Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
SanLodov81

Toscana Toscana Lira Ferdinando II De' Medici 1650 ?

Risposte migliori

SanLodov81

Buonasera a tutti, vi propongo questa lira di Ferdinando II De' Medici, da poco acquistata per una una cifra irrisoria, in conservazione sicuramente modesta ma abbastanza rara. In questo caso il mio dubbio è sulla data, mi pare di leggere abbastanza distintamente 1650, vorrei però conferme in quanto con certe angolazioni sembra quasi che la cifra "5" possa essere in realtà un "3" specchiato.(mi sono capitate diverse monetine spicciole toscane con il 3 specchiato).

 Vorrei soprattutto un parere sulla rarità della stessa, se dovesse essere confermata la data 1650, non essendo esperto di questa monetazione...dando uno sguardo al catalogo on line mi risulta R5, cosa che mi lascia non poco stupito e che mi fa dubitare di avere per le mani proprio una così alta rarità.

Ringrazio anticipatamente chiunque volesse darmi dei pareri e delle indicazioni a riguardo. Grazie.

_20180314_002910.JPG

_20180315_064808.JPG

_20180318_191859.JPG

_20180318_191923.JPG

_20180318_191955.JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

SanLodov81

Grazie, qulche riferimento di altri cataloghi ? è sempre riportata R5? Comunque oltre alla conservazione bassa è evidente purtroppo una brutale lucidatura effettuata probabilmente dal venditore...diamo tempo al tempo per la formazione di una patina.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Brios
56 minuti fa, SanLodov81 dice:

Grazie, qulche riferimento di altri cataloghi ? è sempre riportata R5? Comunque oltre alla conservazione bassa è evidente purtroppo una brutale lucidatura effettuata probabilmente dal venditore...diamo tempo al tempo per la formazione di una patina.

 

Bisogna aspettare la benedizione signore @Fofo.  Senza Fofo discussione il tema de ' Medici è un peccato.:girl_devil:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Brios
1 ora fa, SanLodov81 dice:

Grazie, qulche riferimento di altri cataloghi ? è sempre riportata R5? 

 

R5 non ovunque. Qui R2.

!000монетка 000.1 ааа. 0 м1.а2 ааа1 02.12345678.3.jpg

!000монетка 000.1 ааа. 0 м1.а2 ааа1 02.12345678.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

SanLodov81

Grazie mille, caspita ! una differenza non da poco...anche se forse è una valutazione un po' semplicistica, anche per gli altri anni, segnati R, ho trovato ben pochi riscontri in rete, e per il 1650 nessuna vendita, almeno per quanto mi risulta da una ricerca sommaria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Brios
2 minuti fa, SanLodov81 dice:

Grazie mille, caspita ! una differenza non da poco...anche se forse è una valutazione un po' semplicistica, anche per gli altri anni, segnati R, ho trovato ben pochi riscontri in rete, e per il 1650 nessuna vendita, almeno per quanto mi risulta da una ricerca sommaria.

Il grado di rarità di alcune monete Italia - questo è un grande mistero e un sacco di polemiche.  A volte una moneta non è raro, ma è impossibile da trovare. Ho soggettiva. Io non credo nella rarità della tua moneta - R5.  Ma ammetto. Trovare queste monete di buona qualità è molto, molto difficile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Brios

Dico in gran segreto.

Recente ricerca del tesoro con l'uso di metal detector ha portato ad una diminuzione della rarità di molte monete.

PS

Ma non in Italia. In Italia vivono solo onesti e rispettosi della legge le persone.:pleasantry:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Brios

E qui R3

!000монетка 000.1 ааа. 0 м1.а2 ааа1 02.12345678.3.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

SanLodov81
8 ore fa, Brios dice:

E qui R3

!000монетка 000.1 ааа. 0 м1.а2 ааа1 02.12345678.3.jpg

Grazie mille ! In definitva molto difficile definire con precisione il grado di rarità ma direi che sul R2-R3 potrebbe essere plausibile secondo me.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

karnescim

scusate ma solo io ci vedo un 1656 con l'ultimo  6 con la gambetta superiore abrasa? tra l'altro non sò nemmeno se il 1656 esiste come data ma io ce la intravedo la gambetta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

SanLodov81
4 ore fa, karnescim dice:

scusate ma solo io ci vedo un 1656 con l'ultimo  6 con la gambetta superiore abrasa? tra l'altro non sò nemmeno se il 1656 esiste come data ma io ce la intravedo la gambetta...

