Jump to content
IGNORED

ROBERTO II DI CAPUA - Un Principe dimenticato


Recommended Posts

Buongiorno,

L'anno scorso fu pubblicato sul Bollettino del Circolo Numismatico Partenopeo un mi0 articolo su una moneta di Roberto II, Principe di Capua (1127-1156).

Avevo dimenticapo di postarlo sul nostro furum e di questo mi scuso.

Rimedio ora, sperando che possa interessarvi.

Amedeo Figliolia

ARTICOLO_SU_ROBERTO_II_PRINCIPE_DI_CAPUA.pdf

  • Like 7
Link to comment
Share on other sites


Grazie per la segnalazione.

Leggeremo con interesse il tuo contributo.

Sposto la discussione nella sezione di competenza

saluti

Edited by adolfos
Link to comment
Share on other sites


Salve Amedeo,

Ricordo l'articolo, che trovai molto interessante (anzi, colgo l'occasione per complimentarmi per il tuo lavoro) ed ebbi modo di leggerlo direttamente dal Bollettino in cui è contenuto. L'articolo l'ho letto davvero con piacere, era scorrevole e ricordo le fotografie della moneta pubblicate, una cosa che definirei unica visto che fino ad ora, anche in opere monumentali come il CNI, era stato pubblicato solamente un disegno della stessa. Quindi, uno scritto per me validissimo e da tenere sicuramente in considerazione per chi si occupa di monetazione normanna nell'Italia Meridionale.

Edited by Caio Ottavio
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Vi ringrazio di cuore.

Reperire la fografia dell'unica moneta esistente è stato molto complicato, come ho periodicamente descritto in precedenza su questo forum

L'importante è esserci riuscito.

Con la foto è stato possibile identificare sopratutto la figura presente sulla parte superiore della moneta. L'immagine presente nel disegno era estremamente imprecisa.

Link to comment
Share on other sites


Fu un tuo grandissimo successo, per il quale ti va reso merito, frutto di innegabili (ed anzi ormai ben note) tenacia e passione! :) Ti rinnovo i ringraziamenti e i complimenti, già espressi nel settembre dello scorso anno all'uscita del contributo ed in altre occasioni, per quanto da te realizzato ed anche per l'inaspettata e gradita citazione di quanti, me compreso, sul forum parteciparono alle interessanti e coinvolgenti discussioni a tal proposito da te avviate nei mesi precedenti...credo restino e resteranno belle pagine lamonetiane sulla monetazione normanna dell'Italia meridionale

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


 

 

 

 

1 ora fa, rockjaw dice:

Fu un tuo grandissimo successo, per il quale ti va reso merito, frutto di innegabili (ed anzi ormai ben note) tenacia e passione! :) Ti rinnovo i ringraziamenti e i complimenti, già espressi nel settembre dello scorso anno all'uscita del contributo ed in altre occasioni, per quanto da te realizzato ed anche per l'inaspettata e gradita citazione di quanti, me compreso, sul forum parteciparono alle interessanti e coinvolgenti discussioni a tal proposito da te avviate nei mesi precedenti...credo restino e resteranno belle pagine lamonetiane sulla monetazione normanna dell'Italia meridionale

vedo che la discussione non è nella sezione tra quelle importanti nonostante abbia contribuito a fare luce su questa unica e credo importante moneta. non sarebbe il caso di mettercela ?

Edited by dux-sab
  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


49 minuti fa, dux-sab dice:

 

vedo che la discussione non è nella sezione tra quelle importanti nonostante abbia contribuito a fare luce su questa unica e credo importante moneta. non sarebbe il caso di mettercela ?

Salve @dux-sab, sicuramente uno dei pregi del lavoro di Amedeo è stato proprio quello di "ritrovare" la foto di questa moneta e di pubblicarla, il che secondo me rende particolarmente valevole il suo articolo e, di conseguenza, anche la discussione che si svolse qui sul Forum, che ricordo ugualmente bene. Ho preso in seria considerazione la tua proposta e vedrò se potrò realizzarla quanto prima, perché, da appassionato di questa monetazione e da estimatore del lavoro di Amedeo, mi sembra giusto che si conservi più agevolmente la relativa discussione. Vi terrò aggiornati, intanto ti ringrazio per la proposta.  

