Jump to content
IGNORED

Cosa si prova ad essere parte di un gruppo?


eracle62
 Share

Recommended Posts

E poi arrivano le gratificazioni, e poi arrivano nuovi amici, e poi arrivano quei momenti che attendi ogni volta, dove la notte prima dell'evento non dormi molto, ma la mattina sei carico nonostante la stanchezza..

E poi arrivano i relatori, e poi si scambiano i punti di vista, e poi si progettano insieme dei prossimi eventi..

E poi vorrei fosse sempre e poi...

Ben vengano questi incontri, ben venga il gruppo..

Eros 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Per realizzare un Evento tipo Colori e Monete ci vuole un gruppo, se teso al raggiungimento del fine in modo coeso e' evidentemente preferibile, però sempre di gruppo parliamo.

Troppi sono i particolari da considerare, i dettagli di idea, progetto, di sviluppo, di relazioni, di risorse, organizzazione, operatività, comunicazione, gli aspetti sono veramente tanti, ci può essere una cabina di regia, ma il gruppo ci vuole.

Se poi tutto va per il meglio, il gruppo trova il modo di autogratificarsi, di legittimarsi, di trovare stimoli per nuove avventure, nuovi obiettivi.

In fondo anche Lamoneta e' un gruppo con un comune denominatore, anche questo più specifico sito, anche una Associazione, il gruppo sente la sua funzione e vocazione se ha precisi scopi e obiettivi, se i partecipanti sentono l'identità dello stesso, dipende sempre poi dagli stimoli, motivazioni, passione e partecipazione, le interazioni e le reazioni di chi fa parte di un gruppo sono sempre una variabile col comune denominatore di rapportarsi sempre internamente ma anche verso l'esterno, le partite sono poi due e diverse nei fatti e nell'approccio.

In un certo qual senso questo schema lo vediamo o potremmo vederlo replicato proprio qui, con una azione interna al sito o Associazione e con una azione esterna del gruppo verso gli altri gruppi che si sono o si stanno per costituire, e' il rapportarsi non più del singolo verso gli altri, ma del gruppo stesso come struttura verso le altre realtà presenti e formate.

 

 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Cero caro Mario, e qui che sta nascendo il nuovo gruppo, i gruppi che creano il gruppo dei gruppi..

Lamoneta il veicolo che ci permette di parlare alla numismatica, in modo semplice e diretto, uno strumento a mio parere unico, come il momento storico che ci sta accompagnando.

 

Link to comment
Share on other sites


Il piacere di far parte di un gruppo nel mio caso risiede nella possibilità di creare qualcosa che non è possibile produrre in solitaria e nella condivisione sia del processo di creazione che di ciò che si è creato...ho provato queste sensazioni occupandomi e organizzando archivi e biblioteche tematiche sia per lavoro che come volontario, una biblioteca o un archivio non vivono solo del materiale posseduto, del patrimonio documentario, questo è ovviamente fondamentale, ma fondamentale è anche la funzione del "patrimonio umano" che vi opera, interagire, condividere le conoscenze, orientare, guidare l'utenza sono azioni fondamentali e che necessitano di lavoro di squadra, mappare e catalogare le diverse tipologie di materiale posseduto, soddisfare le necessità e le richieste degli utenti, consigliarli e orientarli nei loro dubbi, tutte attività che raggiungono la migliore efficacia quando effettuate in team perché nessuno può essere egualmente capace ed esperto in tutto e anche se lo fosse da solo non avrebbe il tempo necessario per agire al meglio con tutti...come aneddoto posso raccontarvi un episodio vissuto di recente, lavorando come volontario in una biblioteca diocesana campana catalogo di consueto le nuove pubblicazioni ricevute, a volte coadiuvo la bibliotecaria nell'accoglimento dell'utenza...nel corso di una di queste sessioni mi è capitato di condividere con alcuni utenti la mia passione per la numismatica, non l'avessi mai fatto...sono stato sommerso da richieste, domande, compiti e perfino ricerche interessanti...evidentemente c'è un popolo sommerso di curiosi, persone che in un modo o nell'altro possiedono qualcosa di numismatico ma non sanno decifrarlo, non hanno gli strumenti per poterlo fare, così come ci sono anche  collezionisti e studiosi che vivacchiano della loro passione in solitaria non riuscendo a condividere con nessuno, non avendo riferimenti...sto scoprendo che in una biblioteca locale c'è spazio anche per la numismatica, come risorsa aggiuntiva a quelle tradizionali, un ulteriore strumento conoscitivo da far operare in squadra con le altre competenze. 

