Jump to content
IGNORED

La passione per la Storia


Tm_NPZ

Recommended Posts

Mi piacerebbe si parlasse di Storia; ma non necessariamente connessa alla Numismatica.
Sì, so che sono due materie vicine, ed è anche questo il bello, e probabilmente tra poco il collegamento lo farò pure io, ma visto il fatto che siamo in Agorà, non c'è alcun vincolo.
Chiedo quindi: vi piace la Storia? Di quale periodo storico siete maggiormente appassionati? Cosa vi attrae particolarmente di esso?
Inzio parlandone io stesso.

La Storia, secondo me, è una materia fantastica. Non necessariamente quella che si studia a scuola; lì avevo voti piuttosto elevati, ma rischiava davvero di farmi addormentare. La Storia che piace a me, infatti, non è fatta di regnanti, conquistatori e persone potenti. Amo la Storia quotidiana, di arte e usanze delle varie epoche. Anche scientifica. Non mi attraggono troppo le guerre e le conquiste militari.
Questa disciplina ci permette di essere "immortali" nel passato e, forse, ci rende un po' più saggi. Ci fa comprendere che certi eventi del presente non sono poi così nuovi, come invece vorrebbero farci credere i media contemporanei.
Da bambino, anzichè chiedere ai genitori e ai parenti di portarmi in parchi giochi ecc., chiedevo mi portassero a visitare monumenti e simili. Mi piaceva visivamente l'Arte e la Storia antica. Dico "visivamente" perché non potevo capirla. Amavo le Chiese e i castelli medievali e molte opere anche fino al 1500 d.C.. Inevitabilmente, chiedevo mi acquistassero molti libri e pubblicazioni al riguardo, anche se al momento ne possiedo ben poche, perché rovinate nel giocarci nel corso degli anni. Mi interessai addirittura di armi, strumenti di tortura e di esecuzione concreta della pena, visitando vari musei al riguardo.
Crescendo, all'età di circa 16 anni - forse tramite la Storia studiata a scuola - mi appassionai prevalentemente all'epoca medievale. Mi soffermavo ad osservare le illustrazioni dell'epoca sui libri di scuola, essendo anche incuriosito sulla terribile situazione causata dalla peste nel 1300.
Premetto comunque che avevo vita sociale :D uscendo ed andando anche in discoteca con gli amici quasi tutte le settimane :D non pensatemi quindi come un perfetto "secchione".
Mi appassionai anche del 1600, vedendo alcune opere di Giuseppe Maria Mitelli, che già conoscevo dall'infanzia, perché viste (con una certa inquietudine) nella storica rubrica RAI Almanacco del giorno dopo. Mi appassionai alla medesima epoca anche grazie alla lettura scolastica de "I promessi sposi", che non ho mai considerato noiosa.
Per il secolo successivo, ebbi interesse tramite l'Encyclopédie di Diderot e D'Alembert. Mi domandavo che impatto potesse aver avuto sulla popolazione una simile opera, della quale mi affascinano le illustrazioni. Il tutto con l'influenza dell'Illuminismo.
Posso dire che, per ognuno degli ultimi secoli, ho avuto il mio bel periodo di passione, sempre per alcuni motivi particolari. L'800, ad esempio, per la scienza e le invenzioni e il '900 per l'arte e il periodo precedente e successivo la seconda guerra mondiale, con l'eccezione di alcuni fatti bellici e resistenziali.
Avessi una macchina del tempo (anche se la Storia è quanto di più si avvicina ad essa), non punterei a conoscere necessariamente i Grandi, ma "curioserei" tra la gente comune (magari ricevendo di resto qualche bella moneta! :D ).

Attendo quindi anche da parte vostra una "rassegna" delle epoche preferite :)

Link to post
Share on other sites

dabbene

La storia caro Mirco dovrebbe essere imprescindibile per tutti come conoscenza, non fosse altro perché ci appartiene , certamente non tutti sentono questa esigenza oggi di approfondimento, da parte mia cerco sempre di ricordare ai giovani ma anche no, chi erano e chi sono, i loro simboli, le tradizioni, le identità che rischiano di essere dimenticati e persi .

