Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
sandrocoin

Richiesta parere legale

Recommended Posts

sandrocoin

Ciao, volevo chiedere se prima di vendere tramite asta on line ( Ebay ) una moneta degli Stati Preunitari italiani e' obbligatorio da parte mia" la trascrizione di provenienza iscritta sul libro di pubblica sicurezza"?

grazie

Sandro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alberto Varesi

Premesso che i registri di ps ai quali fai riferimento sono in possesso dei commercianti, i quali devono registrare le operazioni effettuate, indicando gli estremi del venditore e dell'acquirente, la risposta alla tua domanda è: no, non hai alcun obbligo di registrazione

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
ciosky68
Supporter

Ottimo, perciò se chi compra chiede a chi vende l iscrizione al registro va rimessa la fattura del commerciante da cui proviene la moneta ?

Roberto

Share this post


Link to post
Share on other sites

ginetto38
Il 22/12/2018 alle 16:31, ciosky68 dice:

Ottimo, perciò se chi compra chiede a chi vende l iscrizione al registro va rimessa la fattura del commerciante da cui proviene la moneta ?

Roberto

Anche a me interessava sapere questo aspetto.

Lu.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alberto Varesi

La registrazione della transazione viene effettuata dal commerciante quando questi vende la moneta.

pertanto, se il venditore è un privato ma ha acquistato il pezzo da un professionista, può chiedere a quest'ultimo il numero di registrazione sul libro di p.s.

sempre che non siano trascorsi più di 5 anni, limite oltre al quale cessa l'obbligo di conservazione del registro.

Avere comunque altri documenti, come ad esempio le pregresse fatture di acquisto della moneta, è sempre cosa buona e giusta, anche in mancanza del numero di registro (che generalmente non viene indicato in fattura)

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sator

Questione interessante, da che siamo in tema registro vorrei porre a @Alberto Varesi due quesiti che cascano a pennello:

- quali sono i dati obbligatori da riportare? Ok nome, cognome, indirizzo... codice fiscale... ma gli estremi del documento? Ente/data rilascio/scadenza? Sono o non sono obbligatori?

- se un privato (acquirente) non rilascia il codice fiscale al momento dell'acquisto né risponde ai solleciti, che si fa? A fronte di pagamento già ricevuto via telematica intendo...

 

Ringrazio per ogni chiarimento 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monetaio
Il 26/12/2018 alle 23:36, Alberto Varesi dice:

La registrazione della transazione viene effettuata dal commerciante quando questi vende la moneta.

pertanto, se il venditore è un privato ma ha acquistato il pezzo da un professionista, può chiedere a quest'ultimo il numero di registrazione sul libro di p.s.

sempre che non siano trascorsi più di 5 anni, limite oltre al quale cessa l'obbligo di conservazione del registro.

Avere comunque altri documenti, come ad esempio le pregresse fatture di acquisto della moneta, è sempre cosa buona e giusta, anche in mancanza del numero di registro (che generalmente non viene indicato in fattura)

E se compri il materiale in fattura da altro professionista, come ad esempio all'asta Varesi, e non devi quindi inserirlo nel registro della PS inquanto già fatto il procedimento 10gg ecc ecc da precedente professionista, che numero di registrazione gli dai ? :)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monetaio
12 ore fa, Sator dice:

Questione interessante, da che siamo in tema registro vorrei porre a @Alberto Varesi due quesiti che cascano a pennello:

- quali sono i dati obbligatori da riportare? Ok nome, cognome, indirizzo... codice fiscale... ma gli estremi del documento? Ente/data rilascio/scadenza? Sono o non sono obbligatori?

- se un privato (acquirente) non rilascia il codice fiscale al momento dell'acquisto né risponde ai solleciti, che si fa? A fronte di pagamento già ricevuto via telematica intendo...

 

Ringrazio per ogni chiarimento 

Gli trattieni il materiale sino a quando non te li molla.
Vedrai che si fa sentire lui... ;)

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sator

Eh eh la metti sul facile, e quando c'è dietro una piattaforma (leggasi eBay e fratelli/sorelle) che a priori dà ragione agli acquirenti? Ragionando per assurdo, se non spedisci l'oggetto una volta pagato a) rischi feedback negativi e difetti per transazioni (che nessuno ti toglie perché non hai spedito). Ciò significa b) perdere clienti c) ranking delle tue inserzioni in caduta libera d) eventuali sanzioni/sospensioni... il risultato è intuibile. 

Facciamo un passo oltre, eBay ormai sappiamo che è un caso disperato.... Catawiki! Pagamento differito a 2 settimane dalla spedizione. No shipping, no money... 

