Jump to content
IGNORED

Faustina II - Denario imitativo


Ross14
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

Che ne dite di questo denario imitativo a nome di Faustina II?

A mio parere lo stile grezzo di questa moneta è spettacolare.

 

RIC 517c / 21mm / 3,50g

D: FAVSTINAE AVG -  PII AVG FIL Busto drappeggiato a destra (si tratta dello stile ritrattistico più giovanile)

R: VENVS - Venere stante a sinistra con mela e timone con delfino arrotolato sopra

Ne approfitto per chiedere se avete informazioni e/o fotografie di altre monete imitative a nome di Faustina II (oltre alle due menzionate in una discussione di Agosto che ora riporto).

 

Grazie mille

00181Q00.JPG

Edited by Ross14
Link to comment
Share on other sites


Supporter

DE GREGE EPICURI

Non avevo mai visto monete imitative di Faustina Figlia, e neppure "denari di bronzo" del Limes, mentre ne esiste qualcuno, se ben ricordo, di M.Aurelio.

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ciao Ginfranco

denari dei limes ce  ne sono parecchi da Traiano a Aureliano e anche  2 catalogati di Faustina II e uno proprio con Venus, ma quello del caso non mi sembra del genere anche dal peso, sembra più un denario coniato su di un brutto tondello, e per il ritratto dando un'occhiata in giro ci sono vari esempi con il busto di Faustina non proprio bello anzi.

Silvio

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, mazzarello silvio dice:

Ciao Ginfranco

denari dei limes ce  ne sono parecchi da Traiano a Aureliano e anche  2 catalogati di Faustina II e uno proprio con Venus, ma quello del caso non mi sembra del genere anche dal peso, sembra più un denario coniato su di un brutto tondello, e per il ritratto dando un'occhiata in giro ci sono vari esempi con il busto di Faustina non proprio bello anzi.

Silvio

Ciao Silvio e grazie del commento con il quale, tuttavia, non sono d'accordo. Infatti il ritratto di Faustina ha delle fattezza tali da poter affermare senza alcun dubbio che non si possa trattare di un'emissione ufficiale (ipotesi tra l'altro confermata anche dall'aspetto assolutamente non canonico della Venere al rovescio). Quello rappresentato è un ritratto giovanile (Fittschen tipo 1) e sfido a trovarne un altro dello stesso tipo con questo stile grezzo. Infatti ritratti di questa tipologia sono sempre ben coniati mentre i molti ritratti con stile di basso livello appartengono periodo successivo e, nella maggior parte dei casi,  sono postumi.

Il seguente è un esempio di ritratto in stile scadente su un denario ufficiale coniato più o meno 30 anni dopo rispetto a quello in oggetto.

Ritornando al discorso imitative in generale, hai per caso delle foto dei due denari del limes di Faustina da te menzionati?

840234.jpg

Edited by Ross14
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, gpittini dice:

DE GREGE EPICURI

Non avevo mai visto monete imitative di Faustina Figlia, e neppure "denari di bronzo" del Limes, mentre ne esiste qualcuno, se ben ricordo, di M.Aurelio.

Ciao Gianfranco,

denari del limes di Faustina non ne ho visti nemmeno io pur passando il tempo a studiare le monete di questa Augusta. Qualche denario sembra invece esserci, ad esempio questo di stile marcatamente non ufficiale per questo tipo di ritratto ed i due le cui immagini sono riportate nella discussione allegata al primo post della presente discussione.

Sto facendo uno studio sull'iconografia di Faustina ed è per questo motivo che ho chiesto di altri eventuali denari imitativi.

@grigioviola perdona il disturbo e l'ardire ma, essendo tu un'autorità dell'ambito imitative, posso domandarti se conosci altre monete barbariche di Faustina? Grazie mille

Edited by Ross14
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ciao

non mi ricordo di imitazioni di Faustina II, per quanto riguarda il ritratto non mi sembra che abbia fattezze lontane dai canoni ufficiali se non dovute da un conio stanco  e come ho detto da un tondello al quanto fatiscente. allego un veloce raffronto con alcuni dritti di Faustina con lo stesso retro, poi posso sempre sbagliare ma bisogne tener conto anche del fatto che gli incisori non erano sempre dei maestri.

Silvio

 

Prova 1.doc

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


8 ore fa, mazzarello silvio dice:

Ciao

non mi ricordo di imitazioni di Faustina II, per quanto riguarda il ritratto non mi sembra che abbia fattezze lontane dai canoni ufficiali se non dovute da un conio stanco  e come ho detto da un tondello al quanto fatiscente. allego un veloce raffronto con alcuni dritti di Faustina con lo stesso retro, poi posso sempre sbagliare ma bisogne tener conto anche del fatto che gli incisori non erano sempre dei maestri.

Silvio

 

Prova 1.doc

ciao Silvio e grazie.

rispetto a quelli da te postati osserva ad esempio l'orecchio. Il sopracciglio e l'occhio: sono assolutamente anomali. A ció si aggiunge una legenda scritta in modo alquanto strano, seppur ortograficamente corretta, ed una Venere al rovescio con fattezze grottesche.

è per questo che ritengo che questo denario abbia un aspetto  al di fuori degli usuali canoni rappresentativi ed è il motivo per cui l'ho acquistato. Poi che sia barbarico è una mia ipotesi.

Cambiando argomento, ci sarai a Verona? Nel caso ti saluterei molto volentieri

Edited by Ross14
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ciao

per le fattezze anomali concordo con te però come ho detto nei post precedenti in peso è coerente con quelli del momento, il che insieme allo stile alle finiture e alla fusione del tondello mi fa pensare ad una zecca itinerante al seguito delle truppe.

