Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
nik.sala

25 Lire V.E. III 23.03.1902

Recommended Posts

nik.sala

Buonasera a tutti,

non sono presente molto "fisicamente" nel forum ma sono un appassionato collezionista da oltre 20 anni, ne avevo meno di 18 quando cominciai...

Volevo renderVi partecipi del mio ultimo acquisto¬†ūü§ó

IMG_2230.JPG

IMG_2231.JPG

IMG_2232.JPG

Edited by nik.sala
  • Like 7
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

PriamoB

Non mi soffermo neanche a commentarla, sarebbe superfluo,  ti faccio i mie complimenti. :good:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
jaconico

Inutile dirti che pagherei il biglietto solo per vederla dal vivo. 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

nikita_
Supporter

Gran bel pezzo! complimenti per l'acquisizione :good:

Share this post


Link to post
Share on other sites

petronius arbiter

Senza parole :o

petronius :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sirlad

Credo si tratti, tenendo conto anche dello stato conservativo, di un pezzo unico o quasi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Acqvavitus

Non vorrei sbagliarmi ma siamo di fronte ad un biglietto sicuramente quasi unico e da almeno 20 K se non pi√Ļ. Un sogno irrealizzabile per molti!

Se sei arrivato al punto di acquistare questa banconota significa che sei alla fine della raccolta e avrai dei pezzi in collezione da far invidia a tutti qui sul forum. Complimenti vivissimi per la nuova acquisizione. Ora facci vedere anche gli altri tuoi pezzi, non tenerli solo per teūüėä.

Condivido con voi un articolo che ho appena finito di leggere:

https://www.ilgiornaledellanumismatica.it/belle-e-fragili-le-25-lire-del-re-numismatico/

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scudo1901

Che cosa aggiungere?

Complimenti vivissimi per una delle banconote pi√Ļ rare del Regno d'Italia, e non solo.

Non avevo solo contezza personalmente, sostanzialmente essendo molto ignorante in tema, che si trattasse di un unicum, anche perché se non vado errato (ma ripeto, posso sbagliarmi) ce n'è un esemplare, mi pare sempre in buona qualità, in vendita sulla baia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

wstefano

ūü§Ē Si potr√† scrivere ‚Äúcazzo‚ÄĚ sul forum? Intendo nella¬†sua accezione¬†esclamativa, di meraviglia, stupore, apprezzamento¬†e - perch√© no - invidia.

Complimenti vivissimi. Ti va ci raccontarci come/dove/quando l’hai avuta?

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Orodicarta
5 ore fa, Acqvavitus dice:

Non vorrei sbagliarmi ma siamo di fronte ad un biglietto sicuramente quasi unico e da almeno 20 K se non pi√Ļ. Un sogno irrealizzabile per molti!

Se sei arrivato al punto di acquistare questa banconota significa che sei alla fine della raccolta e avrai dei pezzi in collezione da far invidia a tutti qui sul forum. Complimenti vivissimi per la nuova acquisizione. Ora facci vedere anche gli altri tuoi pezzi, non tenerli solo per teūüėä.

Condivido con voi un articolo che ho appena finito di leggere:

https://www.ilgiornaledellanumismatica.it/belle-e-fragili-le-25-lire-del-re-numismatico/

Ciao a tutti, intanto complimenti per l'acquisto stratosferico.. e anche un po' di invidia!! :D

Ho letto l'articolo segnalato da Acqvavitus, in cui si ripropone la teoria dell'olio di noce come causa della fragilità dell'inchiostro di questa splendida 25 lire. A questo proposito, posto le testuali parole di Crapanzano, che smentiscono questa teoria:

"Nel 1991, in occasione del Convegno di Senigallia, abbiamo organizzato una vendita all'asta di cartamoneta. Un'asta memorabile, in cui vennero presentate, assieme a molte banconote rare, anche numerosi esemplari unici. Basti ricordare che il totale delle vendite super√≤ i 600 milioni, cifra astronomica per l'epoca. Per ordinare la grande massa di biglietti - articolati in oltre 1200 lotti - mi avvalsi della collaborazione di alcuni amici, esperti appassionati del settore. Del gruppo dei collaboratori facevano parte, tra gli altri, Ermelindo Giulianini e il professor Libero Mancini, che fu il primo a svolgere approfondite ricerche sulla cartamoneta italiana e a pubblicare, nel 1966, un catalogo organico. Tutti i cataloghi pubblicati negli anni successivi, attinsero a piene mani dalle sue ricerche, taluni senza nemmeno citare la fonte. In particolare, un catalogo allora assai diffuso, non solo copi√≤ molte informazioni, ma riprodusse persino alcune banconote, mascherando il plagio con l'alterazione dei numeri di serie. Amareggiato per l'indifferenza alla sue rimostranze, difficilmente dimostrabili sul piano legale, Mancini escogit√≤ lo stratagemma di inserire, nelle successive edizioni, alcuni errori. Cos√¨, quando il diffuso catalogo copi√≤ i suoi dati (errori compresi) egli ebbe modo di citare in giudizio l'editore per plagio. E dopo alcune udienze, Mancini riusc√¨ a ottenere il risarcimento di otto milioni che, per l'epoca, rappresentavano una discreta somma. Mentre mi accingevo a redigere il catalogo dell'asta di Senigallia, ricco di informazioni e biglietti inediti, Mancini mi sugger√¨ di usare lo stesso stratagemma. Uno stratagemma che potremmo definire: "mistificare per demistificare", efficacemente utilizzato anche da quegli studenti che, alcuni anni or sono, fabbricarono delle false sculture di Modigliani, per smascherare la saccente ignoranza di illustri critici d'arte. Fu cos√¨ che mi venne in mente d'inventare la storia dell'olio di noce, una storia tanto verosimile, quanto fantastica, che decisi di riproporre anche nel catalogo Soldi d'Italia. Come aveva previsto Mancini, di questa storia si sono appropriati alcuni sedicenti cultori della cartamoneta che non hanno nemmeno citato la fonte del plagio. Ribadisco quindi che il 25 lire con l'effige di Vittorio Emanuele III non venne stampato con olio di noce, ma con una base tannica ricavata dalle noci di galla. Con lo stesso composto, il Poligrafico aveva gi√† stampato i biglietti da 10 lire di Umberto dal 1883 al 1888, che pure presentavano lo stesso difetto, causato pi√Ļ dallo scarso potere assorbente della carta, che non dalla qualit√† del materiale da stampa. Infatti, come i collezionisti ben sanno, bastava piegare quei biglietti profondamente, per fare scomparire parte della stampa. Il difetto era per√≤ meno evidente nei biglietti da 10 lire di piccolo formato, che venivano piegati raramente, mentre si accentu√≤ nelle 25 lire che, a causa della grande dimensione, subivano ripetutamente l'onta della piega. In conclusione, √® assolutamente certo che: a) il direttore del Poligrafico non decise alcun cambiamento nei metodi di stampa, ne tantomeno l'utilizzo dell'olio di noce. b) Vittorio Emanuele III non manifest√≤ mai alcuna insoddisfazione sulla qualit√† della stampa c) il direttore del Poligrafico non venne mai rimproverato ne tantomeno rimosso d) sulla questione nulla venne mai messo a tacere, perch√© non vi era nulla da celare. e) di questa questione non esiste alcune traccia storica, se non nella fantasia della mia mente Con buona pace di chi ha riportato questa panzana, senza nemmeno citare la fonte. Guido Crapanzano"

Olio di noce o di galla che sia, maneggiala il meno possibile e abbine gran cura, fallo x chi come me probabilmente non ne possieder√† mai una¬†ūüėĒ

Edited by Orodicarta
  • Like 2
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

PriamoB

Ciao @nik.sala, dopo questa pioggia di like e di commenti, ci attendiamo una tua risposta, siamo curiosi di sapere qualche particolare che ti ha spinto ad affrontare questo importante acquisto. E' raro vedere qui sul Forum banconote di codesta rarità e valore economico, e come si dice "la curiosità è numismatica" :D quindi.... raccontaci:clapping:

Un saluto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

nik.sala

Carissimi tutti,

Vi ringrazio molto.

Scusate ma il tempo è sempre tiranno con me : impegni lavorativi e non solo non mi danno l’opportunità di essere sempre sul pezzo, inoltre molti di Voi hanno davvero una capacità rara di far trasparire una passione che ha radici antiche in ognuno di Noi, io questa capacità non la sento mia.

Sono rimasto però estasiato ad esempio da questa discussione :

 

Davvero di rara profondità e passione. Qua sul forum ho interagito con il sempre eccezionale @petronius arbiter che è di una disponibilità e squisitezza davvero rare; il buon @nikita_ con cui condivido, oltre alla passione dei nummi cartacei, anche quella storico-bibliografica. Su questo forum, come dice lo stesso indirizzo internet, l’attenzione è rivolta verso il conio numismatico, che a me invece non trasmette nulla. La cartamoneta italiana, invece, mi ha da sempre affascinato.

Cominciai nel 1997, il resto di un 10mila lire Volta per dei ghiaccioli all‚Äôoratorio furono 5 pezzi Montessori consecutivi in Fds e 2 pezzi Marconi circolati...fu l‚Äôinizio della mia fine ūüėú

Tra l‚Äôaltro capii quasi subito, qualche anno dopo, che se oltre che una passione voleva essere un investimento, la qualit√† dei pezzi doveva essere obbligatoriamente elevata, e¬†cos√¨ con calma e pazienza,¬†cercando, affinando, monitorando, migliorando¬†le mie capacit√† di giudizio ho cominciato a ‚Äúcreare‚ÄĚ la mia collezione, divisa per decreti (tutti) cercando sempre il meglio del meglio, con tenacia, fatica, sudore, ma anche, alla fine di ogni conquista, immensa soddisfazione.

