Jump to content
IGNORED

20 lire 1928 - Elmetto


Recommended Posts

Sottopongo alla Vs. attenzione questa moneta:

20 lire 1928 - Elmetto

Ag 600/..

Diametro 35,5 mm

Peso 20,00 g

D/ VITT • EM • III • RE • Busto elmato del Re a sn.  Sul giro a destra su due righe, dietro il collo del Re, i nomi dell'incisore (A • MOTTI • INC •) e dell'autore (G • ROMAGNOLI •).

R/ Fascio littorio sormontato da testa leonina. Sulla scure il motto su sette righe: MEGLIO • VIVERE • UN GIORNO • DA • LEONE • CHE • CENTO • ANNI • DA • PECO-RA  • A sinistra  su 3 righe l'indicazione del valore e il segno di zecca (L • 20 R). Sulle legature del fascio l'indicazione della data di coniazione su due righe (MCMXXVII e A • VI) e della data di commemorazione (MCMXVIII).

T/ rigato

Moneta emessa per commemorare il decennale della vittoria della Grande Guerra.

Il dettaglio che mi lascia perplesso è l'assottigliamento del bordo a ore 11 del D/ (in corrispondenza delle ore 7 del R/) dovuta ad una schiacciatura (con parziale perdita della rigatura) come si vede nella terza foto.

Ringrazio anticipatamente chiunque vorrà rispondere.

6A04E119-1760-4D28-9246-4D553C814981.jpeg

2BEF70EF-2F45-4939-98B7-38A121371349 (1).jpeg

C54DE61E-E5F1-4C60-8E90-D334A570A1F6.jpeg

Link to comment
Share on other sites


21 ore fa, Littore dice:

Sottopongo alla Vs. attenzione questa moneta:

20 lire 1928 - Elmetto

Ag 600/..

Diametro 35,5 mm

Peso 20,00 g

D/ VITT • EM • III • RE • Busto elmato del Re a sn.  Sul giro a destra su due righe, dietro il collo del Re, i nomi dell'incisore (A • MOTTI • INC •) e dell'autore (G • ROMAGNOLI •).

R/ Fascio littorio sormontato da testa leonina. Sulla scure il motto su sette righe: MEGLIO • VIVERE • UN GIORNO • DA • LEONE • CHE • CENTO • ANNI • DA • PECO-RA  • A sinistra  su 3 righe l'indicazione del valore e il segno di zecca (L • 20 R). Sulle legature del fascio l'indicazione della data di coniazione su due righe (MCMXXVII e A • VI) e della data di commemorazione (MCMXVIII).

T/ rigato

Moneta emessa per commemorare il decennale della vittoria della Grande Guerra.

Il dettaglio che mi lascia perplesso è l'assottigliamento del bordo a ore 11 del D/ (in corrispondenza delle ore 7 del R/) dovuta ad una schiacciatura (con parziale perdita della rigatura) come si vede nella terza foto.

Ringrazio anticipatamente chiunque vorrà rispondere.

6A04E119-1760-4D28-9246-4D553C814981.jpeg

2BEF70EF-2F45-4939-98B7-38A121371349 (1).jpeg

C54DE61E-E5F1-4C60-8E90-D334A570A1F6.jpeg

Ciao @Littore,

partendo dal presupposto che tutti gli elmetti buoni sono "comunque" decentrati, il che li rende facilmente riconoscibili da alcuni falsi, non é detto che il difetto che presenta il tondello in questione sia per forza indice di falsità assoluta. Anche perchè la parte non coniata si presenta nel solito posto di assottigliamento del bordo nell'elmetto.
Chiaramente, e purtroppo, dalle foto, per ben fatte che siano, nessuna certezza.

Ma posso dirti che lo stesso difetto, ovvero tondello non perfettamente coniato su parte del taglio, e relativo eccesso di conio (bava) sul lato opposto, mi é capitato di notarlo su diversi grandi moduli di monete originalissime.

La prima volta che mi prese un colpo, tanti anni fa, fu su un 100 lire del 1912 in conservazione meravigliosa.

La conservazione così alta e quel difetto, con tanto di porosità sulla parte del taglio non coniata, mi spinse a correre da Emilio (Tevere) per un consulto, serbando poche aspettative positive in merito.

Mi tirò fuori una dozzina di pezzi certamente autentici con cui confrontare e tirai un sospiro di sollievo.

 

Edited by Monetaio
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Awards

Tempo fa ho postato il mio Elmetto, periziato, che presentava - anche se meno evidente - l'assottigliamento del bordo (soprattutto al R/). La moneta qui presentata è, a mio modesto parere, autentica poiché presenta tutte le caratteristiche salienti del modello originale. E' visibile perfettamente, ad es., il difetto del trattino orizzontale della "L" di ROMAGNOLI.

Edited by El Chupacabra
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Anche a mio parere questo Cappellone sembrerebbe buono, l'assottigliamento del bordo è una particolarità che ho già notato anche in altri esemplari autentici, inoltre l'aspetto generale della moneta e la sua patina, mi fanno propendere per l'autenticità del nummo.

Poi ovviamente, per un giudizio definitivo, le monete vanno sempre viste in mano.

Saluti

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Biagio75 dice:

Ma la m tagliata e la zigrinatura? 