Non facile, ma si deve farlo o provarci, se riusciremo in questo intento avremo quanto meno delle persone più consapevoli, il che non sarebbe già poco ai giorni nostri.

Edited by dabbene
Link to post
Share on other sites

La storia mi è sempre piaciuta fin da piccolo e l'ho sempre studiata volentieri, poi ho approfondito e continuo ininterrottamente ad approfondire anche oggi gli argomenti che m'interessano maggiormente.

I miei campi principali d'interesse e studio sono la formazione delle prime civiltà (in particolar modo quelle mesopotamiche), la storia della Guerra Fredda (anche e non secondariamente dal punto di vista militare) e la storia dell'integrazione europea (non solo recente ma a partire dallo sviluppo dell'idea stessa di unità europea). Queste ultime due categorie sono relativamente poco note e poco studiate, almeno in italia: è un male perchè oltre alla loro importanza per capire la situazione odierna riservano molte grosse sorprese a chi le sviscera a fondo.

Edited by ART
Link to post
Share on other sites

La passione per la storia e' un grimaldello che permette di avvicinarsi a piu' discipline: numismatica, lingue straniere (vive e morte ),metallurgia,paleopatologia,antropologia,musica,matematica e chi piu' ne ha piu' ne metta.

I miei periodi di interesse : preistoria,eta' romana,altomedioevo...ma va bene qualsiasi cosa che abbia piu' di cinquant'anni,infatti piu' passa il tempo e piu' amo mia moglie...:blush:.

Link to post
Share on other sites

Gallienus

Sono laureato in storia e la insegno al liceo, quindi con me si sfonda una porta aperta... 

Sono di formazione un antichista, il mio periodo d'elezione va dal III all'VIII sec. d.C.

A chi non l'avesse ancora letto consiglio l'intramontabile "Apologia della Storia" di Marc Bloch.

Link to post
Share on other sites

  • 1 month later...
Liamred00

Appassionato di storia da morire,leggo tutto cio che è accaduto in ogni epoca cercando di trovare una spiegazione ai fatti che si sono svolti, non vi è un epoca specifica che è per me piu importante di un'altra.Secondo me la storia come la intendo io è cambiata dopo la Grande guerra ,e fino ai tempi nostri è diventata piu che altra economica e portata a distruggere l'avversario o paesi con altri metodi molto piu subdoli.Non si combatte piu con la spada l'arma principale dal 1929 è il denaro (Wall Street è l'esempio).

Link to post
Share on other sites

  • 4 weeks later...
roman de la rose

La storia è insegnamento della filosofia con esempi, ma è anche l'unico laboratorio in cui testare le conseguenze del proprio pensiero.

Per il resto permettimi domanda difficile, periodo preferito dal VI al IX° secolo, poi secoli bui (nel senso che sono quasi sparito) ma infine riemergo dopo  essere risucchiato dal barocco.

bella riflessione saluti.

Link to post
Share on other sites

  • 11 months later...

io vado ancora a scuola e molto spesso i professori non riescono a coinvolgere a pieno gli studenti nella materia ma io credo sia importantissimo studiare storia e che può appassionare veramente. Mi piace in particolare tutto il novecento, in particolare Prima Guerra Mondiale e sopratutto la Seconda, ma anche la Guerra Fredda (parlando dei più grandi avvenimenti). Credo che oggi si studi male la storia, studiare solo guerre, battaglie e simili è inutile, bisognerebbe concentrarsi piuttosto su come viveva la gente comune e le loro usanze.

Link to post
Share on other sites

Bella discussione: io amo in modo particolare la Storia della Chiesa, lo Stato Pontificio in particolar modo, ma oltre a ciò, mi ha sempre affascinato la Preistoria, specialmente la cultura magdaleniana del Paleolitico superiore.

HISTORIA LUX VERITATIS

Link to post
Share on other sites

Il 30/1/2019 alle 15:59, nowhere dice:

 in particolare Prima Guerra Mondiale e sopratutto la Seconda, ma anche la Guerra Fredda (parlando dei più grandi avvenimenti).