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


Ecco un chiaro esempio di quello che può accadere quando si racconta...

E' chiaro il messaggio che l'individuo manda a colui che si propone, è evidente che la solitudine non porta a nulla, è chiaro che quando ti sei reso conto che poi è forse meglio, ti si apre un mondo, e come aver inserito un codice segreto ai blocchi dell'io, riuscendo a violarlo.

Non mi stancherò mai di ripeterlo, non ci conosciamo a fondo, ci sottovalutiamo, ci isoliamo per pigrizia, per timori diversi, quando la chiave è li a portata di mano sempre e comunque, la numismatica è una delle soluzioni a quel famoso arcano della vita...

La cosa bello è condividere, e quando ti accorgi che i tuoi racconti prendono vita attraverso storie di numismatica quotidiana, aumenta quel credo.

E poi ancora l'incredulità della gente nel constatare tutta questa passione dietro ad un semplice tondello, ignari di quello che invece il gruppo alla fine magicamente vive...

Eros

 

 

 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


  • 3 weeks later...

La dinamica del gruppo e' degna di attenzioni sociali, psicologiche, operative da sempre.

In fondo anche qui siamo un gruppo, un gruppo virtuale, poi c'è anche il gruppo reale, associativo.

Collimano o si differenziano ?

Le dinamiche sono diverse, anche se spesso, le empatie anche social spesso diventano anche reali.

In fondo io, se non ci fosse stata Lamoneta, mai avrei conosciuto tante persone che magari sfioravo al Cordusio, ai convegni, alle aste...miracoli di Lamoneta.

Questioni di feeling diceva una canzone...e' poi anche così, le affinità si vedono subito anche qui, i sensibili, gli interiori capiscono anche qui dagli scritti le persone, certo poi gestire il gruppo nel reale e' ben altro e coinvolge tanti aspetti,  operativi, pratici, organizzativi, di obiettivi e traguardi comuni da raggiungere e soprattutto questi sono quelli che possono muovere in positivo o meno il gruppo e motivarlo, se agirà compatto li raggiungerà se no saranno sempre il singolo o i singoli a indirizzare i destini ....sempre bello se li ottieni ...ma sarà altro ...

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Ma poi il gruppo formato da singoli può tutto ? No, non può, semplicemente perché per fare quanto già fatto e quanto vorremmo fare dei singoli non lo avrebbero potuto fare.

Non puoi fare pubblicazioni, prendere sale in hotel per eventi, contattare personalità, avere rapporti con le istituzioni, realtà varie, periodici stessi e via dicendo ...

L'Associazione nasce per fare di più e fare cose che solo lei può realizzare, ecco spiegata perché una esplosione di eventi, iniziative, semplicemente perché ora volendo si possono fare...e li facciamo ...

Ma non basta farle, bisogna poi comunicarle a 360 gradi, quello che voi vedete su Lamoneta e' solo la punta dell'iceberg della comunicazione totale, e qualcuno questa comunicazione deve pur farla, perché se hai fatto belle cose e poi non le comunichi e nessuno sa che le hai fatte, mi domando perché farle ?

E qualcuno che si offra, ci vorrà pure, con il io non posso, non ho tempo, non ho voglia, una Associazione non va avanti, ci vuole una grande condivisione di intenti e di operatività, ci vogliono volontari operativi e questi non bastano mai vi assicuro ...

Mi piacerebbe però coinvolgere qualche altro su questa tematica non so @ciosky68 o @giamba54o @italpeno @flepreo chi vorrà ovviamente, tema molto aperto e vario ....

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Cosa si prova ad essere parte di un gruppo? Forse la domanda corretta é cosa si dovrebbe provare ad essere parte di un gruppo.

Credo che i sensi di appartenenza e di condivisione siano ciò che identificano l’essere parte di un gruppo. Seguono rispetto e accettazione reciproca.

