Jump to content
IGNORED

MODENA....finalmente!


gallo83
 Share

Recommended Posts

Circa due anni fa cominciai una discussione parlando delle intenzioni nel cominciare a collezionare monete della mia città..Modena appunto.

Oggi...complice una bella occasione ho cominciato...e il caso vuole proprio con la moneta di cui parlai 2 anni fa...uno Scudo di Francesco III 1739 e proprio in uno stato come lo volevo io.

Ho un pò di emozione a tenerlo in mano ...mi fa tornare indietro nel tempo.

Son contentissimo e volevo condividerlo con voi

 

saluti

marco

Francesco III - Scudo 1739.JPG

  • Like 8
Link to comment
Share on other sites

Awards

Complimenti gran moneta, per conservazione e perché i collezionisti di Modena non sembrano molto presenti, quindi è un piacere vederla e magari qualcuno ci può raccontare anche qualcosa, sulla sua storia, sulla monetazione del periodo....giusto per divulgazione....

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Gran bella moneta, sono anch'io di Modena e come te ho iniziato da poco la collezione di questa bellissima zecca. Penso che collezionare monete appartenenti al proprio territorio dia una soddisfazione davvero enorme, o almeno questo è quello che ho provato io dopo aver acquistato le mie prime 2 monete di Modena poche settimane fa... anche se questo tuo scudo le batte nettamente entrambe!

Ancora complimenti,
Cioso.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Complimenti x la moneta!! 

Mi piace molto, alta conservazione e bella patina...bellissimi i dettagli.

Come ha detto Mario sulle monete Modenesi non ci sono nel forum molti appassionati...

Quindi ancora meglio vedere un pezzo in bella conservazione!

Saluti

Fofo

Edited by fofo
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Modena ha monete importanti, e' difficile anche trovarle e di buona conservazione, questa la reputo migliore dell'esemplare  postato sul Mir Emilia.

Per la serie Motti e legende invece :

VETERIS MONVMENTVM DECORIS 

INSEGNA DI ANTICO SPLENDORE

Un inno alla città...

Link to comment
Share on other sites


grazie a tutti per esser intervenuti.

ritornando a bomba sulla moneta devo dire che in mano la valuto attorno al bb/spl...forse sbaglio io ma non credo arrivi allo spl.

sarà che quando sento dire alta conservazione la associo ai moduli post ottocento :D ...a dirla tutta forse un bb/spl è già alta conservazione per questa zecca e per questo modulo....sbaglio?

 

marco

Link to comment
Share on other sites

Awards

Si, devi tener conto che più ti abbassi di periodo più diventano difficili le grandi conservazioni o comunque hanno un metro diverso di valutazione, io sarei più generoso con la tua anche se ho non grandi raffronti, tra l' altro Modena, ma credo potranno dire meglio altri, e' comunque una zecca impegnativa ma credo che possa dare grandi soddisfazioni.

Se poi e' la tua identità allora non avrei dubbi al tuo posto, continua ...con calma ma continua...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


alla fine il nostro Marco @gallo83 ha ceduto al lato oscuro della forza ?....a quando l'acquisto di un bell'argento battuto a martello?

Lo scudo in questione venne battuto sulla base del chirografo del 7 gennaio 1739 con bontà di 10 once e 10 denari per libbra e peso di 23 denari. In pratica un titolo pari a 868 millesimi d'argento e peso unitario di riferimento di 28,89 grammi.

L'emissione venne annunciata con notifica del 14 gennaio 1739 con cui "i Signori del Magistrato delle monete.....fanno sapere, intimano e comandano a tutti i sudditi.....il dover accettare e prendere in corso detta moneta per Lire quindici correnti di Modena...."

La moneta venne poi tariffata il 24 aprile 1739 con riemissione della tariffa del 18 marzo in cui lo scudo in questione viene definito "scudo nuovo d'argento" l'ltimo della lista.