La Guerra Fredda è un periodo sottovalutato, invece bisognerebbe studiarlo molto meglio perchè è fondamentale per capire il mondo di oggi. Inoltre nel suo corso a parte le note guerra di Corea e del Vietnam ne sono scoppiate altre importanti ma poco considerate, come quella delle Falklands e quella Iran-Iraq.

Link to post
Share on other sites

  • 4 months later...

il bello della storia è che, studiandola, si ha a che fare con la storiografia appunto, l'archeologia, la geologia, antropologia, paleopatologia, fisica, chimica ed altre scienze che servono all'archeologo per studiare e datare. Lo storico poi attinge dal lavoro dell'archeologo con l'aiuto del filologo e paleografo.

Incantevole !

Link to post
Share on other sites

  • 2 months later...

Avete presente la scena di "300" in cui appare il re Leonida da giovane mentre si appresta a combattere con l'enorme lupo? Quella in cui il protagonista acquista consapevolezza e coscienza non solo del pericolo imminente ma anche di tutto ciò che lo circonda, del " contesto". 

Ecco per me lo studio della storia e dell'arte consiste in questo : approcciarsi ad un monumento, un reperto, un opera d'arte non solo subendola passivamente ma capendola, sviscerandola, "vedendo" ciò che non tutti vedono, inserendola in un percorso mentale poliedrico che ne fa una testimone primaria utile alla comprensione del manufatto in questione.

Per esempio : una chiesa, prima guardo la facciata isolando  lo stile ma anche cercando di notare qualche "fossile" stilistico precedente, poi l'intitolazione, se paleocristiana, altomedioevale o posteriore.

L'orientamento, anch'esso datante. 

La sua quota rispetto al piano stradale moderno. 

Il posizionamento, se entro o fuori le mura o su di una importante via antica. 

I materiali usati per costruirla e se tra di loro vi sono riusi precedenti. 

La sovrapposizione di architetture posteriori che ne inficiano  la lettura e così via... E questo solo per quanto l'esterno... Figuratevi quando si varca la soglia... 

Il bello è che questo metodo è applicabile a qualsivoglia manufatto. 

Edited by Adelchi66
Link to post
Share on other sites

  • 2 weeks later...

La Storia ed i suoi Monumenti @Adelchi66 , per me, a volte,  hanno anche qualcosa di impalpabile .

Ininterrottamente negli ultimi 47 anni, ho trascorso alcune settimane estive in una piccola città tirrenica ad una ora di treno dalla stazione di Paestum e, per non meno di 25 di quegli anni, in un giorno e per poche ore, sono andato a visitare quel luogo .

Amici, spesso nel tempo, mi hanno chiesto "ma quei templi, non sono gli stessi dell'anno scorso ?" .

Ho sempre risposto che ogni anno, quei templi, erano e saranno diversi .

 

Link to post
Share on other sites

  • 3 weeks later...
4 ore fa, Tm_NPZ dice:

 La Storia è davvero importante ed utile! :)

A me in alcuni casi piace studiare anche "la storia che poi non fu", come ad esempio  https://it.wikipedia.org/wiki/Operazione_Downfall

Mi affascina quello che avrebbe potuto essere ma non è stato, che comprende anche questioni molto importanti.

Edited by ART
Link to post
Share on other sites

Liutprand

Ho insegnato Storia per 35 anni e devo dire che riuscivo a farla piacere ai ragazzi. La Storia non è una elencazione di di nomi e date altrimenti sarebbe davvero "barbosa" ma cercare di capire i fatti, le cause, gli effetti. Anche la numismatica non può esistere senza la Storia. Negli ultimi anni di insegnamento portai avanti un progetto: la Storia attraverso le monete e devo dire che ebbe molto seguito tra i ragazzi. Per rispondere al quesito, prediligo il Medioevo, sia perché, contrariamente a ciò che si pensa, sappiamo di più del mondo romano che di quello più prossimo del Medioevo; ma anche perché, sfatando i luoghi comuni che ne fanno un "periodo di barbarie" il Medioevo ci ha dato cose molto rilevanti: le cattedrali gotiche, le Repubbliche marinare, le abbazie, ecc.ecc. Ovviamente lo studio della Storia esige anche delle regole per non cadere in errori come viene sottolineato in M.I. Finley, Uso e abuso della Storia, 1981.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.