Nessuno é al di sopra, gli incarichi e i ruoli devono avere mero senso di coordinamento, non di prevaricazione. Se il gruppo viene identificato all’esterno in uno o pochi soggetti, viene a mancare la visione stessa. del gruppo, che assume i contorni di un gregge. 

Link to comment
Share on other sites


E poi venne la serenità tutta d'incanto...

E poi venne l'entusiasmo che si era perso per altri lidi...

E poi venne nuovamente la voglia di ritornare a ridere...

E poi venne il desiderio di parlare nuovamente di tondelli...

E poi  venne il chiarimento...

E poi vennero le scoperte, i disegni..

E poi vennero le nuove pianificazioni..

E poi venne l'aperitivo..

E poi tutto come per incanto torno come tanto ma tanto tempo fa...

W IL CORDUSIO  e W gli amici che ci credono ancora,,,,

Eros 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Come si fa a non crederci, sarebbe come rinnegare quanto fatto in tanti anni ...

i segni tangibili rimangono e sono segni per la comunità numismatica, a loro disposizione, certo per raggiungere certi sogni, certi obiettivi ci vuole lavoro, lavoro, lavoro ....e non solo quello se no che sogni sarebbero se fossero semplici, facili e senza fatica ?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


I risultati si ottengono solo con la fatica.

Nella vita non ho mai ottenuto nulla senza sudore, i mi più grandi risultati li ho ottenuti con la tenacia e l'impegno.

Poi l'estro ha fatto la sua parte, ma quello a volte è innato.

Però la creatività è presente in ognuno di noi, bisogna solo saperla tirar fuori, siamo un popolo degno di questa qualità, l'abbiamo nel genoma, ci accompagna da sempre.

Taluni riescono a produrla, ottenendo dei risultati sbalorditivi in ogni campo, la numismatica si presta, lo studio, la ricerca, i tondelli complici e ispiratori, e poi il gruppo fa il resto..

A volte le cose succedono senza volerlo, a volte l'enfasi da carica, a volte lo scopo incoraggia, a volte la sfida protegge..

Ma i veri compagni d'avventura, nella più grandi battaglie sono insostituibili...

Le sfide si vincono solo con loro..

Eros 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Anche oggi il gruppo ha dato emozioni, ho provato nuovamente la sensazione di essere tutti una grande squadra..

Si perchè poi basta veramente poco, quando incontri appassionati come te che gioiscono e vivono momenti di collettività con tanta intensità, capisci che alla fine siamo legati tutti da questo nastro d'oro chiamato speranza...

Oggi a Parma ho avuto l'ulteriore conferma di come quando ci sia affinità e condivisione, il gruppo riesce sempre ad avere la meglio su tutto e su TUTTI..

Link to comment
Share on other sites


E poi ti accorgi che esiste un gruppo nel gruppo..

E poi ti accorgi che tutto diventa astratto..

E poi ti accorgi che finalmente qualcosa s'adopera..

E poi ti accorgi che l'ambiente si estende..

E poi ti accorgi che gli spazzi aumentano..

E poi ti accorgi che le vedute s'immensano..

E poi ti accorgi che il dialogar diventa amico..

E poi ti accorgi che forse altri voglion esser..

E poi ti accorgi che il gruppo divenne l'infinito..

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


E poi ti accorgi che di gruppi ce ne sono tanti, che di gruppi è fatta la cultura, la vita, la vera passione.

E poi ti accorgi che anche se non è il tuo gruppo, la gente ti parla, si avvicina, ti racconta, ti chiede, ti saluta, ti propone.

E poi ti chiedi che il tuo gruppo comunque ti ha dato risalto, ti ha fatto conoscere, ti ha reso partecipe.

E poi ti accorgi che il gruppo raggiunge traguardi insperati, ti fa tradurre linguaggi incomprensibili, ti offre l'opportunità di superarti.

E poi ti accorgi, che il gruppo è diventato famoso, è divenuto conteso, è ritenuto un punto di riferimento.

E poi ti accorgi che il gruppo continua a crescere, e poi ti accorgi che allora ne vale ancora la pena di essere gruppo..

Eros 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


E poi ci sono le gratificazioni..

E poi ci sono le telefonate che non ti aspetti..

E poi ci sono i post che non pensavi..

E poi ci sono i perchè tanto successo...

E poi ci sono i perchè alle assenze...

