Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Euriale

marchi di controllo

finalmente ho trovato il tempo di "innaugurare"questa sezione

facendo allo staff i miei complimenti -ritardatari- per la suddivisione

Ho acquistato tempo fa un lotto di monete (esclusa la carisia)

Lo stato di conservazione non è dei migliori, ma la cosa che mi ha incuriosito

-e stranito- che 8 su 10 sono marcate

peso e diametro sono nella norma ...

non so spiegarne il motivo, ma hanno qualcosa che non mi convince

mi farebbe piacere un vostro parere

vi ringrazio fin da ora

(e scusatemi se non riesco a rispondervi velocemente ma sono sommersa di lavoro ..e problemi di adsl ancora da risolvere)

ciao :)

post-710-1162895429_thumb.jpg

post-710-1162895484_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Euriale, a mio avviso sono contromarche di banchieri che ne verificavano peso e bontà del metallo.

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intanto complimenti, gran bel colpo, bellissima esemplificazone :) .

Sulla funzione penserei anche io a contrassegni "privati" di controllo.

In alternativa all'annotazione dell'avvenuto accertamento del peso (più tipica di un soggetto pubblico che non di un cambiavalute privato, il quale ultimo forse è soddisfatto della verifica di ciò che riceve, mentre non ha bisogno di marcare ciò che dà via) si potrebbe forse suggerire -sto proponendo una idea che mi risulta del tutto inedita in ambito numismatico- una funzione di controgaranzia (in buona sostanza "questa moneta era stata mia") in operazioni di pegno o comunque di immobilizzazione contrattuale di somme di denaro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si, come dice danielealberti, sono i contrassegni impressi dai nummularii per saggiare la bontà della moneta. risalgono all'età tardorepubblicana-augustea.

ciao e fatti viva quando puoi..

Caius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Più per continuare il discorsi iniziato da Lucio, dal libro "La banca a Roma" di Balbi De caro, Quasar Ed. Roma, emerge che i nummularii o gli argentarii operavano così: dovendosi fare carico del pagamento di una somma di denaro, saggiavano le monete presentate dal debitore, scartavano quelle subereate, e le mettevano in sacchettini chiusi con dei fermagli di garanzia. In questo modo il creditore prendeva dal nummulario le monete pattuite con garanzia che erano tutte buone, in quanto tutte vagliate dal professionista. In cambio il nummulario prendeva una piccola percentuale della somma. Allo stesso modo i banchetti dei nummularii potevano fungere da cambiavalute se uno aveva valuta straniera ma soprattutto se uno voleva cambiare argento in oro, o viceversa.

Caius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cavoli, per una volta che avevo avuto una buona idea, me l'avevano già pubblicata :blink: .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque la mia idea era non nel senso di una garanzia a favore del percipiente, ma nel senso di garanzia a favore del cedente -particolarmente nel caso in cui le stesse monete dovessero tornare indietro, perché non costituenti un pagamento, ma solo un pegno- .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intanto complimenti, gran bel colpo, bellissima esemplificazone  :)  .

Sulla funzione penserei anche io a contrassegni "privati" di controllo.

In alternativa all'annotazione dell'avvenuto accertamento del peso (più tipica di un soggetto pubblico che non di un cambiavalute privato, il quale ultimo forse è soddisfatto della verifica di ciò che riceve, mentre non ha bisogno di marcare ciò che dà via) si potrebbe forse suggerire -sto proponendo una idea che mi risulta del tutto inedita in ambito numismatico- una funzione di controgaranzia (in buona sostanza "questa moneta era stata mia") in operazioni di pegno o comunque di immobilizzazione contrattuale di somme di denaro.

169307[/snapback]

L'idea non è malvagia, in rete ho trovato notizia di una moneta risalente ai tempi del re lido Alyatte da 1/3 di statere in elettro chiaremente suberata dal peso di 3,41 gr contro i 4,7 ufficiali

Su questa moneta appaiono ben 8 contromarche che forniscono una prova che esse fungessero da contrassegni di proprietà. E infatti illogico pensare che otto contromarche differenti abbiano certificato questa moneta sottopeso come autentica

Appena riesco a recuperare l'immagine la posto.

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

finalmente ho trovato il tempo di "innaugurare"questa sezione

facendo allo staff i miei complimenti -ritardatari- per la suddivisione

Ho acquistato tempo fa  un lotto di monete  (esclusa la carisia)

Lo stato di conservazione non è dei migliori, ma la cosa che mi ha incuriosito

-e stranito- che 8 su 10 sono marcate

peso e diametro sono nella norma ...

non so spiegarne il motivo, ma hanno qualcosa che non mi convince

mi farebbe piacere un vostro parere

vi ringrazio fin da ora

(e scusatemi se non riesco a rispondervi velocemente ma sono sommersa di lavoro ..e problemi di adsl ancora da risolvere)

ciao :)

169247[/snapback]

Che piacere risentirti!!!!!

Eri nei nostri pensieri!

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

... che donna desiderata... adesso come minimo ci mandi una foto con dedica ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si ! ssì ! Euriale ma dove eri finita ...monellissima !!! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vi ringrazio :) :)

..mi fa sentire meglio sapere che le monete ,anche se messe maluccio , sono ok

anzi hanno qualcosa in + da raccontare

trovo interessante Lucio la tua idea di "controgaranzia" ....anche se in un

contesto differente..lo si fa anche oggi.. di "marcare" le banconote

.......................................................................................................................Mi mancate anche voi ..tantissimo ;):blush:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Euriale, manchi pure a me, allora potresti venire con noi a Verona il 24 o 25 novembre!!

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Euriale, manchi pure a me, allora potresti venire con noi a Verona il 24 o 25 novembre!!

lele

169546[/snapback]

...ci sto pensando ....forse stavolta riesco a venire sul serio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guarda che l'ultima volta ci siamo gran divertiti, proprio una bella compagnia.

E poi pensa, una giornata liberi da compagni e problemi, solo la nostra passione, una favola.

Ciao lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?