Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
simone

Fantasticando sulle monete

Ciao a tutti,
è da un pò che mi sono messo a scrivere brevi e semplici storie di fantasia su quello che potrebbe aver vissuto alcune mie monete. Questa che trovate sotto è dedicata ad una moneta austriaca da 3 kreuzer anno 1800.
Ditemi cosa ne pensate. Sono ben accette anche le critiche.
Se anche qualcun'altro scrivesse cose del genere potremmo pubblicarle in un libro. A parte gli scherzi, buona lettura.

P.S. Prima che leggiate la storia devo dirvi che non sono assolutamente anti-francese o anti-bonapartista, anzi amo la Francia. Ho solo riportato un piccolo angolo di Storia da un particolare punto di vista.


LE CALDARROSTE DI SCHöNBRUNN

1.
In quella larga strada della periferia di Vienna, a poche centinaia di metri dalla reggia di Schönbrunn, si concentrano piccoli teatrini di marionette, chioschi di venditori di giornali, di caldarroste e di giocattoli. Piccoli capannelli di persone, perlopiù donne con i loro bambini, passano osservando i chioschi e fermandosi, talvolta, presso qualcuno di essi, gustando i mille suoni e i mille odori di quel pomeriggio di maggio, nel primo anno del nuovo secolo.
Più in là, verso la fine di quella colorata fila di ambulanti, la strada sfocia in una grande piazza nel cui centro troneggia una monumentale fontana, fatta erigere dall’imperatore Leopoldo I, parecchi anni or sono. Ed è in quella piazza che, da tanti anni, Anton arrostisce castagne per venderle ai passanti, anche se, a dire il vero, è dura andare avanti solo con questa attività; poi, da quando è arrivato quel Napoleone a sottrarre all’Austria i territori più ricchi, le cose sono ulteriormente peggiorate. E adesso, quel Bonaparte è diventato anche Primo Console... bah! Fortuna che l’Italia sembra essere stata riconquistata. Mentre vagheggia in questi pensieri, Anton nota che un soldato si è fermato davanti al suo chiosco: vuoi vedere che questo se ne va proprio in Italia? E così, Anton inizia a dialogare con quel sottotenente:
- Salve, ditemi pure, se vi serve qualcosa...
- Sì brav’uomo, datemi una decina delle vostre castagne meglio arrostite; sa, passo a casa di mia madre per salutarla prima di partire.
Anton nota che, a queste parole, il giovane soldato si incupisce, ma la curiosità del caldarrostaio è molto forte:
- E ditemi, soldato, per dove partite?
- Mi mandano in Italia per sei mesi, nell’armata del generale von Melas; lì la situazione dovrebbe essere tranquilla, ma sembra che i francesi stiano preparando una nuova armata: si dice che stiano ammassando le truppe a Digione, anche se qui dicono che è solo propaganda fatta da quello stupido corso, Bonaparte... Da buon soldato non dovrei dirlo, ma sono preoccupato.
- Coraggio, mio caro soldato vedrete che non succederà nulla, i francesi hanno sprecato troppe energie in Egitto; credo che concentreranno le loro offensive sul fronte del Reno: se avessero uomini freschi, li spedirebbero sul fronte principale, dal generale Moreau. Non hanno la forza di attaccare anche in Italia, ve lo dico io. State tranquillo, caro... oh, com’è che vi chiamate?
- Alexander, sottotenente Alexander Resch.
Intanto, mentre parlava, Anton aveva incartato le dieci caldarroste richiestegli dal soldato, che gli chiese:
- Quanto vi devo?
- Sono solo 3 kreuzer.
- Ho solo una moneta da 6, avete il resto?
- Sì, eccovi i 3 kreuzer che vi spettano. E, prima che ve ne andiate, voglio farvi tanti auguri per la vostra partenza e... per il vostro sicuro ritorno.
- Grazie, tornerò a trovarvi; o almeno, lo spero...
Così dicendo, il soldato mise in tasca quella moneta da 3 kreuzer e se ne andò, ancor più incupito. “Ma non posso mai farmeli i fatti miei? Accidenti a me!” pensò Anton, sentendosi responsabile della tristezza del giovane sottotenente.