Si se non succede niente a Verona ci sono e mi fa piacere vederti.

Silvio

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


@Ross14 autorità in materia! :D:D addirittura!!! :D

Di Faustina ho visto diversi esemplari classificati come "denari del limes", qui ad esempio ce n'è uno inserito in un lotto attualmente in vendita:

5a02d4185a94b_limesgroup.jpg.56d525a569498998d549306472fb7f28.jpg

di esempi imitativi dovresti trovarne su questo sito http://barbarous-imitations.narod.ru/index/ar_1_80/0-612 ma ora mi sfugge se di Faustina I o II (o entrambe!)... il sito purtroppo non è in lingua inglese :(

Ma la galleria impressionante di monete (quasi 2000 pezzi) è notevole!

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Awards

58 minuti fa, grigioviola dice:

@Ross14 autorità in materia! :D:D addirittura!!! :D

Di Faustina ho visto diversi esemplari classificati come "denari del limes", qui ad esempio ce n'è uno inserito in un lotto attualmente in vendita:

5a02d4185a94b_limesgroup.jpg.56d525a569498998d549306472fb7f28.jpg

di esempi imitativi dovresti trovarne su questo sito http://barbarous-imitations.narod.ru/index/ar_1_80/0-612 ma ora mi sfugge se di Faustina I o II (o entrambe!)... il sito purtroppo non è in lingua inglese :(

Ma la galleria impressionante di monete (quasi 2000 pezzi) è notevole!

Grazie mille, stasera proverò a spulciare il sito da te indicato anche se già nella prima pagina ne ho trovati un paio. Sito fantastico, peccato per il russo... Cosa ne pensi invece del denario in oggetto?

Edited by Ross14
Link to comment
Share on other sites


il denario in oggetto è bello. Lo stile in effetti può portare a pensare a una imitazione... ma non sarei in grado di stabilirlo con assoluta certezza non essendo esattamente il periodo di mia competenza.

Nel caso, se non prodotto mal fatto di zecca come ipotizza @mazzarello silvio più che di imitazione parlerei di falso d'epoca.

L'aspetto del metallo pare congruo con il contenuto di fino dei denari ufficiali e anche peso e diametro sono coerenti, il tutto potrebbe giocarsi su di un minore quantitativo di fino e quindi essere un prodotto di natura fraudolenta più che un'emissione "propria" di un area di confine dell'impero (di sicuro non si tratta di un denaro del limes).

Fossi un collezionista di Faustina (e fossi alla ricerca di imitative o possibili tali o comunque di falsi d'epoca) l'avrei preso di sicuro per studiarlo!

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Awards

4 minuti fa, grigioviola dice:

il denario in oggetto è bello. Lo stile in effetti può portare a pensare a una imitazione... ma non sarei in grado di stabilirlo con assoluta certezza non essendo esattamente il periodo di mia competenza.

Nel caso, se non prodotto mal fatto di zecca come ipotizza @mazzarello silvio più che di imitazione parlerei di falso d'epoca.

L'aspetto del metallo pare congruo con il contenuto di fino dei denari ufficiali e anche peso e diametro sono coerenti, il tutto potrebbe giocarsi su di un minore quantitativo di fino e quindi essere un prodotto di natura fraudolenta più che un'emissione "propria" di un area di confine dell'impero (di sicuro non si tratta di un denaro del limes).

Fossi un collezionista di Faustina (e fossi alla ricerca di imitative o possibili tali o comunque di falsi d'epoca) l'avrei preso di sicuro per studiarlo!

 

Grazie ancora. Ora sono in attesa di riceverlo. Come prima cosa verificherò i dati ponderali: infatti mi è successo spesso in passato che quelli forniti dal venditore fossero sbagliati.

Solo per info la provenienza è l'ultima asta VL-NUMMUS

Link to comment
Share on other sites


ho ricevuto il denario. Il peso è confermato ma la moneta in mano è veramente strana ed anomala non solo nell'iconografia ma anche nell'aspetto generale. Forse lega povera di argento? Boh...

Link to comment
Share on other sites


  • 4 weeks later...

Buonasera a tutti,

seguendo il consiglio del gentilissimo @grigioviola ho spulciato il sito russo con riportati vari denari imitativi. Riporto le considerazioni seguenti:

- a spanne (non li ho contati) sul sito la maggior parte dei denari presenti sembrano appartenere al II secolo

- hanno le caratteristiche più disparate: denari in stile quasi ufficiale (una minoranza), con stile grezzo, estremamente grezzo, con legende reali, con legende incomprensibili, con diritto e rovescio appartenenti a due imperatori diversi, con aspetto di buon argento, suberati, di rame... Insomma, c'è di tutto e di più

- I denari degli antonini mostrano pesi che possono andare da 2g a quasi 4g (tuttavia li ho passati un po' a caso e non li ho controllati tutti)

- Ho trovato 48 denari (ma bisognerebbe passare le monete con maggiore attenzione) certamente (o quasi) attribuibili a Faustina II. Il peso di questi denari, la maggior parte molto consunti, va da 2,2 a 3,5g (purtroppo però per molti denari il peso non è indicato)

- Non ho trovato un denario che assomigli a quello della discussione

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


@Ross14 benvenuto nel magico mondo delle imitative! ...dove puoi trovare di tutto e di più, dove le regole non esistono o esistono solo per essere smentite :)

Io proprio in questi giorni sto studiando una particolare imitativa che è una vera bomba... Prossimamente ve ne parlerò in una prossima discussione creata ad hoc.

Nel mentre che dire...il tuo ultimo intervento è una perfetta sintesi del panorama delle imitazioni che si può applicare a molti periodi e contesti differenti.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Awards

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.