Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
gallo83

Emilia Romagna Rinaldo d'Este - Mezzo Ducato 1732

Recommended Posts

gallo83

Buongiorno e buone feste a tutti

in ritardo di un paio di giorni ,babbo natale è venuto pure da me con un regalino :) 

moneta per me di grande fascino con un ritratto del duca superbo e ricco di particolari,dalla veste ai lunghi capelli.

il rovescio non è da meno con San Contardo d'Este(primogenito di duchi estensi poi passato a vita religiosa) che prega in abiti da pellegrino rivolto verso la città che si intravede in lontananza con la sua celebre torre campanaria.

un modulo in argento importante per la zecca estense.

vi piace?cosa ne pensate?

 

grazie a tutti e un saluto

marco

IMG-20181227-WA0036.jpg

IMG-20181227-WA0035.jpg

  • Like 7

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Sublime veramente, splendido ritratto , complimenti !

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

gallo83
2 ore fa, fofo dice:

Chi sono gli incisori di questa interessantissima Zecca?!

nel 1727 Rinaldo scrisse al suo rappresentante a roma ordinando di dare ad Ottone Hamerani il compito di approntare i conii dei mezzi ducati.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

simonesrt

Bellissimo esemplare.  Un regalo di Natale veramente di gusto 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

DOGE82

Bellissima moneta!! È che particolari il ritratto. Complimenti! 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

niko

Una moneta affascinante direi, accompagnata da una conservazione ben più che discreta. Complimenti per l’acquisto e presumo la scelta! 

N.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

gallo83

buongiorno

 

leggendo il crespellani si apprendono curiosità...tutti i mezzi ducati di Rinaldo o più volgarmente"pezze da 4(lire)" furono battute in gran numero dal 1727 al 1732 ma successivamente ritirate dalla circolazione per l'aumento sconsiderato a quel tempo del valore dei metalli preziosi. In pratica l'argento valeva più del nominale. Son monete di una rarità superiore e non di poco rispetto a quanto si apprende dalle tirature reali.

 

marco

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sirlad

Concordo, si tratta di una moneta sublime e molto rara, con un superbo ritratto del Duca.

Complimenti 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

mariov60
4 ore fa, gallo83 dice:

buongiorno

 

leggendo il crespellani si apprendono curiosità...tutti i mezzi ducati di Rinaldo o più volgarmente"pezze da 4(lire)" furono battute in gran numero dal 1727 al 1732 ma successivamente ritirate dalla circolazione per l'aumento sconsiderato a quel tempo del valore dei metalli preziosi. In pratica l'argento valeva più del nominale. Son monete di una rarità superiore e non di poco rispetto a quanto si apprende dalle tirature reali.

 

marco

In realtà il mezzo ducato, emesso in circa tre milioni di pezzi, a causa del suo basso titolo in argento, provocò un grave innalzamento del valore della moneta aurea di riferimento. La doppia di Spagna, ad esempio, nel 1711 era scambiata per 44 lire, nel 1734 veniva valutata 64 lire.

Il mezzo ducato, in base ai chirografi ducali, doveva avere un peso legale di 11,3 g con un titolo del 437 %o, per un contenuto di argento puro di 4,95 g che darebbe 1,24 g per lira. 

La lira del 1707 conteneva 1,91 g d'argento (peso legale di 6,6g e titolo del 292 %o) .

Fatte le proporzioni possiamo vedere come la tariffa del 1734 (64 lire per una doppia =  79,4 g d'argento) corrisponde, riducendo un poco, al valore in argento del 1711 ( 44 lire per una doppia = 84 g d'argento) ma con una svalutazione prossima al 30% del nominale in questione (la lira).

Da notare che del mezzo ducato il CNI descrive un esemplare datato 1720... nei documenti descritti dal Crespellani il mezzo ducato viene citato solo a partire dal dicembre del 1726 (con emissione 1727). Se teniamo conto anche di tutto quanto detto sopra (titolo, contenuto reale in argento e rapporto con la moneta aurea) ho seri dubbi che la coniazione di questo nominale e con questo intrinseco, sia iniziata prima del 1727. Ho fatto una rapidissima ricerca nei vari db on-line e l'unico esemplare che ho trovato descritto con data 1720 era invece un 1730 (vendita Filetti 6 2015, lotto 212).  Se qualcuno avesse notizie di esemplari del mezzo ducato con millesimo 1720 questo sarebbe il momento di condividerle... In caso contrario dovremo aspettare l'analisi critica della collezione reale prodotta dal BdN on-line... 

A chiusura non posso non complimentarmi con Marco per la freschezza e lo spessore dei tratti di questo esemplare... 

Ciao

Mario

  • Like 2
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

taglialuca

Buonasera a tutti,

Vista in mano mano, moneta veramente eccezionale e in massima conservazione... Rilievi e fondi veramente ottimi.... Ti sei lanciato con Modena e ti vedo veramente preso...

Ho finito i mi piace ma domani mattina non dimenticherò di metterlo a questa chicca..

Complimenti boss ci vediamo presto..

Luca

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

eracle62
Il 28/12/2018 alle 10:21, gallo83 dice:

Buongiorno e buone feste a tutti

in ritardo di un paio di giorni ,babbo natale è venuto pure da me con un regalino :) 

moneta per me di grande fascino con un ritratto del duca superbo e ricco di particolari,dalla veste ai lunghi capelli.

il rovescio non è da meno con San Contardo d'Este(primogenito di duchi estensi poi passato a vita religiosa) che prega in abiti da pellegrino rivolto verso la città che si intravede in lontananza con la sua celebre torre campanaria.

un modulo in argento importante per la zecca estense.

vi piace?cosa ne pensate?

 

grazie a tutti e un saluto

marco

IMG-20181227-WA0036.jpg

IMG-20181227-WA0035.jpg

Ammazza che mi ero perso, non l'ho mai vista cosi...ma dove le trovi...

In questa mezza si vede che la buona scuola non mente, la famiglia degli Hamerani lasciò traccia di se in diverse zecche...

Un modulo stupendo e stilisticamente raffinato, il ritratto tipico con parrucca settecentesca, e il rovescio con effetto prospettiva aerea formidabile..

Insomma altro pezzo da novanta..

Certo che vedere Modena in queste conservazioni è davvero imbarazzante...

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

gallo83
5 ore fa, eracle62 dice:

Ammazza che mi ero perso, non l'ho mai vista cosi...ma dove le trovi...

In questa mezza si vede che la buona scuola non mente, la famiglia degli Hamerani lasciò traccia di se in diverse zecche...

Un modulo stupendo e stilisticamente raffinato, il ritratto tipico con parrucca settecentesca, e il rovescio con effetto prospettiva aerea formidabile..

Insomma altro pezzo da novanta..

Certo che vedere Modena in queste conservazioni è davvero imbarazzante...

Ho il mio spacciatore segreto 😂😂😂

In realtà dei mezzi ducati é quello meno raro anche in bella conservazione. Da nomisma c'è ne sono un paio in vendita ad esempio... Uno dei quali davvero super. 

Detto questo fai comunque bene a dire che non sono facili da trovare in ottime condizioni. 

 

Marco

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.