Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Ianva

Liguria Della rarità delle monete di Savona

Risposte migliori

Ianva

Salve a tutti,

apro questa discussione per indagare la tematica della rarità delle monete Savonesi. Mi è capitato di leggere sul forum come la rarità di tali monete sia stata alquanto sovrastimata. Facendo un esempio, attualmente di una mezza petachina savonese indicata come R5 dal MIR ci sono in vendita online (negozi) ben 3 esemplari identici, uno indicato come R2, un'altro come R3 e un terzo come R5. Mi trovo un po' confuso in merito a quali monete considerare effettivamente così rare e quali no in quanto, sfogliando il MIR, sembrano quasi tutte attestarsi su rarità pazzesche ma la loro reperibilità pare diversa.

Cosa ne pensate? Esiste qualche altro volume che fornisca rarità più attendibili? ( o sono io che mi sbaglio?)

Grazie

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fratelupo

Da non conoscitore della monetazione savonese, credo comunque che, al netto di eventuali varianti più rare di altre, se ce ne sono tre in vendita nello stesso tempo, l'R5 sia da escludere... 

A meno che non siano tutti lì!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

erademo
Supporter

Da collezionista di monete savonesi ti posso dire che parecchie monete sono sovrastimate. Non tutte, ma ci sono diverse tipologie, per esempio gli ottenni Luigi XI o le mezze petachine comunali, ma anche molti denari che sono facilmente reperibili. Certamente il fatto che sul MIR siano riportati con rarità così elevate fa in modo che venditori che non conoscono bene la zecca si affidino a tali valutazioni e di conseguenza sovrastimano. Va anche considerato che è una zecca minore. Un libro che ti posso consigliare di guardare è il Giuria "LE MONETE SAVONESI", ma anche lì troverai alcuni casi sovrastimati.

Purtroppo l'unico indicatore vero sta nell'esperienza di anni di aste e trattative private dove farsi un'idea di quello che effettivamente è raro rispetto a quello che è facilmente reperibile.

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

l'uso dei metaldetector, specialmente in Francia, ha portato al ritrovamento di molte monete, di conseguenza alcune monete un tempo considerate r5 sono diventate r4 / r3. questo lo vedo anche con molte monete Sabaude.

Modificato da dux-sab
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

erademo
Supporter

effettivamente l'uso del metal ha immesso sul mercato una gran quantità di monete, soprattutto di quella piccola. Infatti sono proprio concentrate in quelle tipologie la maggior parte delle monete sovrastimate.

gli indici di rarità del denaro grosso invece, secondo me, sono piuttosto attendibili.

comunque ci sono alcuni casi di rarità R4/R5 nella moneta piccola che sono effettivi, ma per esempio il cosiddetto denaro comunale (quello con l'aquila stilizzata e la croce) è per me da considerare NC, al massimo R.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab
22 ore fa, erademo dice:

effettivamente l'uso del metal ha immesso sul mercato una gran quantità di monete, soprattutto di quella piccola. Infatti sono proprio concentrate in quelle tipologie la maggior parte delle monete sovrastimate.

gli indici di rarità del denaro grosso invece, secondo me, sono piuttosto attendibili.

comunque ci sono alcuni casi di rarità R4/R5 nella moneta piccola che sono effettivi, ma per esempio il cosiddetto denaro comunale (quello con l'aquila stilizzata e la croce) è per me da considerare NC, al massimo R.

arrivata nella sezione qui sopra, sulle monete barbariche, la notizia del ritrovamento di 252 monete Vichinghe. a conferma di quanto ho detto sulle rarità r5, 249 di queste monete sono di un tipo fino a ieri conosciuto in soli 11 esemplari. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

margheludo

Pensa ai possessori di quelle 11 come li girano, l'uso del metal ha cambiato i gradi di rarità anche delle "monetine"Italiche, quelle per intenderci che troviamo anche sui banchi dei mercatini senza certificazioni.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Anche la stessa Lamoneta ha fatto cambiare le rarità ad alcune monete negli anni, in primis facendo emergere postando nuovi esemplari ulteriori e soprattutto permettendo a chi aveva monete nel cassetto giacenti di rivederle trovando i particolari segnalati, quante monete sono state riviste con occhi diversi e più attenti ...

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ianva

Grazie a tutti per le risposte (scusate il ritardo).

Un mestiere periglioso collezionare le rarità...!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×