In realtà, anche nella moneta autentica - se la luce non la mette in evidenza - la "M" può sembrare un poco tagliata nel trattino vicino al bordo. Tuttavia, è comunque ben visibile la differenza con un "M" tagliata di un falso, come puoi vedere qua sotto.

Quanto alla godronatura del C/, appare normalmente usurata coi dentelli appiattiti...

59fafb754184e_20Lire1928Dcfr..thumb.jpg.9d67e05524b9c86a59b3f70ad12ff6ca.jpg

  • Like 3
  • Thanks 2
Link to comment
Share on other sites


Ciao @LittoreAnche secondo il mio parere la moneta oggetto della discussione è autentica. 

Lo stato di conservazione non è male. In diversi punti si vede ancora il lustro di conio. Bordo sano,  c'è solo quel colpetto al bordo a ore 10 del R/. 

 Qualche punto nero di troppo, specialmente al D/, ma  essendo  in argento 600/1000 tali imperfezioni sono spesso presenti in questa tipologia. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


21 ore fa, dux-sab dice:

potresti postare foto del rov. con altra luce ? a dire la verità non mi convince.

Ecco altre foto del R/.

00AB0E95-48F6-4568-AE61-994B355BA4BA.jpeg

294C39E6-3F2F-45A8-A95B-1E0D132B81F0.jpegD7217646-81AC-40E9-AA66-32179809E611.jpeg

23 ore fa, miza dice:

Qualche punto nero di troppo, specialmente al D/, ma  essendo  in argento 600/1000 tali imperfezioni sono spesso presenti in questa tipologia. 

Premettendo che non ho esperienza nella pulizia delle monete, esiste un metodo (es. acqua demineralizzata?) per togliere i "punti neri" senza rovinare la moneta? 

Grazie a tutti per l'interessamento!

Link to comment
Share on other sites


noto un paio di particolari sospetti. la distanza dietro la nuca tra i capelli e il fascio troppo vicini. la seconda M della data 1918 ha la seconda gamba più lunga. comunque se falso è una bella imitazione . 

Edited by dux-sab
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


 

41 minuti fa, Littore dice:

Premettendo che non ho esperienza nella pulizia delle monete, esiste un metodo (es. acqua demineralizzata?) per togliere i "punti neri" senza rovinare la moneta? 

M'è capitato già altre volte di suggerire una pulizia per le monete non invasiva: bagnetto nella vaselina (o glicerina) che emulsiona lo sporco, risciacquo nell'acetone (o acquaragia) che asporta il petrolato ed infine (se necessario risciacquare con acqua distillata), asciugatura con un panno morbido. Questo trattamento non va ad intaccare la patina. Sebbene sia un metodo semplice ed i prodotti indicati siano facilmente reperibili, qualcuno lo trova complicato, per cui lascio spazio ad altri suggerimenti...

Per un confronto, alfine di aiutare a dirimere la questione sull'autenticità, ripropongo il mio esemplare:

59fc55122cd10_20Lire1928Elmetto.thumb.JPG.5343cc99e0a53c0cf17945d47a2f09f5.JPG

 

Edited by El Chupacabra
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


19 minuti fa, El Chupacabra dice:

 

M'è capitato già altre volte di suggerire una pulizia per le monete non invasiva: bagnetto nella vaselina (o glicerina) che emulsiona lo sporco, risciacquo nell'acetone (o acquaragia) che asporta il petrolato ed infine (se necessario risciacquare con acqua distillata), asciugatura con un panno morbido. Questo trattamento non va ad intaccare la patina. Sebbene sia un metodo semplice ed i prodotti indicati siano facilmente reperibili, qualcuno lo trova complicato, per cui lascio spazio ad altri suggerimenti...

Per un confronto, alfine di aiutare a dirimere la questione sull'autenticità, ripropongo il mio esemplare:

59fc55122cd10_20Lire1928Elmetto.thumb.JPG.5343cc99e0a53c0cf17945d47a2f09f5.JPG

 

Complimenti per l'esemplare.

Interessante il tuo metodo di pulizia. Io mi limito a lasciare per 10 minuti circa le monete in acqua distillata calda + aceto, poi risciacquo con altra acqua distillata.... infine pulisco con panno morbido e lascio asciugare sullo scottex ( per evitare che rimangano bagnate o umide, prima di inserirle nei fogli di plastica). Sono le mie prime esperienze di tali operazioni e di numismatica in generale, quindi accetto volentieri critiche e consigli.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


sono passato ad uno schermo più grande e noto che a seconda della luce alcuni particolari cambiano e non aiuta la visuale la brillantezza che ha questa moneta. se puoi ancora postare la foto del contorno per ultima sicurezza ma dovrebbe essere a posto.

Link to comment
Share on other sites


21 ore fa, dux-sab dice:

sono passato ad uno schermo più grande e noto che a seconda della luce alcuni particolari cambiano e non aiuta la visuale la brillantezza che ha questa moneta. se puoi ancora postare la foto del contorno per ultima sicurezza ma dovrebbe essere a posto.

Mi scuso per le foto, ma il contorno è piuttosto ostico da fotografare.

1382B98D-4085-4E4A-96F7-E5A1440273F6.jpeg

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.