Jump to content
IGNORED

Testone Sede Vacante 1655


ZuoloNomisma
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

oggi volevo presentarvi un raro testone che da poco ho aggiunto alla mia collezione.

SEDE VACANTE 1655, Camerlengo Card. Antonio Barberini 

Testone (Munt 5, CNI 7)

D/:Stemma a targa ovale sagomata SEDE VACA - NTE MDCLV

R/: Colomba radiante volante di fronte sopra pioggia di fiammelle INFVUNDE AMOREM CORDIBUS   Es. .  ROMA .

T/: liscio

Peso: gr 9,16      qBB (foro abilmente otturato).

NOTE:

1- La legenda al R/ "Infondi amori nei cuori" è tratta dal Veni Creator ed è da interpretarsi come invocazione per il conclave. La S.V del 1655, iniziata dopo la morte di Innocenzo X, durò dal 7 gennaio al 7 aprile, cioè tre mesi giusti, e terminò con l'elezione da parte dei 64 cardinali del conclave, del Cardinal Fabio Chigi, al secolo Alessandro VII.

2- Come si può apprendere dal Martinori, il quale a sua volta cita il Serafini, questi testoni di S.V vennero coniati in castel Sant'Angelo e saggiati il giorno 29 gennaio 1655.

3- In merito alla rarità, si tratta a mio avviso di una moneta estremamente rara. Dalla mia analisi, coadiuvata anche da fonti più che attendibili in materia;), ho rilevato solo 4 esemplari apparsi in vendita pubblica negli ultimi 35 anni:

-Questo esemplare, ex Kunker 233 (Coll. Calcagni)

-Lo straordinario esemplare della NAC 81 (Coll. deFalco), ex Bank Leu 36 (Coll. Cappelli) 

-Montenapoleaone 4 (Coll. Muntoni), ex Kunst und Munzen XXI

-Teutoburger 103

 

Vostri pareri e commenti sono come sempre graditi! 

Ciao, Michele

SV1655.jpg

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Quando @ZuoloNomisma ci mostra qualche suo testone è sempre una festa! :good:

La SV del 1655 per Roma è spesso rappresentata nelle varie collezioni dalla piastra, di modulo maggiore e ben più reperibile. Però proprio per la sua grande rarità il testone merita di stare in collezione, oserei dire in qualsiasi conservazione esso sia.

Un caro saluto,

Antonio

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Mmm... Accidenti questo mi manca ancora... Peccato non averlo preso eh Zuolo ?? Già la piastra è abbastanza rara e non frequente, il testone non ne parliamo nemmeno. Il buon Darectasapere insegna che monete del genere vanno prese sempre in qualsiasi ( o quasi ) conservazione. Tutto sommato poi questo è ancora molto godibile. Il mio lo mostrerò quando lo troverò. Seee... Ho voglia ! Saluti.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

In una vita di collezionista,certe occasioni si contano sulle dita di una mano.Poi,certe monete,puoi trovarle a prezzi bassissimi,mentre,altre volte spuntano aggiudicazioni elevatissime.Il mercato è strano e ci vuole anche fortuna oltre che la grana.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Manca a quasi tutti, quindi non è moneta su cui si può fare troppi calcoli, se la si vuole in collezione...

Bel restauro tra l'altro, il foro otturato è stato ben mascherato, in particolare al diritto.

Ciao, RCAMIL.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


non sapevo che la kunker 233 fosse la coll. Calcagni, non era la Cristies 2011 la coll. Calcagni ?

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.