti non fa mai male quando si parla di monetazione e soprattutto di questo specifico argomento che tratta delle Prove e dei Progetti, certo l'autore non ha mai detto di seguire in ordine cronologico l'uscita dei volumi e non ha mai escluso l'aggiunta di altri capitoli, ciò significa che non necessariamente debba seguire uno schema rigido per le varie pubblicazioni, oltre a questo il futuro lavoro porterà via parecchio tempo per la pubblicazione del nuovo libro e passeranno anni data la mole di informazioni che dovrà acquisire.

Quindi faccio ancora i miei complimenti a @elledi per questo libro con l'invito a continuare a scrivere per poter ampliare ancora la nostra conoscenza.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

min_ver

Sono del tutto d'accordo. A volte sarebbe   forse più utile e anche corretto concentrare l'attenzione e la nostra riconoscenza sugli sforzi profusi da chi - caso raro - contribuisce in modo così proattivo alla diffusione della nostra comune passione che preoccuparsi - nel caso di specie - perché magari il Principato di Monaco è qualche chilometro oltre Ponte San Luigi. 

Solo mia personale opinione come sempre 

buona domenica 😜

Modificato da min_ver
Typo
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand
Supporter

Purché nei termini ogni opinione è libera!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elledi
22 ore fa, numa numa dice:

Non c'e' dubbio che l'influenza dominante, oggi l'unica, del principato sia quella francese. 

Non discuto la scelta storica di analizzare le emissioni in un contesto - territorialmente allargato - di influenza italiana- come gia' ha fatto il corpus con le emissioni dei Trovulzio in Bal Mesolcina o ancora le colonie genovesi e veneziane. E'   il titolo

che trovo fuori dosdonante con un'opera dedicata alla monetazione italiana. Magari si sarebbe potuto indicare " le emissioni dei Grimaldi nei territori monegaschi". Poi qual'e' il termine ad quem ? Spero non le emissioni in euro correnti che non c'azzeccano jn fico secco con un'opera che vuold essere dedicata alla numismatica italiana "di prova". ...

inine come il Corpus intendeva trattare le monetazioni degli italiani in territori esteri in un volume successivo al XX mai pubblicato, cosi al limite si sarebbe potuto attendere di aver trattato  corpo principale delle emissioni di prova del territorio italiano ( riferirsi a monetazione "italiana" per  il territorio del V secolo e' un'altra incongruenza) prima di trattare una parte di interesse cosi limitato e specialistico cond le emissioni dei Grimaldi...

Grazie al Cielo ognuno è libero di fare le proprie scelte e valutazioni...accetto le critiche, ma proseguo per la mia strada, ben lieto di confrontarmi con chiunque voglia fare altrettanto. In fin dei conti il costo del libro non viene addebitato in bolletta dell'energia elettrica. Si acquista liberamente o non si acquista proprio! Le mie scelte possono essere criticabili e non condivisibili...non lo metto in dubbio...ma io..scusatemi..faccio come reputo opportuno. Il mio editore ha sposato la mia tesi...poi...de gustibus

 

Buona giornata

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

viganò

Buongiorno a tutti.

Come ho già scritto in un'altra discussione, mi permetto di complimentarmi con @Elledì per avere incluso nel piano della Sua opera le monete del Principato di Monaco ovverosia uno Stato che fu per lungo tempo sotto tutela sabauda, retto da una dinastia di origine italiana, ove si parla (o si parlava) un dialetto ligure e che, come ha sintetizzato il prof. Giulio Vignoli nel libro L’irredentismo italiano di Nizza e del Nizzardo. Il caso Marcello Firpo (Roma, 2015), fu in sostanza uno degli Stati in cui era divisa l’Italia della Restaurazione post-napoleonica ma che poi non partecipò al processo risorgimentale.

Poiché di queste cose poco si discute e quasi nulla si scrive mi sembra che l’Autore meriti davvero un plauso.

Concordo con altri interventi ove si chiede l'inserimento nel piano dell'opera anche di Malta (intesi come Cavalieri). Possiamo sperarlo???

Un saluto e grazie.

Modificato da viganò
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elledi

Se Malta è nel CNI...perche no?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

angelonidaniele

Domenico siamo in democrazia tu sei del Partito del Fare, ed allora fa le opinioni cambiano il lavoro rimane .

:P io sono positivo 

Modificato da angelonidaniele
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

4mori

Come ben espresso dall'autore in un post precedente, giusto avere il proprio parere, ma comunque nessuno è obbligato ad acquistare questo volume, uno può decidere di non prenderlo e quindi di tenere fuori questo tema dai propri interessi e prendere solo i volumi del quale è interessato, oppure acquistarli tutti perché tutti assieme formano una biblioteca di una materia interessantissima che è una nicchia anche all'interno della Numismatica.

Mi spiace solo che il Sabato non ho potuto partecipare alla presentazione dei volumi, causa lavorativa, e di non essere arrivato in tempo al convegno per poter fare i complimenti all'autore di persona.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×