Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
VALTERI

La valle di Sarasvati

Recommended Posts

VALTERI

Sarasvati, Dea e divinità fluviale è la sposa di Brahma ed anche, probabilmente, il nome  di un grande fiume già scomparso nell'antichità e  che nel suo tracciato avrebbe per lungo tratto corso parallelo all'altro grande fiume Indo .

In tempi antichissimi l'esistenza di questi due grandi bacini idrografici, ha contribuito a rendere la grande area oggi nota come valle dell'Indo, una terra molto fertile e con clima mite, adatta allo sviluppo dell'agricoltura e dell'allevamento .

In epoca pressochè coeva (4^ mill. AC.) all'Egitto ed alla Mesopotamia, nascono qui alcune tra le prime e più antiche grandi città : tra queste, scoperta da poco più di 90 anni, Mohenjo-daro ci lascia un sito di grande importanza .

Una zona un poco elevata con edifici ed opere probabilmente a destinazione pubblica, una città 'bassa' piuttosto estesa e  con un ordinato reticolo di strade a delimitare regolari isolati di abitazioni  : case per lo più in mattoni, probabilmente su 2 piani e largamente provviste di locali per bagni collegati ad una rete stradale per lo smaltimento delle acque reflue .

Una popolazione in prevalenza di mercanti ed artigiani, nessun segno apparente di centri di potere, Re o caste sacerdotali, nessun segno di caste di guerrieri ed eserciti : segni invece di rapporti commerciali, anche importanti, fino forse con la lontana Mesopotamia .

La città, con le altre dell'area, decade rapidamente fino ad essere abbandonata verso il 1800 AC. .

La scomparsa del fiume Sarasvati con il suo bacino idrografico, forse per gravi fenomeni ad esempio tellurici, potrebbe avere concorso ad un radicale e rapido mutamento delle condizioni climatiche tale da rendere quella grande area insufficiente a fornire il sostentamento di popolazioni numerose e cittadine, obbligandole al trasferimento .

  

101.png

102.jpg

103.jpg

104.jpg

105.jpg

106.jpeg

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Archivio

Non è tutto. Diversi anni fa alcuni studi di archeologia marina hanno rilevato la presenza di strutture e di artefatti situati alla profondità di 36 metri nel Golfo di Khambhat. Il Golfo di Khambhat è situato a ridosso della valle dell'Indo. Le struttture sommerse lasciano pensare ad una città sommersa probabilmente legata alla civiltà di Harappa. Cosa sia accaduto a livello geologico/climatico non è dato saperlo. Per approfondire: https://en.wikipedia.org/wiki/Marine_archeology_in_the_Gulf_of_Khambhat

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.