Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
mamic

puntini sulle prove e sulla p.t. granchio

Recommended Posts

Infuriato
mamic

Premesso  che non ho mai trovato nulla sull'argomento,voglio esporre la mia convinzione sulla presenza dei "puntini" in incuso sulle monete prova. Come da foto postate ,evidenzio le impronte in incuso , se notate sono tracce di penetrazione "punta a piramide". Non è un errore di conio e nemmeno attribuibile a congetture più volte sentite. Sono semplicemente le tracce della prova di durezza sulla moneta richiesta prima di metterle in produzione_Venne usato uno strumento: il durometro ; in questo caso è stata usata la tecnica -Vickers- ( e non stò ad annoiarvi con il procedimento ) ma posso dire che ha il pregio di essere usata senza compromettere  la moneta,utilizzando ,appunto ,un diamante a forma di piramide con cui si ottiene la durezza misurandone la profondità di penetrazione__ >Mamic

Inked50 £ PROVA IN ITALMA 1950 rid_LI.jpg

Inked100 £ 1950 - prova-ac rid_LI.jpg

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic

Nella prova tecnica "granchio " , si vedono:  in alto due impronte lasciate utilizzando la _Vickers _e in basso  due più grosse , ma , a differenza delle  precedenti ,hanno la forma circolare.Sono impronte lasciate usando la tecnica _Brinell oppure la Rockwell_ (sostanzialmente cambia poco ) .Consiste nel far penetrare una sfera di acciaio durissimo con un determinato carico, si usa sui materiali più teneri ,in questo caso il bronzital. La durezza si ottiene misurando il diametro che la sfera , caricata con una forza determinata,lascia sul metallo.( sul durometro c'è uno schermo che amplifica l'immagine dell'impronta lasciata e, con il righello 0,1 mm ,parte integrante dello strumento, si misura  il diametro dell'impronta ottenendone la durezza )  _ E' prassi consolidata l'eseguire prove con due tecniche diverse sullo stesso campione quando il risultato di una da adito a dubbi_ Non è da escludere (possibilità remota) che la prova venga rifatta su un'altra moneta__>Mamic

Inkedgranchio con puntini rid_LI.jpg

Edited by mamic

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic

In ogni caso è impossibile che le impronte possano apparire nell'identica posizione su una moneta uguale.Pertanto ,se sai che un "granchio con i puntini" è a "Vienna" e ,te ne venisse proposto uno uguale, io affermerei che una delle due è falsa > Mamic

Edited by mamic

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic
22 minuti fa, mamic dice:

In ogni caso è impossibile che le impronte possano apparire nell'identica posizione su una moneta uguale.Pertanto ,se sai che un "granchio con i puntini" è a "Vienna" e ,te ne venisse proposto uno uguale, io affermerei che una delle due è falsa > Mamic

1697203661_testa50conpuntini.jpg.c3fc2c0ed06ca0459e86375ecd1ed376.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

elledi

Interessante.  Però credo che potrebbero esserci in giro anche monete senza questi segni.. Specie quelle con scritto PROVA 

Share this post


Link to post
Share on other sites

cabanes
1 ora fa, elledi dice:

Però credo che potrebbero esserci in giro anche monete senza questi segni..

SI.

E' ragionevole pensare che, a fronte di centinaia di pezzi coniati, non tutti vengano testati col durometro: non avrebbe senso in quanto, dipendendo la durezza dalla lega usata e dall'incrudimento dovuto alla deformazione subita dal tondello, darebbero tutti lo stesso valore. E' sufficente una misura a campione, se il lotto è omogeneo.

 

PS: essendo del mestiere confermo che le impronte in questione danno la netta sensazione (convinzione) di essere impronte di durometro. Per averne la certezza bisognerebbe conoscere la durezza dei 50 lire per confrontarla poi con le dimensioni delle impronte

Edited by cabanes

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic
1 ora fa, elledi dice:

Interessante.  Però credo che potrebbero esserci in giro anche monete senza questi segni.. Specie quelle con scritto PROVA 

Ma senza dubbio alcuno; la prova di durezza viene fatta su uno o al max 2 campioni di moneta.L'ho anche scritto (possibilità remota ) che venga rifatta su altre monete dello stesso tipo_

Edited by mamic

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic
20 minuti fa, cabanes dice:

SI.