Forse con un po' di fantasia può sembrare in foto, ma dal vivo direi proprio di no, mi sembra uno "0" normale, anche confrontando con la cifra "6" non sono compatibili, comunque no, il 1656 non è censito e non credo esista..invece la gambetta del 5, che chiude in basso a formare una sorta di epsilon o 3 specchiato la vedo solo io ? Quello dal vivo è molto evidente, anche se pare una sorta di trascinamento di conio o di sbavatura (sembra più un segno inciso che un rilievo ). Ad ogni modo grazie mille per gli interventi, ogni opinione è ben accetta ! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cippiri76

ciao @SanLodov81, moneta davvero interessante, io vado controcorrente rispetto a quello che ti hanno già detto...

per me potrebbe benissimo essere un 3 rovesciato riportato, come variante, dal Galeotti (n. XXI-3 per chi ha il catalogo) anche se non dal MIR.

Negli ultimi 15 anni non ho ancora visto la lira del 1650 comparire in asta, ma questo vuol dire poco se siamo di fronte ad una grande rarità. Quello che possiamo dire è che la zecca di Firenze sembra che non abbia proprio lavorato nel 1650 se escludiamo la lira in questione. 

Solo per ipotesi: se si fosse trattato di un errore de compilatori del CNI nel leggere la data? Non sarebbe, credo,  la prima volta che una svista viene poi ripetuta nei cataloghi seguenti, tra l'altro il Galeotti riporta come fonte per la lira del 1650 "coll. SM" (collezione sua maestà?) 

sarebbe interessante vedere il volume su Ferdinando II di Andrea Pucci che purtroppo non ho e... ancora meglio sarebbe vedere una moneta del 1650 e una del 1630, con 3 rovesciato, in buona conservazione...

chissà se @fofo può darci una mano?       

un saluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Marfir
Supporter

A mio parere è un 1630 con 3 rovesciato, allego pagina del Pucci dove si parla di questa variante.

Rarità per il Pucci R2

Saluti Marfir

PUCCI 067 copia.JPG

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Marfir
Supporter

Allego particolare ingrandito

1630 3 rovesciato.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

Sposto la discussione nella sezione "Monete moderne di zecche Italiane"  ... per una maggior visibilità

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Concordo direi con l'ipotesi del 3 capovolto nel caso sarebbe un 1630 comunque molto interessante 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fofo

Salve Ragazzi,

Questa moneta sul Manzoni riporta solo R, non è una moneta rara.

Appare molto spesso su aste la lira di Ferdinando II del 1630 con data del 3 girata.

Altra cosa come diceva L'amico @brios del discorso della blla conservazione..queste monet sono estremamente difficili da reperire in spl.

ma questa non si avvicina manco al bb e la legenda manco si legge.

sono monete da studio..ragazzi certe volte, meglio una moneta piacevole di una considerata rara, ma veramente finita o appiccagnolata.

saluti

fofo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cippiri76

ciao @Marfir il Pucci sulla lira del 1650 cosa dice? C'è una foto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Brios

Credo 1650.  Attrezzatura riparato per la sostituzione della data sulla moneta. Su un vecchio numero, timbrato una nuova data. 

!000монетка 000.1 ааа. 0 м1.а2 ааа1 04.б.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Marfir
Supporter
3 ore fa, cippiri76 dice:

ciao @Marfir il Pucci sulla lira del 1650 cosa dice? C'è una foto?

ciao Non cita nessun esemplare con quella data.