Queste le dovute premesse alla mia domanda precedente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monetaio
26 minuti fa, Sator dice:

Eh eh la metti sul facile, e quando c'è dietro una piattaforma (leggasi eBay e fratelli/sorelle) che a priori dà ragione agli acquirenti? Ragionando per assurdo, se non spedisci l'oggetto una volta pagato a) rischi feedback negativi e difetti per transazioni (che nessuno ti toglie perché non hai spedito). Ciò significa b) perdere clienti c) ranking delle tue inserzioni in caduta libera d) eventuali sanzioni/sospensioni... il risultato è intuibile. 

Facciamo un passo oltre, eBay ormai sappiamo che è un caso disperato.... Catawiki! Pagamento differito a 2 settimane dalla spedizione. No shipping, no money... 

Queste le dovute premesse alla mia domanda precedente...

Cerca l'opzione delle API per avere da Ebay in automatico il CF del cliente all'acquisto e risolvi (parzialmente) il problema.
Noi é da quasi 2 anni che usiamo Ebay solo come "vetrina" di alcuni prodotti, scrivendo quasi chiaramente di venire ad acquistare il prodotto direttamente sul sito monetaio.it dove avranno fino al 14% di sconto rispetto al prezzo esposto su ebay.
E tra poco comunque chiuderemo definitivamente anche il negozio Ebay: non ne vale la pena per noi.
Catawiki, con tutto il rispetto per il lavoro che svolgono, non lo abbiamo mai utilizzato e ne abbiamo intenzione di usarlo.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alberto Varesi
15 ore fa, Sator dice:

Questione interessante, da che siamo in tema registro vorrei porre a @Alberto Varesi due quesiti che cascano a pennello:

- quali sono i dati obbligatori da riportare? Ok nome, cognome, indirizzo... codice fiscale... ma gli estremi del documento? Ente/data rilascio/scadenza? Sono o non sono obbligatori?

- se un privato (acquirente) non rilascia il codice fiscale al momento dell'acquisto né risponde ai solleciti, che si fa? A fronte di pagamento già ricevuto via telematica intendo...

 

Ringrazio per ogni chiarimento 

c'è l'obbligo di identificare l'acquirente tramite documento in corso di validità ma, per quanto ne so (non mi occupo io di effettuare le registrazioni), non sono dati da trascrivere su tale registro.

Per il secondo quesito mi viene da rispondere esattamente come l'amico Pino (monetaio), anche se comprendo che vi siano altre problematiche come ad esempio i feedback di ebay (però ritengo che un eventuale feed negativo verrebbe tolto dagli admin del portale, spiegando loro la questione)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alberto Varesi
2 ore fa, Monetaio dice:

E se compri il materiale in fattura da altro professionista, come ad esempio all'asta Varesi, e non devi quindi inserirlo nel registro della PS inquanto già fatto il procedimento 10gg ecc ecc da precedente professionista, che numero di registrazione gli dai ? :)

 

Dato che il registro nasce per poter tracciare il bene in ogni suo passaggio ufficiale, credo che gli acquisti alle aste o presso altri professionisti non esonerino dall'iscrivere il bene nel proprio registro di p.s.

Probabilmente, anzi certamente, tale provenienza mi esime dall'attendere i fatidici 10 gg prima di vendere il bene, questo sì

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sator

Ringrazio per i chiarimenti. Le API di ebay non forniscono il codice fiscale perché non è richiesto al momento dell'iscrizione e dunque non esiste un campo apposito. Bisogna semmai impostare la richiesta del codice al momento dell'acquisto (non concludi la transazione se non compili il campo apposito), ciò tuttavia, per esperienza, non genera un effetto positivo sull'acquirente medio che spesso non conclude proprio l'acquisto. Purtroppo non bisogna affatto fare affidamento sull'assistenza eBay, è un mondo a sé stante e non è affatto detto tolga feed o difetti a priori, la prassi è mandare una richiesta di revisione all'acquirente (arrabbiato perché non ha ricevuto l'oggetto, quindi potete immaginare...). Con Catawiki invece mi trovo meglio, solo il pagamento differito dalla spedizione non mi va proprio giù...

 

 

Grazie e buona giornata 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monetaio
10 minuti fa, Alberto Varesi dice:

Dato che il registro nasce per poter tracciare il bene in ogni suo passaggio ufficiale, credo che gli acquisti alle aste o presso altri professionisti non esonerino dall'iscrivere il bene nel proprio registro di p.s.

Probabilmente, anzi certamente, tale provenienza mi esime dall'attendere i fatidici 10 gg prima di vendere il bene, questo sì

Quindi mi stai dicendo che i professionisti italiani che comprano alle tue aste ti chiedono il documento di identità per poterti schedare nel registro inquanto titolare/referente della casa d'asta ?
Il registro nasce(va) per l'acquisto da privati di prezioso usato, infatti non prevede la possibilità di inserire aziende per le diciture che riporta ma anzi obbliga ad inserire i dati di una persona fisica.
Detto questo, anche io, per non sbagliare, ho sempre inserito anche gli acquisti da altri professionisti in tali registro, ma anche a vista il risultato era un mezzo pastrocchio con dati aggiuntivi non previsti come la piva e la ragione sociale dell'azienda, oltre ai dati del referente dell'azienda...
Se hai qualche informazione in più, ed hai tempo e voglia visto il periodo, su come procedere con la burocrazia internamente con le nuove regole OAM per le monete minutaglia in presioso, dammi un colpo di telefono Alberto... Almeno ci si fa gli auguri :D

