Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Bolio

Maria Luigia 1818, costruzione ponte sul Taro

Buongiorno

E' la prima volta che entro in un contesto di discussione relativo ad una medaglia.

Chiedo a chi segue questa tipologia, se è possibile, sapere gli elementi che contradistinguono l'autenticità della medaglia in oggetto da un eventuale riconio. 

Ringraziando in anticipo, saluto a tutti.

dritto .jpg

Rovescio .jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno. Allego qualche dettaglio tecnico:

-Peso 39,151 g.

-Diametro 41,15 mm.

-Spessore al bordo 4,5mm.

-Una ulteriore foto di dettaglio.

Di nuovo un saluto a tutti.

 

dritto ponte taro .jpg

rovescio ponte taro .jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Bolio, non sono assolutamente un esperto di medaglistica, quello che noto però è la più che splendida conservazione di questa medaglia del 1818, con dei rilievi bellissimi, spero per te non si tratti di un riconio.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non mi intendo di medaglie ma ammetto che è di bellissimo stile,soprattutto il ritratto di Maria Luigia,ha tutti i canoni per essere autentica...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

come puoi vedere dalla scheda del nostro catalogo esiste il riconio d'argento della jonhson,al rovescio sotto la data è punzonata 925...

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

9 ore fa, gennydbmoney dice:

Ringrazio @Sirlad e @gennydbmoney per i loro apprezzamenti  e, proprio perché anch'io non sono un esperto di medaglie, cercavo sul forum chi per esperienza diretta poteva dare un suo contributo sulla questione posta.

Ho visto la scheda che  corrispondente alla medaglia in bronzo (Ae) ma,  non trovo corrispondenza con i pesi. Nella scheda troviamo peso 29,77 gr. mentre in quella in oggetto abbiamo 39,151 gr.

La differenza è notevole e, pertanto, vorrei approfondire la questione non ultimo un confronto con una autentica, qualora possibile.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

9 ore fa, Bolio dice:

Ringrazio @Sirlad e @gennydbmoney per i loro apprezzamenti  e, proprio perché anch'io non sono un esperto di medaglie, cercavo sul forum chi per esperienza diretta poteva dare un suo contributo sulla questione posta.

Ho visto la scheda che  corrispondente alla medaglia in bronzo (Ae) ma,  non trovo corrispondenza con i pesi. Nella scheda troviamo peso 29,77 gr. mentre in quella in oggetto abbiamo 39,151 gr.

La differenza è notevole e, pertanto, vorrei approfondire la questione non ultimo un confronto con una autentica, qualora possibile.

 

Hai ragione, tutte quelle passate nelle varie aste sono appena al di sotto dei 30 grammi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

9 ore fa, Bolio dice:

Ringrazio @Sirlad e @gennydbmoney per i loro apprezzamenti  e, proprio perché anch'io non sono un esperto di medaglie, cercavo sul forum chi per esperienza diretta poteva dare un suo contributo sulla questione posta.

Ho visto la scheda che  corrispondente alla medaglia in bronzo (Ae) ma,  non trovo corrispondenza con i pesi. Nella scheda troviamo peso 29,77 gr. mentre in quella in oggetto abbiamo 39,151 gr.

La differenza è notevole e, pertanto, vorrei approfondire la questione non ultimo un confronto con una autentica, qualora possibile.

 

sei sicuro del peso?hai usato un bilancino di precisione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

4 minuti fa, gennydbmoney dice:

sei sicuro del peso?hai usato un bilancino di precisione?

Ti confermo i dati postati, in particolare la pesata effettuata con una bilancia tecnica da laboratorio.

Un motivo in più che abbiamo per valutare la questione in oggetto, un saluto a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho un esemplare della medaglia in oggetto ma ha conservazione media quindi Ti consiglio di sentire @incuso che ha un esemplare perfetto @Bolio e credo sia piuttosto ferrato sulle medaglie di Maria Luigia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

5 ore fa, fabio22 dice:

Io ho un esemplare della medaglia in oggetto ma ha conservazione media quindi Ti consiglio di sentire @incuso che ha un esemplare perfetto @Bolio e credo sia piuttosto ferrato sulle medaglie di Maria Luigia

Grazie per l'indicazione ma, se possibile, avere il peso e lo spessore al bordo per un riferimento in più.

Per contattare @incuso dal forum (non sono esperto…) come tecnicamente posso fare. Un grazie in anticipo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

I riconii in argento hanno il marchio. Questo non esclude l'esistenza di riconii senza marchio oppure in bronzo. In questo caso distinguerli sarebbe piuttosto problematico visto l'uso dei conii originali (come questo sia stato possibile è fonte di differenti leggende).

Il peso non è sicuramente un parametro da considerarsi vista l'alta variabilità nel caso delle medaglie di Maria Luigia. Rammento che, ad eccezione di quella dell'Accademia, non dovevano avere un valore legale e di conseguenza il peso era poco influente.

Queste medaglie furono coniate a partire dal 1819.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti ringrazio per le preziose informazioni.

Devo ritenere sulla base di tali considerazioni di poter classificare la medaglia come autentica nonostante il peso si discosti fortemente dalle medie fino ad ora rilevate (*). Nella medaglia non si rilevano marchi aggiuntivi ovvero, anche se di fatto sia un riconio  derivato dalle matrici originali, non è distinguibile dall' "originale" d'epoca.

Può considerasi corretta la presente definizione?

(*) catalogo -La Moneta-

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il 11 settembre 2017 at 23:05, incuso dice:

I riconii in argento hanno il marchio. Questo non esclude l'esistenza di riconii senza marchio oppure in bronzo. In questo caso distinguerli sarebbe piuttosto problematico visto l'uso dei conii originali (come questo sia stato possibile è fonte di differenti leggende).

Il peso non è sicuramente un parametro da considerarsi vista l'alta variabilità nel caso delle medaglie di Maria Luigia. Rammento che, ad eccezione di quella dell'Accademia, non dovevano avere un valore legale e di conseguenza il peso era poco influente.

Queste medaglie furono coniate a partire dal 1819.

Buongiorno @incuso

Un altro quesito: dalle foto è possibile capire se il conio usato è originale, oppure è opportuno fare un confronto diretto con un altra medaglia.

Un saluto a tutti.

P.S. nel mio intervento al punto precedente mi sono dimenticato di inserirti come citazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?