Saluti 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

SanLodov81
7 ore fa, cippiri76 dice:

ciao @SanLodov81, moneta davvero interessante, io vado controcorrente rispetto a quello che ti hanno già detto...

per me potrebbe benissimo essere un 3 rovesciato riportato, come variante, dal Galeotti (n. XXI-3 per chi ha il catalogo) anche se non dal MIR.

Negli ultimi 15 anni non ho ancora visto la lira del 1650 comparire in asta, ma questo vuol dire poco se siamo di fronte ad una grande rarità. Quello che possiamo dire è che la zecca di Firenze sembra che non abbia proprio lavorato nel 1650 se escludiamo la lira in questione. 

Solo per ipotesi: se si fosse trattato di un errore de compilatori del CNI nel leggere la data? Non sarebbe, credo,  la prima volta che una svista viene poi ripetuta nei cataloghi seguenti, tra l'altro il Galeotti riporta come fonte per la lira del 1650 "coll. SM" (collezione sua maestà?) 

sarebbe interessante vedere il volume su Ferdinando II di Andrea Pucci che purtroppo non ho e... ancora meglio sarebbe vedere una moneta del 1650 e una del 1630, con 3 rovesciato, in buona conservazione...

chissà se @fofo può darci una mano?       

un saluto

Buonasera, grazie mille a tutti per l' intervento, in effetti avendo notato altre volte errori del genere(cifre rovesciate) su monete toscane, lo avevo preso in considerazione, anche se nessuno, fino ad ora, aveva appoggiato questa ipotesi. A questo punto se esiste la variante direi proprio che è questo il caso, dovrebbe proprio essere 1630, si spiega quindi la cifra strana, non frutto di qualche scivolamento di conio. Penso anche io che il 1650 possa eventualmente essere inesistente, soprattuto alla luce di quando espresso, possibilissimo che si siano sempre presi questi 3 rovesciati come 5. Del resto a prima vista l' impressione è di un 5, solo guardando attentamente ci si rende conto che qualcosa non torna...mi permetto inoltre di fare una piccola considerazione, anche su quattrini lucchesi, dove ho potuto notare cifre rovesciate, si trattava sempre del numero 3 e non era solamente "specchiato" confrontando la cifra presente con il 3 dritto che si trova su monete "standard", vi è sempre una differenza sostanziale, diciamo che è più una sorta di "  Σ  ", almeno secondo me, poi posso benissimo essere stato tratto in errore. Ad ogni modo sentir definire addirittura la moneta "comune" mi pare un tantino eccessivo, poi ovvio che ce ne sono di più rare, ma 1 lira 1630 con 3 retroverso quanto spesso si vedrà in asta ? una ogni 5 anni ? per me le monete comuni sono altre..nessuno poi ha elogiato la conservazione della stessa, io ho esordito parlando delle povere condizioni di conservazione. Il collezionismo può essere anche passione e ricerca, pur nel pezzo semi illegibile, rovinato, maltrattato(pure con valore economico nullo!)... oltre che per pezzi FDC da esporre su un vassoio, pagati migliaia di euro. Ovviamente a ciascuno le sue opinioni, nessuna polemica, ma se mi si dice che è una moneta da studio..allora ben venga lo studio ! per me il collezionismo va oltre la "godibilità" della moneta. Motivo per cui ho postato questo pezzo, forse insignificante e brutto per qualcuno ma con una storia che volevo conoscere. Ripeto, nessuna polemica, grazie a tutti per i pareri che fino a qui mi avete dato !

 

4 ore fa, dabbene dice:

Concordo direi con l'ipotesi del 3 capovolto nel caso sarebbe un 1630 comunque molto interessante 

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

Io il 5 non lo vedo proprio...è un 3 rovesciato.

E comunque le monete vanno vissute, amate, apprezzate, studiate, ricercate, coccolate, immaginate, qualsiasi esso sia il loro stato conservativo..

Alcune tipologie poi, è già tanto trovarle in mb..

Mi piacciono questi tondelli vissuti..

Eros

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×