E poi ci sono i perchè la gente cambia cosi in fretta..

E poi meno male che ci sono ancora quelli veri..

E poi ci sono i veri amici...

E poi ci sono per fortuna ancora i tondelli..

E poi ci sono quelli che pensavi persi...

E poi c'è sempre la passione quella che non ti lascia mai...

 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


E poi ti accorgi che arrivano i consensi da tutta la penisola...

E poi ti accorgi che sei in tanti..

E poi ti accorgi che se il nostro paese fosse più piccolo le distanze ci favorirebbero..

E poi ti accorgi che parecchi ci prendono come punto di riferimento...

E poi ti accorgi che il messaggio è  arrivato...

E poi ti accorgi che benedetta sia la numismatica...

E poi ti accorgi che il gruppo si sta infoltendo...

E poi ti accorgi che arrivano i progetti...

E poi ti accorgi che le date degli eventi non vedi l'ora arrivino...

E poi ti accorgi che il gruppo è un modello...

E poi all'improvviso arriva l'intuito e non hai più bisogno di capire..

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


E poi arrivano tutti ...

E poi arrivano i però non pensavo ...

E poi arrivano i ho sempre creduto in voi...

E poi arrivano i gruppi,  i gruppetti, i grupponi ...

E poi arrivano i vediamoci ...

E poi arrivano i certo si poteva fare meglio...

E poi arrivano i vogliamo conoscervi ...

E poi .. e poi ...la numismatica non cambia, non cambiano gli uomini, non cambia invece  il Cordusio col suo credo, i suoi valori, non cambio di certo io che rimango lo stesso di quando volli fare il primo post qui per provare a fare e cambiare qualcosa, Lamoneta per una volta e' buon teste e monito del percorso di questo gruppo, certamente non dimenticheremo quelli che ci hanno sempre creduto da sempre e ci hanno sempre sostenuto con sincerità, grazie a voi che siete la nostra forza !

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 2 months later...

I gruppi sono in evoluzione come gli eventi...

Nuovi amici all'orizzonte, nuove idee, nuove speranze, nuova aria..

Il gruppo cresce, resiste, è richiesto..

Molte sono le proposte collaborative, molti ci vorrebbero itineranti.

Il paese ha capito che da Milano parte il treno chiamato passione..

Con un piccolo particolare..questo è quello vero...

 

Link to comment
Share on other sites


Gruppo, associazione, circolo, un singolo  ...sia poi quello che sia, in fondo la forma conta poco, conta quello che si fa e si vuole portare tra gli appassionati, la società, i giovani, quali sono le idee di fondo, certo i vecchi canovacci oggi faticano sempre più a continuare per molti motivi, le rendite di posizione anche se ben difese fanno capire più interessi personali che collettivi, basare tutto su quello serve a poco, oggi conta l'innovazione dovunque, la comunicazione, nuovi modi di porsi e di divulgazione, la stessa Lamoneta guardata sempre con timore dal mondo numismatico ha poi in fondo fatto più di qualunque altra identità reale per gli altri, certamente poi bisogna essere obiettivi e vedere i fatti con oggettività e non da tifosi ...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


La moneta è il gruppo del gruppo la nostra madre...

Quello che ha dato alla numismatica è imbarazzante..

Senza questa piattaforma, vagherei ancora fra i meandri dei circoli ormai silenti, alla ricerca del santo graal numismatico..

Il fato volle che mi imbattessi nel forum, poi la magia si perpetuò..

Ben venga il gruppo quando sorride, ben venga quando parla, ben venga quando propone, ben venga quando ci crede, ben venga quando aspira, ben venga quando supera tutto..

Bisognerebbe soffermarsi cercando di comprendere, il perchè alcuni uomini donano solamente, la verità ti coglierebbe all'istante, e il cielo ti mostrerebbe i suoi veri colori..

Eros 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


15 ore fa, eracle62 dice:

La moneta è il gruppo del gruppo la nostra madre...

Quello che ha dato alla numismatica è imbarazzante..

Senza questa piattaforma, vagherei ancora fra i meandri dei circoli ormai silenti, alla ricerca del santo graal numismatico..

Il fato volle che mi imbattessi nel forum, poi la magia si perpetuò..