E' ragionevole pensare che, a fronte di centinaia di pezzi coniati, non tutti vengano testati col durometro: non avrebbe senso in quanto, dipendendo la durezza dalla lega usata e dall'incrudimento dovuto alla deformazione subita dal tondello, darebbero tutti lo stesso valore. E' sufficente una misura a campione, se il lotto è omogeneo.

 

PS: essendo del mestiere confermo che le impronte in questione danno la netta sensazione (convinzione) di essere impronte di durometro. Per averne la certezza bisognerebbe conoscere la durezza dei 50 lire per confrontarla poi con le dimensioni delle impronte

Impossibile: le 50 lire sono state testate con la Vickers ; misura la profondità_Stessa cosa per le impronte sferiche , devi avere l'impronta sotto lo strumento con la moneta originale_ 

Share this post


Link to post
Share on other sites

cabanes
1 ora fa, mamic dice:

Impossibile: le 50 lire sono state testate con la Vickers ; misura la profondità_Stessa cosa per le impronte sferiche , devi avere l'impronta sotto lo strumento con la moneta originale_ 

sicuro?

Ai miei tempi, ma anche oggi mi pare, la faccenda vickers funzionava così:

" La durezza Vickers HV si ricava dal quoziente tra la forza di prova applicata F (espressa in Newton N) e la superficie dell'impronta lasciata sul campione. Per calcolare la superficie dell'impronta piramidale si utilizza il valore medio delle due diagonali d1 e d2 (in mm), perché spesso la base delle impronte Vickers non è un quadrato esatto. "

vickers.jpg.19c74c47983ea8093d097887ba147e24.jpg

E' molto più facile, al microscopio, misurare una superfice normale all'obiettivo che non una profondità parallela allo stesso, no?

Edited by cabanes

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic
1 ora fa, cabanes dice:

sicuro?

Ai miei tempi, ma anche oggi mi pare, la faccenda vickers funzionava così:

" La durezza Vickers HV si ricava dal quoziente tra la forza di prova applicata F (espressa in Newton N) e la superficie dell'impronta lasciata sul campione. Per calcolare la superficie dell'impronta piramidale si utilizza il valore medio delle due diagonali d1 e d2 (in mm), perché spesso la base delle impronte Vickers non è un quadrato esatto. "

vickers.jpg.19c74c47983ea8093d097887ba147e24.jpg

E' molto più facile, al microscopio, misurare una superfice normale all'obiettivo che non una profondità parallela allo stesso, no?

Ok ; ma se ci inoltriamo con i discorsi tecnici ci cacciano dal forum; comunque quello che hai dettagliatamente esposto è esatto. ( che grossolanamente si riduce alla profondità di penetrazione ) -

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic
Il ‎06‎/‎06‎/‎2019 alle 11:00, mamic dice:

Premesso  che non ho mai trovato nulla sull'argomento,voglio esporre la mia convinzione sulla presenza dei "puntini" in incuso sulle monete prova. Come da foto postate ,evidenzio le impronte in incuso , se notate sono tracce di penetrazione "punta a piramide". Non è un errore di conio e nemmeno attribuibile a congetture più volte sentite. Sono semplicemente le tracce della prova di durezza sulla moneta richiesta prima di metterle in produzione_Venne usato uno strumento: il durometro ; in questo caso è stata usata la tecnica -Vickers- ( e non stò ad annoiarvi con il procedimento ) ma posso dire che ha il pregio di essere usata senza compromettere  la moneta,utilizzando ,appunto ,un diamante a forma di piramide con cui si ottiene la durezza misurandone la profondità di penetrazione__ >Mamic

Inked50 £ PROVA IN ITALMA 1950 rid_LI.jpg

Inked100 £ 1950 - prova-ac rid_LI.jpg

Già che ci sono ; queste due il 50 £ e il 100 £ ;  + il precedente 50£ riuscite a darmi un'opinione  ? Autentiche ? FDC ? __Pretendo troppo con le foto che ho postato ….. tento lo scroccare un V/s parere ...Grazie 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.