Lotti tariffe.jpg

Un altro bellissimo esemplare di questa tipologia è visibile sul nostro catalogo (ex NAC)

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-MOFIII/12

un saluto

Mario

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


7 minuti fa, gallo83 dice:

grazie Mario...ho finito i Like ma domani provvedo 1f609.png

 

argenti battuti a martello fino a che regnante li han fatti?

Fino a Francesco I, primo periodo di gestione di Joseffo Teseo (sigle IT)...fino al 1638

Link to comment
Share on other sites


1 minuto fa, gallo83 dice:

@mariov60 

chiedo a te che sei della zona ;) 

il Crespellani come libro sulla zecca modenese è valido? lo chiedo da perfetto ignorante....

Il Crespellani è la storica monografia di riferimento ancora oggi utilizzato da tutti coloro che si interessano alla zecca modenese. Tutti le pubblicazioni successive hanno fatto riferimento al Crespellani mutuandone anche gli errori.

di seguito una biblografia che credo abbastanza esaustiva per inquadrare le monete modenesi, eventuali loro imitazioni e vari inediti (in giallo i lavori più interessanti). Tieni presente che sono ora in pubblicazione diversi lavori monografici su particolari periodi storici e che...... qualcosa di grosso bolle in pentola....

1)    DOMENICO PROMIS, Monete di Zecche Italiane Inedite o Corrette, Memoria Terza, 1871

2)    DOMENICO PROMIS, Monete e Medaglie Italiane in Miscellanea di Storia Italiana Torino, 1873

3)    ARSENIO CRESPELLANI, La zecca di Modena nei periodi comunale ed estense, Modena, 1884

4)    LUIGI RIZZOLI junior. Alcune monete della zecca di Modena nel museo Bottacin di Padova. Bollettino del museo civico. A I, n°12, 1898

5)    LUIGI RIZZOLI junior. Monete inedite della raccolta de Lazara di Padova. R.I.N. 1905

6)    CESARE GIORGI, Appunti di Numismatica Modenese, R.I.N. 1944 – 1947, pag.40 - 51.

7)    CESARE GIORGI, Nuovi Appunti di Numismatica Modenese, R.I.N. 1948, pag.89 - 91.

8)    MARIO RAVEGNANI MOROSINI, Signorie e principati, monete italiane con ritratto, 1984, Maggioli editore.

9)    ORLANDO ZOCCA, La zecca di Modena e le sue monete, 1993, Il Fiorino

10) CNI vol. IX, Emilia, 1927

11) CNI vol. IV, Lombardia (Zecche Minori), 1913

12) AA.VV. Monete Italiane Regionali, Emilia, 2° edizione, 2010, Varesi

13) AA.VV. Nobilitas Estensis Conii, punzoni e monete dal medagliere estense, 1998, IPZS

14) AA.VV. Bollettino di Numismatica, 30 – 31, Le monete dello stato estense, Due secoli di coniazione nella Zecca di Modena, 1598 – 1798, 1998, IPZS.

15) GIAN LUIGI BASINI, Zecca e monete a Modena, 1967, La nazionale editrice.

16) MARCO BAZZINI, La zecca di Modena, da Le Zecche Italiane Fino All’Unità, a cura di L.Travaini, Tomo II, 2011, IPZS

17) L.BELLESIA, La zecca dei Pico, Centro internazionale di Cultura “Giovanni Pico della Mirandola”, Publi-Paolini, Mantova 1995.

18) AA.VV. Lo Stato di Modena: una capitale, una dinastia, una civiltà nella storia d'Europa; atti del Convegno, Modena, 25-28 marzo 1998. Ministero per i beni e le attività culturali, Direzione generale per gli archivi, 2001.

19) L.BELLESIA, La più piccola moneta di Francesco I duca di Modena, Panorama Numismatico, 05/2004.

20) L.BELLESIA, Due monete inedite di Correggio e Modena dello stesso zecchiere, Panorama Numismatico 02/2014.

21) L.BELLESIA, Una moneta inedita di Messerano, Panorama Numismatico 01/2016.

22) A.VARESI, asta 69, Raccolta ANPB, 2016

ciao

Mario

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.