Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
osio

Imitative celtiche

Recommended Posts

osio

Buongiorno, 

vi scrivo per una consulenza bibliografica, chiamiamola così. Mastico un po' la bibliografia relativa alle imitative celtiche di area sia ispanica che geto-dacica, mentre per l'area gallica ho una grande lacuna. Sono a conoscenza di quinari imitativi di area, per l'appunto, gallica e penso di possederne uno... Sapreste aiutarmi? Grazie. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flavio_bo

non sono espertissimo , ma non ho capito se volevi dei riferimenti  bibliografici ampi tipo questo?

https://www.sixbid.com/browse.html?auction=5868&category=194638&lot=4905832 ma ce ne sono tanti altri

oppure volevi qualcosa di solamente specifico sulle monete galliche  che si rifanno a monete romane?

 

xxxxxxxxxxxxx.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

osio

Anzitutto, grazie per la risposta, @Flavio_bo.

In questi giorni ho avuto modo di sfogliare un po' la bibliografia relativa alle imitative celtiche di area gallica, si tratta però di contributi focalizzati su monete in argento di modulo e peso -  equivalenti grossomodo a quello di quinari del III a.C. - prodotte appunto dai Celti di area gallica, che imitano un po' alla lontana prototipi romani di quinari. Penso soprattutto alle serie con al dritto Roma e al rovescio un cavaliere al galoppo verso destra con sotto la legenda (variabile...), quelle cioè che hai postato tu stesso.

In quegli stessi contributi, però, non ho trovato nulla sulle imitative celtiche di area gallica che imitino più da vicino i prototipi romani. Cioè che hanno tutti gli elementi dei prototipi romani (testa di Roma a destra; due dioscuri al galoppo con sotto la scritta ROMA), seppur con una resa in generale più stilizzata. Analoghi contributi ci sono per le imitative iberiche e geto-daciche.

Mi domando a questo punto se ce ne siano per le imitative celtiche di area gallica. O, addirittura, se non mi sia sbagliato io a attribuire ai Celti di area gallica il mio quinario... Magari è da attribuire a una zecca iberica o ai geto-daci, anche se in entrambi i casi mi pare non siano noti quinari imitativi. Boh...

Edited by osio

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

@osioCiao, io non ho presenti imitative celtiche di area gallica come quelle che tu citi (coi Dioscuri, ecc.) Forse però se posti la moneta in tuo possesso riusciamo a capire meglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

osio

Chissà che non ne veniamo a capo...

gr 2,14; mm 14,8; 45 gradi. 

Il prototipo potrebbe essere il quinario RRC 48/1.

 

 

image.jpeg

image.jpeg

Edited by osio

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Molti aspetti paiono assolutamente normali, ma altri fanno pensare effettivamente ai Celti, specie i "globetti" al posto delle articolazioni (nelle zampe dei cavalli), e anche il muso e l'occhio. Così pure le teste dei Dioscuri, ed il loro mantello svolazzante. Però oltre che della Gallia, potrebbe essere di zona svizzera o danubiana.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flavio_bo

@osio purtroppo, per la mia limitata conoscenza,  non riesco a esserti d'aiuto imitativi  di denari e moneta argentea del tipo dioscuri  in area gallica si sono rinvenuti in territorio dei sequani e in gallia meridionale e attribuite a non meglio  identificate tribu di quell'area. Però parliamo di monete completamente diverse di stile grezzo , dove al rovescio risulta per la maggio parte si vede 1  solo cavaliere  e dove Roma è sostituito per lo più da altre lettere. Ho guardato anche tra le monete coniate dagli eravisci della Pannonia grandi imitatori di denari romani anche di bello stile, ma non ho trovato nulla di associabile e comunque lo stile delle monete rimane sempre basso rispetto alla moneta che hai postato.

E un quinario ufficiale di zecca itinerante coniata durante qualche conflitto ? (II Guerra Punica?)

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jordan Montgomery

Ho visto un'altra moneta da questi conii, ma non sono convinto che sia antico. Il bordo ha crepe e lo stile è diverso da qualsiasi imitazione che ho visto e sospetto che siano stati fatti su una pressa dai "celti reincarnati"

AnonQuinariusImi.jpg.85bff36b90f53b7e20f87a5e79d1f153.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Mi sembra un'ipotesi interessante e da non scartare. Anche la moneta postata da Osio aveva un po' troppe crepe; a parte lo stile, che è in effetti piuttosto "composito".

Share this post


Link to post
Share on other sites

osio

@Jordan Montgomery, chissà... Potresti indicare la provenienza dell'esemplare che hai postato? E, se possibile, anche peso e diametro e rotazione dei conii. Grazie!

Edited by osio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jordan Montgomery

@osio La provenienza di questo esemplare è Pegasi 36 lotto 382. È stato descritto come ufficiale 44/6, ma lo hanno ritrattato dopo averli inviati via email. Purtroppo ho perso le sue metriche.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.