Ben venga il gruppo quando sorride, ben venga quando parla, ben venga quando propone, ben venga quando ci crede, ben venga quando aspira, ben venga quando supera tutto..

Bisognerebbe soffermarsi cercando di comprendere, il perchè alcuni uomini donano solamente, la verità ti coglierebbe all'istante, e il cielo ti mostrerebbe i suoi veri colori..

Eros 

 

L'ultima frase in grassetto e' poi il nodo centrale di tutto, il donare...senza nulla avere in cambio..., se uno riflettesse su questo troverebbe le chiavi giuste di lettura di tanti aspetti, argomenti che sono il tema poi di tutto quello di cui stiamo parlando, su cui stiamo operando ...

Il donare, il dono ...divulgare e' un dono, una associazione e' un dono, opere di proselitismo sono doni, poi dipende sempre dall'uomo, dagli uomini, a volte quello che sembra vero non e', quello che sembra non vero, strano, non comprensibile invece lo e', siamo noi che dovremmo capire cosa sia giusto, virtuoso, civico e per la collettività ...ma a volte l'uomo non riesce a vedere cosa e' evidente, tangibile, inoppugnabile, che e' li, basta guardarlo con occhi sereni ...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


7 ore fa, dabbene dice:

L'ultima frase in grassetto e' poi il nodo centrale di tutto, il donare...senza nulla avere in cambio..., se uno riflettesse su questo troverebbe le chiavi giuste di lettura di tanti aspetti, argomenti che sono il tema poi di tutto quello di cui stiamo parlando, su cui stiamo operando ...

Il donare, il dono ...divulgare e' un dono, una associazione e' un dono, opere di proselitismo sono doni, poi dipende sempre dall'uomo, dagli uomini, a volte quello che sembra vero non e', quello che sembra non vero, strano, non comprensibile invece lo e', siamo noi che dovremmo capire cosa sia giusto, virtuoso, civico e per la collettività ...ma a volte l'uomo non riesce a vedere cosa e' evidente, tangibile, inoppugnabile, che e' li, basta guardarlo con occhi sereni ...

 

Partimmo anni oro sono con tali propositi, il tempo ci dette ragione, riuscimmo a formare un gruppo con grandi ideali.

Oggi siamo ancora qui, ancor scriviamo, ancor trasmettiamo, ancor coinvolgiamo, ancor diamo punti di riferimento, ancor creiamo, ancor diamo speranze, ancor siamo apprezzati.

Le manifestazioni di stima che giungono da tutto il paese parlano chiaro, è questo il motore di tutto, vedere tanti appassionati che ti sorreggono, e che ti vorrebbero li con loro..

Ha...se l'Italia fosse un pò più piccola..

L'appagamento comunque è immenso...

Link to comment
Share on other sites


Creare un qualcosa che possa abbracciare tutta la penisola, non solo Milano, sarebbe bello, auspicabile e importante, in fondo anche Lamoneta e' così, penso si debba andare oltre anche in questo senso, capisco che ognuno ama vedere il suo orticello e non voglia staccarsene, ma il futuro andrà con lo spazio e la tecnologia.

Sul donare...tante cose mi verrebbero da dire, e pensare che con una sola moneta, di quelle che molti  possono.... si potrebbe sostenere una Associazione intera o  un circolo per un tre anni, forse più...certo ci vogliono persone lungimiranti, quasi missionari, però si può, ovviamente volendo ....e questo dovrebbe far riflettere molti, quasi tutti che poi vedono le pagliuzze, sempre che ci siano, e non le travi, facciamo a volte tutti un bell'esame di coscienza ...

Link to comment
Share on other sites


  • 1 month later...

Il donare fa parte di ogni credo associativo, doni idee, tempo, lavoro, risorse, magari anche mezzi economici, fai proselitismo, crei contatti, organizzi, tutto e’ contraddistinto dal fare, l’associazionismo anglosassone si basa poi sul reciproco aiuto, se sei difficolta tutti ti sostengono e viceversa, se hai un obiettivo tutti ti sosterranno per realizzarlo, l’aiuto e’ la base di tutto, credo che la nostra numismatica debba imparare molto da queste realtà storiche e importanti internazionali e fare tesoro di questi credo che sono la base di tutto....senza questi sarà impossibile procedere ....

Link to comment
Share on other sites


 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.