Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Mirko

Nessun interesse numismatico

Varie volte sento dire, riguardo a una moneta o, ancora più spesso, riguardo una variante, che "non ha nessun interesse numismatico".
Secondo me OGNI moneta ha interesse numismatico (ed è pertanto degna di entrare in una collezione), ma troppo spesso si fa confusione col valore economico.
Se è vero che ogni moneta ha interesse numismatico, ce ne sono alcune con un valore economico maggiore e altre minore.
Voi che ne dite?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vero.

Un giorno entro in un negozio e chiedo se hanno franchi d'argento, francesi, belgi svizzeri ecc. insomma avevo voglia di farmi una tipologia di tutte le monetine dell'Unione Monetaria Latina che avevano peso di gr. 5 e diametro 23 mm (ognuno ha le sue fisse!)

Risposta: Ah sa...non le teniamo, valgono poco...MA COSA ç@#!!@ VUOL DIRE CIO'?

Avevo una gran voglia di chiedere a quel punto se loro vendevano solo 100 Lire Vetta d'Italia e aurei di Augusto!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parole sante quelle di Mirko: ogni moneta ha la sua storia ed e' per questo degna di essere collezionata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quoto e concordo in pieno.

Anche erchè certe monete possono avere una storia o un significato che le rende per noi preziose al di la del valore economico.
Io faccio sempre l'esempio di una manciata di monete serie Impero che la mia bisnonna aveva messo via durante la guerra come risparmio e che poi si era dimenticata... (per una volta le monete del nonno nel cassetto sono vere!!! :P )
Per me hanno un valore immenso, anche se magari il Gigante me le valuta 2 o 5 euro e un negoziante nemmeno le venderebbe....
Perchè mi testimoniano di quel periodo storico, di come si viveva, di come anche 20 o 50 centesimi risparmiati potessero fare a volte la differenza.

Una volta ad un convegno chiesi informazioni per eventualmente comprare quell che mi mancano e finire la serie e il venditore mi disse, più o meno: "Ah, io dell'Impero tengo solo quelle del '36, le uniche che hanno valore. Per le altre non ne vale la pena. Forse le puoi trovare ad un mercatino..."

Rimasi senza parole...... :o

Ciao :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tutte le monete anche la più umile ha un interesse numismatico,
in questo senso Mario Traina insegna ...
gli ho sempre visto scrivere "valore commerciale nullo ma immenso interesse storico numiscatico",
ovviamente certi obbrobri moderni certo che hanno imteresse numismatico nullo,
magari quelle monetaccie smaltate che pesano un chilo e chissà che altro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono più che d'accordo in fondo è un po' come il decino di Paperone, moneta comunissima, ma con un profondo valore affettivo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

In senso lato tutte le monete hanno interesse numismatico visto che la numismatica e' la scienza relativa allo studio delle monete, medaglie e simili (tutte) sotto L' aspetto storico , artistico ed economico
AL limite di una moneta comunissima si dice impropriamente che ha scarso interesse numismatico per sottolinearle il basso valore economico o il forte quantitativo emesso
Altre volte si usa tale termine per distinguere le monete di borsa da quelle appunto di interesse numismatico (collezionabili)
Per esempio un marengo del 1865 rispetto a quello del 1866 solitamente viene definito privo di interesse numismatico
Come vedete a questa parola si assegnano spesso significati diversi in ambiti differenti


ciao Modificato da piergi00

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

[quote name='piergi00' date='25 gennaio 2005, 21:46']In senso lato tutte le monete hanno interesse numismatico visto che la numismatica e' la scienza relativa allo studio delle monete, medaglie e simili (tutte) sotto L' aspetto storico , artistico ed economico
AL limite di una moneta comunissima si dice impropriamente che ha scarso interesse numismatico per sottolinearle il basso valore economico o il forte quantitativo emesso
Altre volte si usa tale termine per distinguere le monete di borsa da quelle appunto di interesse numismatico (collezionabili)
Per esempio un marengo del 1865 rispetto a quello del 1866 solitamente viene definito privo di interesse numismatico
Come vedete a questa parola si assegnano spesso significati diversi in ambiti differenti


ciao
[right][post="12517"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Forse per "basso valore numismatico" si intende che non hanno mercato per la numismatica "seria", intesa come scienza, non come appendice del collezionismo. D'altronde, ognuno può collezionare quello che vuole, pure i sassolini raccolti per strada... il "valore numismatico" in questo senso tende solo a restringere il campo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?