Pino.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monetaio
8 minuti fa, Sator dice:

Ringrazio per i chiarimenti. Le API di ebay non forniscono il codice fiscale perché non è richiesto al momento dell'iscrizione e dunque non esiste un campo apposito. Bisogna semmai impostare la richiesta del codice al momento dell'acquisto (non concludi la transazione se non compili il campo apposito), ciò tuttavia, per esperienza, non genera un effetto positivo sull'acquirente medio che spesso non conclude proprio l'acquisto. Purtroppo non bisogna affatto fare affidamento sull'assistenza eBay, è un mondo a sé stante e non è affatto detto tolga feed o difetti a priori, la prassi è mandare una richiesta di revisione all'acquirente (arrabbiato perché non ha ricevuto l'oggetto, quindi potete immaginare...). Con Catawiki invece mi trovo meglio, solo il pagamento differito dalla spedizione non mi va proprio giù...

 

 

Grazie e buona giornata 

 

 

Sarà come dici tu, ma da noi i CF da quando lo prendiamo da li vengono giù tutti. ;)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alberto Varesi
19 ore fa, Monetaio dice:

Quindi mi stai dicendo che i professionisti italiani che comprano alle tue aste ti chiedono il documento di identità per poterti schedare nel registro inquanto titolare/referente della casa d'asta ?
Il registro nasce(va) per l'acquisto da privati di prezioso usato, infatti non prevede la possibilità di inserire aziende per le diciture che riporta ma anzi obbliga ad inserire i dati di una persona fisica.
Detto questo, anche io, per non sbagliare, ho sempre inserito anche gli acquisti da altri professionisti in tali registro, ma anche a vista il risultato era un mezzo pastrocchio con dati aggiuntivi non previsti come la piva e la ragione sociale dell'azienda, oltre ai dati del referente dell'azienda...
Se hai qualche informazione in più, ed hai tempo e voglia visto il periodo, su come procedere con la burocrazia internamente con le nuove regole OAM per le monete minutaglia in presioso, dammi un colpo di telefono Alberto... Almeno ci si fa gli auguri :D

Pino.

 

Volentieri....oggi ti chiamo

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sator
21 ore fa, Monetaio dice:

Sarà come dici tu, ma da noi i CF da quando lo prendiamo da li vengono giù tutti. ;)

Appena provato, ti confermo che avete impostato l'opzione che dicevo. Senza inserire subito il codice fiscale non posso acquistare nel vostro negozio eBay. Ahimè mi dai conferma che è l'unico modo per non diventare pazzi a richiederlo, il problema è che decima sensibilmente gli acquisti medio-piccoli...

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alberto Varesi

Se una persona non vuol fornire il proprio CF prima di procedere all'acquisto, molto probabilmente non lo darà nemmeno successivamente.

Ritengo quindi che sia meglio "scremare" prima

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tinia Numismatica
Il 29/12/2018 alle 09:31, Monetaio dice:

E se compri il materiale in fattura da altro professionista, come ad esempio all'asta Varesi, e non devi quindi inserirlo nel registro della PS inquanto già fatto il procedimento 10gg ecc ecc da precedente professionista, che numero di registrazione gli dai ? :)

 

Perché non dovresti inserirlo nel TUO registro di PS?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monetaio
7 ore fa, Tinia Numismatica dice:

Perché non dovresti inserirlo nel TUO registro di PS?

Il senso era che se compri da azienda che ha comprato da privato non vi è necessità ne di identificare su tali registri chi sta vendendo perchè soggetto noto ne di lasciar il materiale a disposizione perchè procedura già effettuata a monte. La parte fiscale invece rimaneva invariata. 

Il problema comunque non si pone più inquanto i registri di ps, almeno qui a ts, hanno smesso di esistere.

Si va a schede.

Edited by Monetaio
Ortografia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tinia Numismatica
16 ore fa, Monetaio dice:

Il senso era che se compri da azienda che ha comprato da privato non vi è necessità ne di identificare su tali registri chi sta vendendo perchè soggetto noto ne di lasciar il materiale a disposizione perchè procedura già effettuata a monte. La parte fiscale invece rimaneva invariata. 

Il problema comunque non si pone più inquanto i registri di ps, almeno qui a ts, hanno smesso di esistere.

Si va a schede.

E sulle schede non c’è piu il progressivo di registrazione che rimanda all’identificativo del cedente?

Share this post


Link to post
Share on other sites

sandrocoin

Grazie a tutti per le risposte

la mia conclusione e' che essendo in Italia ...la confusione in questo frangente regna sovrana !!

Sandro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.