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Salve a tutti. Come promesso, abbiamo preso in considerazione la proposta di @dux-sab per mettere in evidenza la discussione aperta a suo tempo da Amedeo per la ricerca delle immagini di questo follaro e da cui è scaturito poi l'articolo che oggi ci ritroviamo qui ad apprezzare. Conclusione: la discussione segnalata è stata appena messa tra quelle in evidenza.   

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Sono veramente contento per i pareri che avete espresso.

Ho voluto inserire il mio articolo solo per far conoscere a coloro che non fanno parte del Circolo Numismatico Partenopeo questa bella ed unica moneta mai pubblicata.

Sto continuando le ricerche sulla moneta denominata RV CA-TA. Sono caparbio, ma è molto difficile reperire tracce in documenti antichi trovati in internet.

Per ora posso dire che, in un testo del 1700, viene citato Roberto il guiscardo con il nome latino di "RUPERTUS". La sigla sulla moneta è "RV".

Resta ancora tanto da trovare. Occorre tempo.

Grazie per la vostra sincera stima che, come ben sapete, nutro anche io per voi da tanto tempo.

Edited by oedema
errore grafico
  • Like 5
Link to comment
Share on other sites


Ciao Amedeo,

senza voler andare fuori tema, faccio giusto un piccolo accenno alla questione concernente l'attribuzione del follaro RV CA-TA. Se ricordi, proprio io qualche tempo fa, in una tua discussione sul Guiscardo ed il RV CATA, cogliendo la tua riflessione gettai l'amo di una possibile interpretazione delle lettere RV per Rupertus. Ipotesi, lanciata lì, che andava però comprovata da ricerche nei documenti coevi...ricordo la dizione Rupertus Guiscardus in testi di storia salernitana, ma non ricordo di che epoca, credo non coevi (come suggerisci anche tu, citando un testo settecentesco). @Caio Ottavio, allora, svolse una ricerca nel volume X del Codex Diplomaticus Cavensis, consultando anche il Gesta Friderici Imperatoris di Ottone di Frisinga e il Personennamen des Mittelalters della Biblioteca Nazionale Bavarese di Monaco, non riscontrando questa particolare dizione del nome. Certo, ciò non completa del tutto le possibili ricerche, ma è una prima ottima e vasta base di partenza. D'altra parte, il fatto che il RV CA-TA ribatta follari di Gisulfo II e sia ribattuto dal follaro anonimo a legenda LAS DEO (attribuito sempre a Gisulfo II o al limite al Guiscardo), oltre che da un follaro di Ruggero Borsa, delinea abbastanza bene la finestra temporale nella quale dovrebbe essere avvenuta la sua coniazione e l'ipotesi di attribuzione al Guiscardo non è affatto peregrina. C'è molto da lavorare...

Ad ogni modo, giusto come ultimo spunto in tema di dizione del nome, segnalo questa bolla proprio di Roberto il Guiscardo (disegno dal capitolo X dell'opera del Bascapè):

 

bollaguiscardo.jpg

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


Mi complimento anch'io con Amedeo. .e ricordo, con piacere e con soddisfazione, di avervi partecipato alla discussione. ..saluti eliodoro

Edited by eliodoro
Link to comment
Share on other sites


Caro Pieluigi (@rockjaw)

Allego il file del libro di cui ho scritto prima, relativamente a ROBERTO IL GUISCARDO che in latino è denominato RUPERTUS GUISCARDUS.

RUPERTUS GUISCARDUS.pdf

Edited by oedema
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


@oedema, complimenti per l'articolo . non avevo visto la pubblicazione. sono contento d'essere stato il primo a suggerire l'anfiteatro. saluti Vito

Link to comment
Share on other sites


15 ore fa, dux-sab dice:

@oedema, complimenti per l'articolo . non avevo visto la pubblicazione. sono contento d'essere stato il primo a suggerire l'anfiteatro. saluti Vito

Nell'articolo ti ho citato congiuntamente a tutti gli amici che hanno partecipato costruttivamente alla ricerca.

un caro saluto

Link to comment
Share on other sites


  • Caio Ottavio pinned this topic

Buona sera,

Mi devo scusare, ma nel primo PDF,  scannerizzando, ho saltato la pagina 90; senza di essa manca una parte importante.

Provvedo ad allegare il nuovo file.

La distrazione e ... la vecchiaia fa veramente brutti scherzi.

Scusatemi ancora.

Amedeo

Roberto_II_di_Capua_–_Un_Principe_dimenticato.pdf

Edited by oedema
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 8 months later...
  • demonetis unpinned this topic

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.