Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Maffeo

folles Tetrarchia

Risposte migliori

Maffeo

mi sono imbattuto in diversi casi di folles della Tetrarchia (almeno Massimiano e Galerio) che contengono nell'esergo una sola lettera (ad esempio Q, S) seguita da una stella a sei punte e senza ulteriori segni nei campi. A che zecca sono da attribuire?

Un esempio trovato su CoinArchives, follis di Galerio ma la descrizione nel catalogo d'asta non menziona alcuna zecca:

cfr.: http://www.coinarchives.com/a/lotviewer.ph...ucID=54&Lot=771

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ariminvm

in genere il segno di zecca S, anche da solo l'ho sempre visto attribuito a Siscia, mentre, non so perchè ma ho sempre creduto che Q indicasse la zecca di Roma, anche se prima di inserire la risposta ho verificato, ma non ho trovato alcun riferimento che confermi la mia idea.

a questo punto sono anch'io curioso di sapere la verità... aspetto altri intreventi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chersoblepte

Come in parte anticipato da ariminvm, per le monete del periodo tetrarchico e precedenti (perlomeno per quelle battute da Gallieno in poi) che non hanno chiara indicazione della zecca d'appartenenza quasi sempre le si può ritenere battuta dalla zecca di Roma: le lettere presenti indicano semplicemente l'officina (nel caso proposto da Maffeo, ad esempio, Q sta per la quarta).

Credo che solo in età costantiniana appaia chiaramente un riferimento in esergo alla zecca di Roma, quasi a rispecchiare l'ormai definitiva scomparsa dell'indiscussa superiorità politica dell'antica Capitale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

Ciao

Per restare nel tuo esempio, ma vale anche per i follis di Diocleziano, Massimiano Ercole e Costanzo I, i follis di Galerio (Genio Populi Romani) con P stella , S stella e Q stella il RIC li assegna alla zecca Roma.

Vedi RIC VI, Roma 95a, battuto circa nel 299.

agrì

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maffeo

Grazie delle risposte :)

Ho ordinato RIC VI, quando arriva me lo studio per bene e poi forse mi butto... comunque prima il libro, poi le monete...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×