Jump to content
IGNORED

a, C. & d. C.


roth37
 Share

Recommended Posts

Ho sentito oggi alla radio  che gli inglesi hanno proposto di omettere l' a. C. ed il d. C. sulla descrizione della data per qualsiasi cosa, comprese le monete. Sappiamo che queste scritte nelle date si trovano da moltissimi anni. A mio avviso è una proposta finalmente intelligente per cui quando le date salgono siamo d.C. ed ovviamente se scendono siamo in a.C.  Sono quindi due parole che non servono assolutamente a nulla e vogliono ricordare unicamente una data d'inizio ormai universalmente riconosciuta. Voi che ne dite?

Link to comment
Share on other sites


Un'altra delle idiozie inventate per non dar fastidio a chi pratica altre religioni. Fa il paio con il presepio vietato a scuola per rispettare i non cattolici.

Se va avanti così ci ritroviamo tutti fra qualche anno ..........................e non vado avanti per evitarmi un richiamo per .........................

Link to comment
Share on other sites

Non ho capito, al posto di a.C. e d.C. cosa si mette? + e -?

Edited by laguardiaimperial
Link to comment
Share on other sites


Mi piacerebbe sapere come scriverebbero che l’imperatore Cesare Augusto fu in carica dal 27 a. C. al 14 d. C.

59d74a590b3fc_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.b20e98a5ad4c6c8a169a8c35212e66b4.jpg

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Togliendo A.C. - D.C. bisognerebbe azzerare tutto e fare riferimento all'inizio della storia. E quando sarebbe iniziata la storia della datazione? Facciamo riferimento all'impero romano o andiamo ancora più indietro? Si dovrebbero cambiare tutti i documenti d'identità (tanto per citarne uno) perchè ovviamente non più validi. Onestamente non ne capisco l'utilità. Mi piacerebbe conoscere il "luminare" che ha espresso questo pensiero.

Link to comment
Share on other sites


Rispondo alla mia domanda (post # 8).

Forse così: quando siamo prima di Cristo 27; quando siamo dopo Cristo 14.

 

E a quella di Alberto Varesi (post # 5).

E per i secoli: quando siamo prima di Cristo III; quando siamo dopo Cristo III.

 

Do not make me laugh!

59d76275ab983_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.dca6e3c1149aa91d32333253329fcd30.jpg

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, apollonia dice:

Rispondo alla mia domanda (post # 8).

Forse così: quando siamo prima di Cristo 27; quando siamo dopo Cristo 14.

 

E a quella di Alberto Varesi (post # 5).

E per i secoli: quando siamo prima di Cristo III; quando siamo dopo Cristo III.

 

Do not make me laugh!

59d76275ab983_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.dca6e3c1149aa91d32333253329fcd30.jpg

!!!

Link to comment
Share on other sites

Awards

Vedo che ho sollevato un mezzo vespaio, tutti dissenzienti. A me sembrava una buona idea per sveltire le cose. Non pensavo certo a puttanate anglofile. Solamente ad essere più celeri.nella scrittura , Dopo i vostri commenti, tutti reaòlistici, non mi resta che dire che avete ragione. A meno che non si decida di doverla mettere sempre, ma solo nei casi in cui la dicitura è necessaria per essere compresa. Ma, sto pensando ...eppure quando si passa il mille" in positivo, nessuno mette più niente. Su una moneta ad es. medievale trovi scritto 1250-1265 e null'altro. E allora?

Link to comment
Share on other sites


Oggi è ......15 Muharram 1439  oppure se preferite :  15 ÇáãÍÑã 1439

Cominciamo ad abituarci......................

 

Edited by Guest
Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, roth37 dice:

...eppure quando si passa il mille" in positivo, nessuno mette più niente

Io penso che a.C. e d.C abbiano un senso solo se il non metterle possa ingenerare confusione.  Direi che a.C. è sempre necessario e d.C. sia da aggiungere alle date che potrebbero creare dubbi.

Link to comment
Share on other sites

Direi che a.C. è sempre necessario e

d.C. sia da aggiungere alle date che potrebbero creare dubbi.

Questo non potrebbe essere valido anche per a.C.? Una civetta ateniese 500-480 fa venire dei dubbi?

Link to comment
Share on other sites


11 minuti fa, roth37 dice:

Una civetta ateniese 500-480 fa venire dei dubbi?

A me e a lei così come a (quasi) tutti i frequentatori del forum no. Ma a molti altri potrebbe farli venire.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, rorey36 dice:

Oggi è ......15 Muharram 1439  oppure se preferite :  15 ÇáãÍÑã 1439

Cominciamo ad abituarci......................

 

Vae victis

Link to comment
Share on other sites


Non fare esplicito riferimento a Cristo nell indicare una data mi trova favorevole. 

Dovendo fare una similitudine sarebbe come indicare i fusi orari accostando sempre Greenwich. 

Mi sembra di andare fuori dal coro, ma penso che potrebbe somigliare a una ostentazione, specie per chi non è Europacentrico o Cristianocentrico. 

Ricordiamo che Cristo è una figura esclusivamente religiosa, non trovando riscontro alcuno nella storia certa.

Edited by vickydog
Link to comment
Share on other sites


i fusi orari si calcolano proprio cosi                

Edited by rolf
correggiendo il post vickydog ha confuso il senso della frase
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Io penso che, se c’è una cosa da non toccare, è proprio questa notazione delle date. Pensate anche ai libri di storia, ai ragazzi che nelle scuole medie partono dai Sumeri in poi.

E’ vero che in certi casi può essere superfluo l’ante e il post, ma in quanti casi?

Se scrivo che Mitridate VI del Ponto governò dal 111, chi legge dev’essere al corrente che le guerre mitridatiche avvennero prima di Cristo per decifrare la data.

Se scrivo che il 111 è l’anno del rescritto di Traiano a Plinio il Giovane, legatus augusti di Bitinia e Ponto, non credo che tutti siano in grado di dedurre che siamo sempre nel Ponto, ma più di due secoli dopo.

Piuttosto una cosa: in un testo si può evitare di ripetere la notazione nelle date successive alla prima in cui è stata messa. Naturalmente finchè si rimane nella stessa era.

59d7a721c1c90_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.a55d6de475e33e5877facf0bf3dfcffe.jpg

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ciao

domanda: perché si cerca sempre di complicare le cose semplici e consolidate? qualcuno ha veramente del tempo da perdere in stupidate. ( e da far perdere )

Silvio

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.