Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Newton

Il dollaro Morgan

Alla fine degli anni ’70 del XIX secolo non c’era davvero bisogno di una nuova moneta d’argento da un dollaro, tuttavia bisognava utilizzare le enormi quantità d’argento estratte in Nevada ealla fine, il gruppo di deputati del Congresso guidati da Richard Bland, detto Silver Dick, che si occupavano delle questioni legate all’industria dell’argento, riuscirono a ottenere l’autorizzazione per coniare un nuovo tipo di dollaro, con il Bland- Allison Act del 28 febbraio 1878. Già nel 1877 il direttore della zecca Linderman commissionò all’incisore William Barber e al suo assistente George T. Morgan di preparare dei bozzetti per le prove di una nuova moneta. Secondo le direttive di Linderman della Libertà, ritratta a figura piena nei precedenti conii, doveva essere raffigurata solo la testa, così, Morgan assunse l’insegnante di scuola Anna Willess Williams, di Philadelphia, per posare come modella. Oltre al ritratto della Libertà, rivolta a sinistra sul diritto, la moneta presenta al rovescio l’aquila, simbolo degli Stati Uniti. Subito dopo l’inizio della produzione, ci si accorse che l’aquila non doveva avere sette penne sulla coda ma otto, l’errore fu corretto, ma il differente numero di piume ha dato origine a due diverse varianti della moneta, anche se tutte comuni. I dollari Morgan furono coniati dal 1878 al 1904 nelle zecche di Philadelphia (la principale), New Orleans, San Francisco e Carson City. La moneta fu anche coniata nel 1921, per effetto del Pittman Act sull’argento. La produzione di dollari Morgan superò largamente le richieste del mercato, così molte di queste monete rimasero chiuse nelle casseforti delle banche, come riserva. Questo spiega come mai è così facile trovare questa moneta in ottime condizioni ancora oggi. In effetti il dollaro Morgan non ha circolato molto e ha riscosso l’interesse dei collezionisti solo quando le banche statunitensi, a partire dal 1960, hanno cominciato a vendere ai privati i loro dollari Morgan, attirando così anche i collezionisti.

Liberamente tradotto da [url="http://www.coinsite.com"]www.coinsite.com[/url]

Dove si possono trovare anche le immagini

.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?