Jump to content
IGNORED

Monete imperiali con divinità


Guest simo88
 Share

Recommended Posts

Guest simo88

Ciao a tutti, quante e quali sono le divinità ai tempi della dinastia "giulio claudia" ? 

Edited by simo88
Link to comment
Share on other sites

Sol Invictus

Sol Invictus ("Sole invitto") o, per esteso, Deus Sol Invictus ("Dio Sole invitto") era un appellativo religioso usato per diverse divinità nel tardo Impero romano: Helios, El-Gabal, Mitra che finirono per essere assimilate, nel periodo della dinastia dei Severi, all'interno di un monoteismo "solare".

Al contrario del precedente culto agreste di Sol Indiges ("Sole nativo" o "Sole invocato" - l'etimologia e il significato del termine indiges sono dubbie), il titolo Deus Sol Invictus fu formato per analogia con la titolatura imperiale Pius, Felix, Invictus (Devoto, Fortunato, Invitto).

Tratto da Wikipedia, QUI trovi l'articolo completo.

Ciao.

TWF

Link to comment
Share on other sites


9 ore fa, simo88 dice:

Chiedo a voi, il dio sole fa parte della divinità romana ? Nel periodo giulio claudia . 

Considerando che il colosso di Nerone rappresentava l'imperatore nelle vesti del Dio Sole direi proprio di sì.

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, Massenzio dice:

Considerando che il colosso di Nerone rappresentava l'imperatore nelle vesti del Dio Sole direi proprio di sì.

Ciao , questa statua faceva parte del carattere megalomane di Nerone che cinse la testa della statua con una corona radiata ad imitazione dei raggi solari ; ma questa statua si ispirava piu' che altro al colore dorato del Sole , piu' che al Sole come divinita' , tanto e' vero che Nerone usava tingersi di polvere d' oro anche i capelli . Il dio Sole come riconosciuta divinita' di culto romana  inizia soltanto con Eliogabalo che lo rappresento' sulle monete .

Link to comment
Share on other sites


Guest simo88

Ci sono tanti pareri riguardo il colosso rappresentato sulla monetazione di Nerone: è la statua del dio sole oppure Nerone vestito da dio sole? Perché in asta viene riportato come statua e sul ric come persona . Ne parlavo tempo fa con cliff . "Forse è una cosa che non si potrà mai sapere?" Mi riferisco all'aureo di Nerone germanicus augustus. 

Edited by simo88
Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Legio II Italica dice:

Ciao , questa statua faceva parte del carattere megalomane di Nerone che cinse la testa della statua con una corona radiata ad imitazione dei raggi solari ; ma questa statua si ispirava piu' che altro al colore dorato del Sole , piu' che al Sole come divinita' , tanto e' vero che Nerone usava tingersi di polvere d' oro anche i capelli . Il dio Sole come riconosciuta divinita' di culto romana  inizia soltanto con Eliogabalo che lo rappresento' sulle monete .

Possiamo in parte considerare questo ma rammentiamo che Vespasiano poi lo trasformò proprio nel Sol.

Link to comment
Share on other sites


Supporter

DE GREGE EPICURO

@simo88Per quanto riguarda la statua colossale di Nerone, possiamo ricordare che questo imperatore era "filelleno" e anche affascinato da tutti i miti e la cultura orientale, dove il culto solare era antichissimo; ma a Roma a quel tempo non era un culto ufficiale.

Quanto agli dei onorati a Roma, sappiamo che c'erano divinità locali originarie, molte di origine etrusca o italica (Giano o Fonto, Vertumno, ecc), che però nei secoli sono state "archiviate" e sostituite dagli equivalenti dei 12 dei dell'Olimpo geco (Giove per Zeus, Giunone per Era, Diana per Artemide, Vulcano per Efesto, e così via), anche se queste equivalenze sono un po' artificiali. Cioè, le divinità romane erano più o meno simili a quelle greche, ma non identiche, e l'equivalenza è stata un po' una imposizione culturale.

Link to comment
Share on other sites


A livello genericamente culturale e letterario si, ma dal punto di vista delle pratiche di culto propriamente dette gli antichi dei rimasero sempre ben identificati e distinti. In questo la religione romana, conservatrice, non si confondeva. Poteva ampliare il novero degli dei - e lo fece - ma non li sovrappose mai.

 

Link to comment
Share on other sites


Guest simo88

Ciao a tutti, riguardo alla figura sul retro dell'aureo di Nerone il germanicus augustus che non si sa se è una statua oppure una persona Ilyricum65 scrive : "certe attribuzioni lo descrivono come Nerone, altre come Apollo. Certamente con attributi solari il primo, come anche nel secondo caso, propri della divinità stessa.Il ramo (bisognerebbe stabilire di che albero- alloro, sacro ad Apollo?) verso l'alto contrasta con quanto riportato sopra. E inoltre lo stesso Apollo nel III secolo sarà spesso raffigurato con un ramo in mano, perloppiù rivolto verso il basso, come nell'atto di spazzare (probabilmente l'Orbis dalle frequenti epidemie).Per cui, sulle basi delle prove numismatiche direi che il Colosso era di tipo "eroico", almeno a torace nudo e che l'aureo neroniano possa rappresentare Nerone stesso con attributi solari o lo stesso Apollo ma non ci sono prove chiare che lo possano far identificare con il Colosso stesso, se non la similitudine ritrattistica tra Helios e Apollo stesso."

 

IMG_1974.JPG

Edited by simo88
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.