Come potete immaginare, questo pezzo va al di l√† di ogni immaginazione e difficolt√†. Periziato splendido, e se andate a vedere il prezzo di aggiudicazione dell‚Äôasta Bolaffi del tempo, i valori non sono insignificanti ūüôą

L‚Äôesemplare, salvo smentite, √® il pi√Ļ alto finora conosciuto come qualit√† ūüėä

Edited by nik.sala
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

nik.sala

Stavo per allegare altre tre foto, ma il peso non me lo permette. 

Perche invece all'apertura del mio 3D ci sono riuscito ???

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
jaconico
1 ora fa, nik.sala dice:

Stavo per allegare altre tre foto, ma il peso non me lo permette. 

Perche invece all'apertura del mio 3D ci sono riuscito ???

Sicuramente le foto precedentemente allegate erano meno pesanti di quelle nuove 

Share this post


Link to post
Share on other sites

nik.sala
20 minuti fa, jaconico dice:

Sicuramente le foto precedentemente allegate erano meno pesanti di quelle nuove 

Ti assicuro di no...

  • Confused 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

petronius arbiter
15 ore fa, nik.sala dice:

Stavo per allegare altre tre foto, ma il peso non me lo permette. 

Perche invece all'apertura del mio 3D ci sono riuscito ???

Con i tuoi soli 29 messaggi (ma perch√© non scrivi di pi√Ļ?¬†:D) dovresti avere a disposizione 750kb per allegare immagini

https://www.lamoneta.it/gruppi_utente.html/

Invece, nel post di apertura, hai allegato ben 3 immagini da 1 Mb l'una, roba che nemmeno io :o Non so come sia stato possibile, forse una congiunzione astrale favorevole :lol: a quanto pare ora sei rientrato nei ranghi.

petronius :)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

nik.sala

@petronius arbiter¬†vuoi dirmi che anche il sito ha percepito il ‚Äúpeso‚ÄĚ di quanto stavo postando ? ūüėāūüėāūüėā

Stasera da casa provo a ridurre la definizione ūüĎčūüŹĽ

Share this post


Link to post
Share on other sites

nik.sala

A1A16F3B-2C40-44A6-B324-A2656C36603F.jpeg

6A57E800-E4BA-4F52-8BB3-9C5B4BF714CD.jpeg

9FFADCF6-B7F6-447B-A2A5-1393931E6D7F.jpeg

C2CF9265-A3C5-498A-9C48-B5C0602943E2.jpeg

4D7258B7-9F60-40F4-A5D1-5EBF64D7BD94.jpeg

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

PriamoB

Si, va bè, allora ci vuoi proprio male...:shok: 

La cosa che maggiormente mi sorprende, non è tanto la rarità delle tue banconote, ma lo stato di conservazione, fenomenali

Ancora complimenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
jaconico
40 minuti fa, nik.sala dice:

A1A16F3B-2C40-44A6-B324-A2656C36603F.jpeg

6A57E800-E4BA-4F52-8BB3-9C5B4BF714CD.jpeg

9FFADCF6-B7F6-447B-A2A5-1393931E6D7F.jpeg

C2CF9265-A3C5-498A-9C48-B5C0602943E2.jpeg

4D7258B7-9F60-40F4-A5D1-5EBF64D7BD94.jpeg

Ora ti manca (forse) la 500 matrice di Umberto. Qualche giorno fa era in vendita presso la Bolaffi. Complimenti ancora !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scudo1901

Davvero straordinarie, ancora congratulazioni! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
jaconico

Dalla foto sembra FDS comunque 

Share this post


Link to post
Share on other sites

PriamoB
13 minuti fa, jaconico dice:

Dalla foto sembra FDS comunque 

Pensa che sui  cataloghi che ho io Crapanzano/Gigante, le loro quotazioni  (e che quotazioni) non vanno oltre lo SPL per questa tipologia di banconota...

Edited by PriamoB

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scudo1901

Nella perizia di Giulianini viene giudicato SUPERBO. A cosa equivale in termini di monete metalliche? Forse allo SPL?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
jaconico
4 minuti fa, PriamoB dice:

Pensa che sui  cataloghi che ho io Crapanzano/Gigante, le loro quotazioni  (e che quotazioni) non vanno oltre lo SPL per questa tipologia di banconota...

Si, sul crapanzano si ferma all’SPL

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

Lamoneta.it

La pi√Ļ grande comunit√† online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

√ó
√ó
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.