2.
14 giugno 1800: i francesi sembravano indietreggiare, anzi avevano perso, quando successe qualcosa: arrivarono i loro rinforzi e... quella maledetta piana, dove sorge il paese di Marengo, si riempì di cadaveri. Fra gli innumerevoli austriaci caduti vi fu anche il sottotenente Resch, colpito in pieno cuore da una pallottola francese. Bollentissimo piombo...
Il suo cadavere fu depredato: i francesi lo spogliarono delle armi (fucile e munizioni), ma anche dei pochi soldi che aveva con sé, ovvero qualche moneta da 1, 3 e 6 kreuzer, fra le quali quella datagli per resto da Anton, il caldarrostaio di Schönbrunn, che non aveva più avuto modo di spendere.
La moneta passò per diverse mani, fino a quando, diversi anni dopo, non arrivò a Luigi. Egli era un contadino marchigiano, che si vide pagare con monete austriache, per lui sconosciute, i cinque polli che aveva venduto ad un gruppo di soldati francesi.
In risposta alle sue proteste non ottenne altro che minacce, allora decise di buttare quelle monete senza valore in fondo ad un cassetto: chissà, forse un giorno si sarebbero potute rivelare utili.
Poi, non si sa come, quella moneta da tre kreuzer, recante l’anno 1800 e l’effigie dell’imperatore d’Austria Francesco II, finì su una bancarella di antichità e fu venduta, in un piovoso ferragosto adriatico, duecentoquattro anni e due mesi dopo la battaglia di Marengo, quella in cui perse la vita il sottotenente Alexander Resch.
Per ora riposa in una cassettina, insieme ad altre monete, proprio come quel sottotenente che la possedette, anche lui buttato in una fossa comune dove giace con altri soldati, nella vasta e desolata piana di Marengo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Molto ben scritto, COMPLIMENTI :D

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

[color="blue"]Bella Simone!
Non sò dirti se Italianamente esatta,però bella.Anche se l'avrei allungata un pò,la vita del tenente! :( Ma è solo una mia veduta!

Se posso suggerirti di salvarla inseme alla foto della moneta (D/ e R/).

Se iresci a fare altre storie con altre monete,verrebbe fuori un bel libro di Numismatica del tutto Particolare ed UNICO sopratutto!!!! ;)

Certo se poi altri ti dassero una mano........!?!

Potresti scegliere un periodo Numismatico,esempio V.E.II Re Eletto ed ogni moneta oltre alla sua descrizione Inventare una storia di provenienza!

Ma anche solo delle monete che Tu ha in collezione potrebbe andar bene! ;)

Auguri
F.[/color]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bello :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

complimenti davvero :D
bella storia :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che immaginazione! Complimenti! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Potremmo contattare quel venditore che vendeva la moneta donata direttamente da Roosvelt a suo nonno (ricordate?) e farci scrivere l'intera storia della donazione... eh eh eh :P
Cmq bella storia, complimenti :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bravo. Mi è piaciuta molto l'idea di seguire una moneta nel corso della storia. Eppoi complimenti per il finale, col paragone dei soldati e delle nostre amate monete...
Mi piacerebbe conoscere anche il percorso che i tre kreuzer hanno fatto dalla zecca fino al caldarrostaio...
Chissà magari un giorno....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa è proprio una bella storia, bravo Simone, mentre leggevo mi sembrava di essere li in quel momento, descrizioni molto dettagliate.
Mi è dispiaciuto per quel soldato con un destino così sfortunato.. ma è bello pensare quanto una monetina ha da raccontarci; e si, le nostre care monetine riescono a fare questo e molto di più. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bravissimo! Davvero ben scritto.
Se ci saranno altre storie del genere scritte anche da altri, forse varrebbe la pena di organizzare una raccolta, magari da pubblicare in pdf... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter
In effetti scrivi bene. I miei complimenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Potete chiedere una storia anche a [url="http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=1233&hl=comico"]questo[/url] :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti :)
Aspetto il prossimo racconto


ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a tutti per i complimenti :lol:
Grazie soprattutto a Favaldar per il consiglio che mi ha dato.
Spero di inviare presto qualche altra storia.

Ciao a tutti e... continuiamo a sognare con le nostre monete :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bravo canarino!!!! :wub:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti davvero!!!
Spero che i polli gli siano andati di traverso. :D :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

[quote name='fedafa' date='24 aprile 2007, 11:54']Complimenti davvero!!!
Spero che i polli gli siano andati di traverso.  :D  :D
[right][snapback]222036[/snapback][/right]
[/quote]
già impara a non "accettare" la numismatica! :D
bravo complimenti veramente ben fatto, come ti hanno già detto sarebbe "utile" e divertente fare una raccolta di queste storie e metterle poi in pdf!
[color=red][b]COMPLIMENTI![/b][/color]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Veramente una bella storia...continua così.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco le altre due che scrissi tempo fa :D

[url="http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=4288&hl="]Terra e mare[/url]
[url="http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=4526&hl="]Le soldat[/url]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grande... credo che tutti fantastichino sulla Vita delle proprie monete.... :) :) :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?