Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Risposte migliori

giuliodeflorio

Le caratteristiche fisiche della moneta sono date da 16g, 34mm, 12h.

La leggenda è sostanzialmente abrasa. Il tipo del dritto è abbastanza comune e appartiene a diversi sovrani del terzo/quarto secolo. Il tipo del rovescio è invece piuttosto singolare (io l'ho interpretato così: "Marte in abito militare, stante a sinistra su una galera con due (?) rematori, imbraccia uno scudo e punta una lancia obliqua verso il basso. Dietro due stendardi").

Sarei grato di un aiuto nell'identificazione.

Grazie.

Saluti.

Giulio De Florio

IMG_20170503_185854_resized_20170503_070723921.jpg

IMG_20170503_185906_resized_20170503_070724976.jpg

Modificato da giuliodeflorio
refuso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao a tutti, il diritto mi ricorda  il ritratto di Gordiano III° sui medaglioni provinciali..

Sembra, però, fusa..

Saluti Eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Ma almeno al rovescio si intravvede qualche lettera? Se non ce ne sono, è impossibile che sia provinciale.

E se fosse un medaglione imperiale? Fuso o coniato, vero o falso, questo non lo so. Il D ricorda le piccole monete di rame di Costantino e figli, quelle con i VOTA scritti per esteso al rovescio; sono anepigrafi al D e col ritratto volto a dx.

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao a tutti..

io notavo questo richiamo:

1.JPG

goprdian medaillon.jpg

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giuliodeflorio

La stessa o molto simile quella di Gordiano al British Museum. Il problema, come dicevo è il tipo del rovescio di cui non trovo riscontri.

Giulio De Florio

bmAN00380914_001_l.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

@eliodoro Ciao, che moneta è quella che hai postato? E che dimensioni ha? E quella del British mostrata da giuliodeflorio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao Gianfranco...esitato alla triton xvii..quasi 66 g...65,96 con un diametro di 37 mm..saluti Eliodoro

 

 

Modificato da eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

VI riporto le note :

Gordian III. AD 238-244. Bimetallic Medallion (37mm, 65.96 g, 12h). Rome mint. Struck AD 243-244. GORDIANVS PIVS FELIX AVG, laureate and cuirassed bust left, wearing balteus, holding spear over shoulder in left hand, in right a shield decorated with emperor on horseback to left, spearing enemy, being trailed by a soldier / PA X AETERNA, Gordian, in military attire, standing left, being crowned by Victory, holding signum in left hand and sacrificing over altar from patera held in right; to left, signum and reclining figures of the Tigris and Euphrates; above and in background, Sol, raising right hand in salutation and holding signum in left, standing facing, head left, in spread quadriga. Gnecchi II, p. 89, 24, pl. 104, 7-8 (same obv. die); Banti 57 (same obv. die); Cohen 172. Good VF, green patina, peripheral roughness. Very rare.
Ex Münzen und Medaillen Washington (7 December 1997), lot 361.
This impressive medallion was struck during the campaigns against the Sasanians led by Timesitheus, praetorian prefect and father-in-law of Gordian III. More specifically, it very likely commemorates the victory of the Romans at the Battle of Rhesaena in AD 243, when the Sasanians were driven back over the Euphrates. Neither Timesitheus nor Gordian III returned from the campaigns, both having died in the east under mysterious circumstances, possibly at the hands of Philip the Arab, although Sasanian sources tell us Gordian III died in battle.
The patinas on bimetallic medallions typically mask the impressive contrast of color that they would have possessed when first struck. Originally, the red, copper rims would have attractively framed the types found on the golden–hued, orichalcum center.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×