Jump to content
IGNORED

teriaca santa Maria della scala


minerovox
 Share

Recommended Posts

ciao a tutti, mi hanno sempre incuriosito tessere e gettoni e l'exonumia in genere.. poco tempo fa in un mercatino ho preso questo che pensavo essere un gettone, facendo ricerche sono arrivato a questa discussione e scoperto la teriaca... :)  e penso proprio che sia uno di questi tappi o tessere.. 

dato che non ne ho trovati di simili gradirei un vostro parere , sul periodo et quant'altro...  

al dritto leggo:  TERI... .. ..... MARIA DELLA SCALA   (ROMA in esergo)  

Rovescio: Liscio 

 

Graffie a tutti :)

IMG_20190212_132547_8.jpg

Link to comment
Share on other sites


Nella seconda metà del XVIII sec. a Roma c’era una vera e propria concorrenza tra farmacie private ‘laiche’ e farmacie fratesche o monastiche per la produzione della teriaca. Conosco alcuni tappi sigillo della teriaca prodotta dai Gesuiti, ma non ne ho mai visti di analoghi dei Carmelitani Scalzi.

 

167030795_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.d7719ab9fd87640a76352727ae54bc5f.jpg

Link to comment
Share on other sites


Posso aggiungere che si tratta effettivamente della teriaca prodotta dalla spezieria di Santa Maria della Scala, la più antica di Roma, che si trova in Trastevere al primo piano del convento dei Carmelitani Scalzi. Al suo interno ha un laboratorio galenico con vasi, bilance, mortai, frantoi, maioliche e alambicchi di distillazione. Del '700 conserva invece l'arredamento, le scaffalature, le vetrine ed il bancone. Il laboratorio liquoristico è invece dell'800. Inizialmente soltanto i frati coltivavano nell'orto le piante necessarie a loro e quindi il consumo era esclusivamente interno. Dal Seicento fu aperta anche al pubblico e divenne molto celebre: principi, cardinali e anche medici dei pontefici frequentarono la spezieria. Venne nominata "farmacia dei Papi".

http://www.romatoday.it/eventi/cultura/La-spezieria-di-S.Maria-della-Scala

 

1951047063_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.60c02901dfc70510b8df95576e975507.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 1 year later...
Il 12/2/2019 alle 18:41, apollonia dice:

Posso aggiungere che si tratta effettivamente della teriaca prodotta dalla spezieria di Santa Maria della Scala, la più antica di Roma, che si trova in Trastevere al primo piano del convento dei Carmelitani Scalzi. Al suo interno ha un laboratorio galenico con vasi, bilance, mortai, frantoi, maioliche e alambicchi di distillazione. Del '700 conserva invece l'arredamento, le scaffalature, le vetrine ed il bancone. Il laboratorio liquoristico è invece dell'800. Inizialmente soltanto i frati coltivavano nell'orto le piante necessarie a loro e quindi il consumo era esclusivamente interno. Dal Seicento fu aperta anche al pubblico e divenne molto celebre: principi, cardinali e anche medici dei pontefici frequentarono la spezieria. Venne nominata "farmacia dei Papi".

http://www.romatoday.it/eventi/cultura/La-spezieria-di-S.Maria-della-Scala

 

1951047063_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.60c02901dfc70510b8df95576e975507.jpg

Buongiorno a tutti,

in merito all'attività della spezieria, si può ritenere che abbia continuato la vendita al pubblico di theriaca fino a tempi relativamente recenti.

E,' infatti, appena emerso un contenitore per la disperazione al pubblico del prezioso medicamento che, vista la tipologia e i materiali, farebbe pensare ad un oggetto dei primi decenni del '900.

Per quanto riguarda le dimensioni, circa 5 cm di altezza per 3 di diametro, non siamo troppo lontani dalle dimensioni di analoghi contenitori più antichi, sia veneziani, sia romani della produzione facente capo ai Gesuiti.

s-l500.jpg

s2-l500.jpg

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.