Jump to content
IGNORED

acsearch


Recommended Posts

Acsearch comunica di aver superato la fase di beta test e che ora ogni ricerca costerà 70 centesimi di dollaro. Agli inizi della rete avevo sperato che l'innovazione fosse un passo verso una comunicazione libera, verso una più vera democrazia, una condivisione libera delle risorse e della conoscenza. Mi illudevo: Internet è diventata un business e non poteva essere diversamente in questo nostro mondo dominato dal "mercato", dalla sfrenata corsa ad arricchirsi, dal denaro come primo - se non unico - valore.

Link to post
Share on other sites

ZuoloNomisma

Questa è senza dubbio una spiacevole notizia... Dopo coinarchives anche acsearch diventa a pagamento, limitando così in maniera decisiva la sua utilità e fruibilità. Davvero un peccato... Personalmente lo usavo molto spesso... 

Michele 

Link to post
Share on other sites

Massenzio
22 minuti fa, okt dice:

Acsearch comunica di aver superato la fase di beta test e che ora ogni ricerca costerà 70 centesimi di dollaro. Agli inizi della rete avevo sperato che l'innovazione fosse un passo verso una comunicazione libera, verso una più vera democrazia, una condivisione libera delle risorse e della conoscenza. Mi illudevo: Internet è diventata un business e non poteva essere diversamente in questo nostro mondo dominato dal "mercato", dalla sfrenata corsa ad arricchirsi, dal denaro come primo - se non unico - valore.

Guarda che si paga solo la ricerca tramite immagini, vale a dire che tu posti l’immagine della moneta e acsearch vede se c’è una corrispondenza nei suoi archivi. La ricerca classica è al momento libera e gratuita come prima.  

Link to post
Share on other sites

43 minuti fa, Massenzio dice:

Guarda che si paga solo la ricerca tramite immagini, vale a dire che tu posti l’immagine della moneta e acsearch vede se c’è una corrispondenza nei suoi archivi

Quella che costa 0,70 appunto. A me sembra inutile, salvo rare eccezioni. Se la moneta è già passata in asta in molti casi te lo scrivono le case d'asta. Mi è capitato di cercare dei prezzi di riferimento di una mia moneta e ho trovato che era già passata in asta due volte. (Non era un  fascione, ovviamente). Nel caso di monete comuni come appunto quella citata, magari un FDC non so come possa dare esiti certi. Un micro-graffio sul naso ? Con la tecnologia odierna penso sia possibile. 

La corrispondenza negli archivi ?  Non hanno le aste tra 1939 e 1998, 60 anni sono molti anche se c'è di mezzo una guerra. Ma le aste dal 1960 al 1998 dovrebbero aggiungerle...i cataloghi sono reperibili.

La ricerca senza gli esiti d'asta rimane gratis. Quella completa costa ,mi pare, 70 € all'anno. 

Link to post
Share on other sites
principesax

In generale l'informatica va pagata perché va pagato il lavoro. Probabilmente hanno assunto o comunque pagato un ricercato nel campo del riconoscimento delle immagini per proporre ed adattare al caso degli algoritmi esistenti. 

Da collezionista per me è una funzionalità molto interessante anche se la quantità di monete presenti nel database non è per me sufficiente. 

Edited by principesax
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.