Jump to content
IGNORED

Scudo stretto Genova


 Faletro78
 Share

Recommended Posts

Sempre ho trovato di gran fascino i grossi moduli in argento, quindi come non acquistare uno scudo genovese piacevole da 37,94 g. ? Commenti e qualsiasi altra informazione sono ben graditi, grazie. Saluti.

IMG_20170902_9562.jpg

IMG_20170902_59767.jpg

Edited by dabbene
  • Like 9
Link to comment
Share on other sites


Bel pezzo complimenti ! siamo ancora nei primi anni ( il decimo per l'esattezza )  di coniazione di questo modulo. La sigla IBN fa riferimento allo zecchiere Giovanni Battista Nascio.

L'esemplare in questione è ben centrato e presenta i caratteristici "tetti" a conferma che questo esemplare è stato coniato al martello. Probabilmente  è stato leggermente tosato , visto il peso leggermete basso.

Dato che per il 1648 potresti inserire la foto nel nostro catalogo ;)   https://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-GE31/30

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Awards

Ciao, scusami : vedo che sul catalogo online il range del peso va da 35 a 39 g. quindi abbastanza ampio. Si trovano esemplari a circa 35 g. integri che non risultano tosati ? La trovo una differenza consistente. Poi leggo la rarità, R su tutti gli anni. Non credo sia corretto però, non sono gli scudi genovesi coniati a martello tranne magari qualche anno più raro tutti abbastanza comuni ? Che ne pensi ? In giro si trova sicuramente di meglio come qualità ma con prezzo di conseguenza. Personalmente le ritengo monete comuni e di facile reperibilità in conservazioni non al top però i prezzi sono sempre ben sostenuti tutto sommato. Con questo non voglio certo sminuire la bellezza e importanza delle monete in questione, ci mancherebbe. Per quanto riguarda la foto se vuoi usarla pure per inserirla nel catalogo, ciao.

Link to comment
Share on other sites


secondo me il fatto che sia stata coniata per molti anni la rende comune come tipologia ma se uno cerca un anno specifico si accorge che, tranne per quel paio di anni più comuni, la R ci può stare.

Link to comment
Share on other sites


il peso dello scudo genovese è sempre stato di poco sopra i 38gr ed esemplari integri sotto questo peso non me ne risultano - tanto è veo che i vecchi numismatici genovesi dicevan sempre che per queste monete il peso conta più della conservazione  dei dettagli. In questo caso penso che chi ha compilato la pagina del catalogo abbia preso i valori min. e max degli esemplari del CNI  o di qualche altra pubblicazione, sena tener conto degli esemplari evidentemente tosati o con qualche difetto.

Sulla rarità concordo lo scudo è una moneta sicuramente comune , questo però è a mio avviso dato anche dal fatto che molto smesso ci si sofferma solo sulla tipologia trascurando la data. Voglio dire se io voglio uno scudo stretto per una collezione tipologica lo trovo senza problemi, solo su internet ce ne sono decine, mentre se io collezionassi gli scudi anno per anno allora certamente la faccenda si complica. Ogni quanti esemplari ne passa uno del 1648 ?  A mio avviso la R ci può stare :) 

Link to comment
Share on other sites

Awards

sono d'accordo con te e' una tipologia di moneta massiccia corposa. La moneta in oggetto e' bella sicuramente superiore alla media. Ha un bel bordo i rilevi sono ottimi (per essere fatta al martello) e ha una bella patina. Bb/spl. Complimenti. Marco

Link to comment
Share on other sites


Grazie a tutti dei commenti e in particolare a Matteo95 con le sue precisazioni. Segnero' R sul cartellino, come qualità io pure credo sia tranquillamente un buon BB+ almeno.

Link to comment
Share on other sites


Grazie a tutti per i complimenti e la partecipazione. Ora metto nel mirino uno scudo col castello. Per uno scudo largo c'è tempo e magari bisogno di un po' di soldini da parte. Riguardando le foto non troppo belle che ho fatto credo onestamente che dal vivo il dritto sia anche meglio di ciò che si vede. Certo che tenere in mano un grosso modulo di quasi 40 gr. d'argento è davvero una piacevole sensazione, saluti.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

Buonasera Sixtus78. Complimenti bel pezzo, un BB ci sta tutto come il + aggiunto dal grande Matteo ( azzzzz Matte sei diventato curatore , i miei complimenti e ossequi .... si vede che è un po che non leggo il forum )  ...... una sola domanda : " Sempre ho trovato di gran fascino i grossi moduli in argento" a quando uno scudo largo o un 2 scudi ???

Saluti a tutti e ben ritrovati

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Awards

Pazzoxlinter : grossi moduli d'argento ben si addice a monete di almeno 30 g. come possono essere le piastre o scudi di vario genere da Roma a Milano passando per Firenze e Venezia. Qui abbiamo uno scudo di ben quasi 38 g., arrivare a scudi larghi o doppi dove andiamo oltre i 70 g. diventa davvero un bel impegno anche per trovare una custodia adeguata. Dove far riposare comodamente uno scudone così enorme e pesante ? Scherzi a parte se da me arriveranno in futuro certamente li postero' per condividerli con gli amici che apprezzano Genova. Saluti.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


  • 2 months later...

Gran bella moneta i miei più vivissimi complimenti :) poi i scudi stretti stanno aumentando di prezzo . un ottimo investimento anche.  Di recente ho trovato in asta numismatica un scudo largo di peso 38,64 grammi come può essere se lamoneta riporta da 37 a 38,5 grammi? grazie 

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Candia dice:

Gran bella moneta i miei più vivissimi complimenti :) poi i scudi stretti stanno aumentando di prezzo . un ottimo investimento anche.  Di recente ho trovato in asta numismatica un scudo largo di peso 38,64 grammi come può essere se lamoneta riporta da 37 a 38,5 grammi? grazie 

secondo me è possibile che sia autentica anche se pesa un po' di più di 38.5 g sn fatte comunque in maniera artigianale

Link to comment
Share on other sites


53 minuti fa, principesax dice:

secondo me è possibile che sia autentica anche se pesa un po' di più di 38.5 g sn fatte comunque in maniera artigianale

Può essere però  i tondelli dovrebbero  venire controllati

Link to comment
Share on other sites


56 minuti fa, Candia dice:

Può essere però  i tondelli dovrebbero  venire controllati

si in casi molto gravi in cui c'erano delle frodi intenzionali le pene erano molto severe mi sembra che mozzassero le mani. Mi viene in mente un articolo che diceva che sugli scudi con il castello di Genova i primi anni di coniazione avevano fatto errori sempre al difetto e se ne erano accorti perché l'argento era avanzato però si tratta di errori sistematici allora si sono accorti.

Link to comment
Share on other sites


Moneta che indipendentemente dai propri interessi collezionistici io consiglierei di mettere in collezione, moneta rappresentativa che e' un vero piacere averla in mano , certo anno e conservazione possono avere la loro importanza sia per rarità che stime, questa mi sembra piacevole decisamente .

Link to comment
Share on other sites


23 ore fa, principesax dice:

si in casi molto gravi in cui c'erano delle frodi intenzionali le pene erano molto severe mi sembra che mozzassero le mani. Mi viene in mente un articolo che diceva che sugli scudi con il castello di Genova i primi anni di coniazione avevano fatto errori sempre al difetto e se ne erano accorti perché l'argento era avanzato però si tratta di errori sistematici allora si sono accorti.

Interessante  dove si possono trovare articoli del genere?

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.