Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
gpittini

Cabiro danzante?

Recommended Posts

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Domenica al Cordusio ho comperato questo interessante bronzo provinciale (o coloniale?),  che pesa 8,7 g. e misura 26 mm.  Il primo dubbio è quello della lingua: greco o latino? Al D si legge una K (che, almeno in teoria, in latino non esiste); però le varie L sono tutte latine, non si vedono delle lambda greche. La moneta ha qualche problema di consunzione, ma è difficile da leggere soprattutto per le contromarche: almeno 1 al diritto e non meno di 2 al rovescio. Quella del D  (circa a ore 5) è rotonda e contiene forse una A. Le due al R. (sulla sinistra) cancellano l'inizio della legenda; non riesco a decifrarle. Per fortuna è chiaro l'imperatore: al D si legge CKALEXAN..quindi Alessandro Severo. Al rovescio, una figura maschile nuda, ma con calzari e mantello svolazzante; danzante e volta verso sinistra.  Scritte poco chiare: forse  LO..L-C-LAUD (?).. Forse COLONIA CLAUDIA? Nel campo, inoltre, altre lettere: (I)OR-O.. Sicuramente una zecca di Asia Minore, forse Frigia o Cilicia... Che cosa mi suggerite?

 

PIC_5440.JPG

PIC_5442.JPG

Edited by gpittini
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

Nella Collezione Lindgren ho appena trovato un bronzo di Caracalla coniato a Sardi, che ha un rovescio abbastanza simile; in quel caso, la figura è  identificata con Helios. Non sono certo che sia identica, perchè la foto è piccola.Le scritte sono greche, e molto diverse.

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Nessuno ha qualche idea, anche assolutamente ipotetica? Io ho sfruttato tutte le risorse che ho in casa: Sear, Lindgren, Plant, Icard (Dictionary of Greek Coins Inscriptions, che però è dannatamente farraginoso). Purtroppo, la biblioteca della SNI è ancora chiusa. Naturalmente il personaggio al rovescio può benissimo non essere un Cabiro; anzi è più probabile che sia Helios, o una divinità locale (es, Men).

Edited by gpittini

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Credo di aver fatto un buon passo avanti! Guardando meglio la legenda del rovescio, leggo: NIN COL CLAUD, che continua poi nel campo sin e dx con: IOPO.

Il che porta a NINICA COLONIA CLAUDIOPOLIS in Cilicia. Resta però da trovare la moneta, che in Wildwinds manca. In un'altra moneta di tale zecca, compaiono Bacco e Sileno...

Edited by gpittini

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

In una moneta successiva della stessa zecca (per Massimino) compare Marsia, con un aspetto non molto diverso rispetto alla mia moneta. Teniamo conto che, specie nelle zecche dell'Asia, spesso ritornavano le stesse iconografie.

_ninicaClaudiopolis_AE28_SNGLev_623.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Grazie a Flavius Domitianus, ho potuto classificare con precisione la moneta, che si trova nel RPC VI, disponibile ora on-line, al n. 6901. La moneta sembra essere relativamente rara, comunque è presente al BM, alla Bibl. Nationale de France e nella Collezione Levante (n.613). Confermato che il personaggio al rov. è Marsia.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia

@gpittini

Occupandomi del mito di Marsia per i medaglioni, ho incrociato questo bronzo che ha qualche attinenza con il tuo.

721196.jpg.bed9787df47759b09f495c721bbfa54e.jpg

CILICIA, Ninica-Claudiopolis. Severus Alexander. AD 222-235. Æ 28mm (8.63 g, 7h). Laureate, draped, and cuirassed bust right, seen from front; c/ms: Nike right, over pellet-within D-within annulet in incuse circle / Marsyas standing left, raising hand and holding wineskin over shoulder. For coin: SNG Levante 613; SNG France -; for c/ms: Howgego 262 and 669. Good VF, dark green patina.

 

1285944027_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.9c715056983315aa08d9f95be1f39026.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Il 17/9/2020 alle 21:15, gpittini dice:

DE GREGE EPICURI

In una moneta successiva della stessa zecca (per Massimino) compare Marsia, con un aspetto non molto diverso rispetto alla mia moneta. Teniamo conto che, specie nelle zecche dell'Asia, spesso ritornavano le stesse iconografie.

_ninicaClaudiopolis_AE28_SNGLev_623.jpg

Ti può interessare il commento sul rovescio di questo bronzo (Triton VII).

2135112594_TritonVIIMassimino650782.jpg.551771b18d9e8b14c2f3961c8c4d83d0.jpg

CILICIA, Ninica-Claudiopolis. Maximinus. 235-238 AD. Æ 26mm (10.12 gm). IMP MAXIMINVS P I, laureate head right / NINI COL CLUA (sic), nude heroic male figure standing left, raising hand and holding wine sack. SNG Levante Supp. 169 (this coin); SNG France 794; BMC Lycaonia pg.117, 7; SNG Copenhagen -; SNG von Aulock 5778. Good VF, choice, glossy olive green patina. ($300)

I riferimenti sono unanimi nel descrivere il tipo di rovescio come Marsia nella sua tipica posa di tenere in mano un otre di vino. È stata prospettata la pur piccola possibilità di un’interpretazione diversa sulla base di un riferimento mitologico che ha come protagonista il re di Atene Egeo il quale, non avendo figli dopo due matrimoni e preoccupato per le intenzioni dei suoi fratelli rivali e dei loro parenti, si era recato a Delfi per consultare l'oracolo riguardo alla nascita dei figli. La risposta fu: "La bocca sporgente dell'otre, o migliore degli uomini, Non lasciarti andare finché non avrai raggiunto l'altezza di Atene". Egeo rimase perplesso e tornò ad Atene passando per Trezene dove il re Pitteo lo fece ubriacare e la figlia del re, Etra, rimase incinta di lui. Il loro figlio era Teseo, l'eroe di Atene. La rappresentazione su questa moneta potrebbe essere quella di Egeo con la sua metaforica otre di vino.

L'altro importante tipo di Massimino sui bronzi della zecca di Ninica-Claudiopoli raffigura la lupa con Romolo e Remo, e così si formano i legami con le fondamenta dei due grandi centri civici dell'epoca, Atene e Roma.

283117704_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.f47b62731ab009db32fc60853926ad95.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.